Il Governatore Bonaccini: “Emila Romagna, prima regione d’Italia per esportazione, punta ora sulla nautica con un’operazione straordinaria”

Il napoletano Gennaro Amato, presidente del Polo Nautico Italiano: “Il Salone Nautico di Bologna parte con i migliori auspici, già registrati 50 cantieri iscritti ad un anno dall’evento”

Bologna- Presentata questa mattina, al Comune di Bologna, la prima edizione del Salone Nautico di Bologna che si svolgerà dal 17 al 25 ottobre 2020 e sarà organizzato dal Polo Nautico Italiano presieduto dal napoletano Gennaro Amato.

“Un’operazione straordinaria per l’Emilia Romagna, – ha dichiarato il Governatore della Regione, Stefano Bonaccini – le fiere sono uno strumento eccezionale per l’economia e la nautica è un segmento in grande sviluppo. La nostra regione è la prima d’Italia per esportazione e, quindi, puntare su settori produttivi nuovi per il territorio è fondamentale, senza dimenticare che abbiamo 5 porti regionali, 4 comunali e numerosi approdi privati per il diporto”. L’Emilia Romagna, che in soli 5 anni ha ridotto la disoccupazione dal 9% al 5%, spiana la strada a questa importante esposizione che punta al segmento di barche tra i 5 e 18 metri.

Il Comune di Bologna, che ha accolto con l’assessore al Bilancio Davide Conte la stampa e i numerosi titolari di cantieri presenti, ha sottolineato attraverso una nota del sindaco Virginio Merola, il valore dell’iniziativa.

“Una fiera competitiva che guarda alla crescita e allo sviluppo, come dimostrano anche gli eccellenti dati del bilancio semestrale appena approvato dal consiglio di amministrazione. BolognaFiere, asset strategico per l’intero territorio bolognese e per l’Emilia-Romagna – ha detto il Sindaco di Bologna, Virginio Merola -  ha accentuato con creatività e determinazione la sua storica vocazione a esplorare il mercato, a creare e a cogliere le occasioni per crescere assieme alla città. Questo salone nautico dedicato alle barche tra i 5 e i 18 metri, il segmento che negli ultimi anni ha realizzato le maggiori performance di crescita, è un chiaro indice di questo spirito. Portare la nautica a Bologna vuole dire anche sottolineare il naturale collegamento al nostro mare, al turismo”.

Gennaro Amato, presidente del PNI (Polo Nautico Italiano), ha invece confermato la ripresa della nautica italiana e della necessità di puntare sulla nautica della gente comune, quella tra 5-18 metri, perché è questa la stazza delle imbarcazioni che navigano nelle baie italiane: “Siamo entusiasti di aver scelto Bologna e di aver ricevuto un supporto così valido e consistente da BolognaFiere e dalle Istituzioni di territorio. Abbiamo un anno per costruire un sogno e farlo diventare realtà, tanto da poter dire che il capoluogo emiliano sarà chiamata la città Blù”.

Il consigliere delegato di Bologna Congressi, Stefano Giuliani, ha sottolineato che: “Nel disegno di riqualificazione di Bolognafiere la nautica rappresenta un segmento produttivo di grande spessore e qualità importante per noi e per l’intera nazione”. Anche il vice presidente nazionale del CNA (Confederazione Nazionale dell’Artigianato) ha detto: “L’Italia mette in mostra le sue eccellenze tra le quali la piccola e media nautica che rappresenta una filiera estremamente importante. Dopo l’incoraggiante esperienza del Nauticsud avere un appuntamento a Bologna consolida un’ulteriore crescita del settore che si muove in una logica di sistema”

Sei i padiglioni che accoglieranno la prima edizione del Salone Nautico di Bologna, con oltre 32mila metri quadri espositivi, all’interno dei quali troveranno posto anche numerosi cantieri di imbarcazioni a vela. L’accesso all’area espositiva, che conta i padiglioni 19, 21, 22, 28, 29, 30 e il mall di collegamento tra questi ultimi, sarà garantito sia dall’accesso dall’area nord, dove ci sono i parcheggi esterni dedicati ai visitatori che potranno anche giungere in treno con la fermata diretta di Trenitalia o dal casello specifico di Autostrade Italiane.

IL SALONE NAUTICO GENOVA SBARCA A NEW YORK

Il Salone Nautico a Genova sbarca a New York per lanciare la sua 60esima edizione (17-22 settembre 2020) nell’ambito dei festeggiamenti del Columbus Day (12 –  14 ottobre)

UCINA Confindustria Nautica, ha accolto l’invito da parte della Columbus Citizens Foundation e sarà presente alle celebrazioni del 75° Columbus Day di New York, dal 12 al 14 ottobre, con una delegazione che annovera  il Presidente Saverio Cecchi, il Vice Presidente Andrea Razeto, e i rappresentanti istituzionali del territorio Ilaria Cavo, Assessore alla Comunicazione, alla Formazione e alle Politiche giovanili e Culturali della Regione Liguria, e Laura Gaggero, Assessore allo Sviluppo Economico Turistico e Marketing Territoriale del Comune di Genova.

L’evento newyorkese sarà l’occasione per il lancio mondiale della 60esima edizione del Salone Nautico a Genova (17-22 settembre 2020), appuntamento di caratura internazionale che l’anno prossimo celebrerà il suo sessantesimo compleanno e per il quale UCINA Confindustria Nautica, dopo il successo dell’edizione appena conclusa, è già al lavoro per organizzare un evento unico e indimenticabile che esalti lo straordinario traguardo raggiunto.

Nel corso della visita a New York, la delegazione prenderà parte ad incontri istituzionali, alla serata di Gala del Columbus Day, sabato 12 ottobre, e al Gala presso il Consolato Generale d’Italia a New York, in programma nella serata di lunedì 14 ottobre.

Parteciperà quindi nella giornata di lunedì 14 ottobre alla tradizionale Columbus Day Parade, la maggiore celebrazione al mondo della cultura italo-americana, che prenderà il via la mattina a Midtown e si snoderà lungo Fifth Avenue.

La parata verrà ripresa in diretta dalla rete televisiva statunitense ABC e sulle tv e sui canali digitali internazionali. La ABC seguirà il passaggio sul “red carpet”, tra la 67esima e la 69esima strada e trasmetterà ripetutamente un video volto a valorizzare Genova, la Liguria e il Salone Nautico, con l’invito a visitare la città e il territorio da parte dell’archistar Renzo Piano, del Sindaco di Genova Marco Bucci, del Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, di Marina Stella, Direttore Generale di Ucina Confindustria Nautica e di Alessandro Campagna, Direttore Commerciale del Salone Nautico.

Saverio Cecchi, Presidente UCINA Confindustria Nautica: “Siamo davvero onorati per questa occasione storica di essere presenti qui a New York a presentare e promuovere a livello mondiale la 60esima edizione del Salone Nautico a Genova. Un Salone che cresce ogni anno, come il settore, che da quattro anni vede un incremento a doppia cifra. Genova è la città natale di Cristoforo Colombo e la Capitale della nautica, la città dell’eccellenza di un comparto in piena salute e costante sviluppo nel panorama industriale nazionale ed internazionale. Invitiamo tutti a partecipare al Salone Nautico a Genova dal 17 al 22 settembre 2020, che sarà una grande festa del Mare che celebrerà ancora una volta il successo Made in Italy nel mondo”.

“Per la prima volta Regione Liguria parteciperà insieme a UCINA alle celebrazioni Colombiane di New York, e lo fa in un un’occasione speciale: la 75esima edizione della manifestazione diventa l’occasione per lanciare un’edizione speciale del Salone Nautico, nel suo 60esimo anno. Un anno speciale che coinciderà con l’inaugurazione del nuovo ponte e con un impegno di promozione per la nostra città e la nostra regione: il lancio del prossimo salone nautico diventa così un bel biglietto da visita per portare la Liguria nel mondo sfruttando le sue eccellenze: il saper andare per mare, e il simbolo di Colombo – dichiara l’assessore regionale alla Cultura Ilaria Cavo – Agli incontri istituzionali si abbinerà la parata del 14 ottobre durante la quale saranno trasmessi, per la prima volta in diretta sulla ABC, gli spot liguri con cui l’architetto Renzo Piano, artefice del progetto del nuovo ponte, insieme al sindaco Marco Bucci e al presidente di Regione Giovanni Toti, inviteranno tutti a venire a Genova.

Contemporaneamente, negli stessi giorni, sarà girato un docufilm per la promozione della regione e dei suoi prodotti finanziato con un bando fesr per le produzioni audiovisive: il prodotto sarà girato in parte durante le giornate colombiane e trasmesso successivamente sui canali italiani. La nostra presenza avrà anche l’obiettivo di saldare e accrescere i rapporti con le associazioni dei liguri d’oltreoceano e presentare le eccellenze del nostro sistema territoriale ligure”.

“Una prima missione di avvicinamento tre Genova e New York – sottolinea l’assessore allo Sviluppo economico turistico e Marketing territoriale del Comune di Genova Laura Gaggero –, due città accomunate dalla cultura mercantile e finanziaria e dalla pulsione verso la scoperta di nuove frontiere. Altro elemento che lega NY alla nostra città è rappresentato dal fatto che il porto di Genova è stato storicamente il punto da cui è partita la quasi totalità degli emigrati negli Stati Uniti.

Ricca e attiva è inoltre la comunità dei liguri e dei genovesi che si sono stabiliti a New York e che continuano mantenere vivo il rapporto con la nostra città e la nostra regione. Infine mi piace sottolineare una nota che testimonia questo legame profondo: a NY porteremo in omaggio alle autorità che incontreremo lo spartito dell’Ave Maria Zeneize con una speciale dedica autografa del Maestro Agostino Dodero. L’Ave Maria Zeneize è universalmente riconosciuta come una preghiera per i naviganti ed è stata tradotta in moltissime lingue”

Novità per il 2020: nasce il Salone Nautico di Bologna

La presentazione al comune di Bologna giovedì 10 ottobre alla presenza delle Autorità con l’adesione di molti cantieri costruttori campani

Napoli– Sarà illustrato domani, giovedì 10 ottobre p.v. al Comune di Bologna, nel corso di una conferenza stampa, il progetto attuativo del 1° Salone Nautico di Bologna organizzato dal Polo Nautico Italiano in programma ad ottobre 2020.  L’associazione, che comprende un grande partecipazione di cantieri ed aziende campane, ha scelto Bologna dopo il diniego della soprintendenza di Napoli a concedere il lungomare Caracciolo per realizzare la manifestazione nautica in mare.

Nella sede del Comune bolognese, a Palazzo d’Accursio nella prestigiosa sala degli Anziani, alle ore 12.00, il presidente del PNI, Gennaro Amato, presenterà i contenuti del progetto della fiera nautica dedicata alle imbarcazioni tra i 6 e 18 metri.

Il Salone Nautico di Bologna, in programma dal 17 al 25 ottobre 2020, si svolgerà all’interno del quartiere fieristico di BolognaFiere e impegnerà ben quattro padiglioni e le aree scoperte annesse, dove saranno esposti gommoni, gozzi, motoscafi e yacht, ma anche barche a vela, accogliendo l’intera filiera dall’accessoristica ai servizi. L’esposizione, nei novi giorni, sarà punto di riferimento della nautica da diporto con particolare attenzione ad un segmento produttivo che riscontra numeri di mercato in netta crescita negli ultimi anni.

Alla conferenza stampa interverranno anche il sindaco di Bologna Virginio Merola, il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, il presidente di BolognaFiere, Giampiero Calzolari, il presidente della camera di Commercio di Bologna, Valerio Veronesi, il vice presidente del CNA con delega all’Europa, Giuseppe Oliviero.

A fare gli onori di casa l’assessore al Bilancio, Finanze e Partecipazioni Societarie del Comune di Bologna, Davide Conte.

IL SALONE NAUTICO DI GENOVA CHIUDE A QUOTA 188.404 VISITATORI, +8% RISPETTO AL 2018

LA 60ESIMA EDIZIONE DAL 17 AL 22 SETTEMBRE 2020

Si è chiuso ieri 24 settembre il 59° Salone Nautico a Genova, la manifestazione organizzata da UCINA Confindustria Nautica che dal 19 al 24 settembre ha celebrato la Città della Nautica con appuntamenti speciali, mostre, eventi sportivi, convegni, seminari tecnici e tutte le novità della nautica internazionale.

Il Salone Nautico dà appuntamento all’anno prossimo a tutti agli operatori del settore ed agli appassionati della nautica e del mare, per festeggiare insieme la 60esima edizione dal 17 al 22 settembre 2020 che sarà ancora di più una grande festa del Mare.

Gli attesi dati definitivi di chiusura della manifestazione:sono passati ai tornelli 188.404 visitatori, un numero significativo che segna un +8% rispetto al 2018. Il picco di visitatori si è registrato sabato 21 settembre con il dato straordinario di 43.000 visitatori nell’arco della giornata.

Le voci degli espositori

È stato un Salone Nautico da “tutto esaurito”, con 986 espositori e molte richieste di maggiori spazi espositivi, sia a terra sia in acqua, in ogni settore merceologico. Ci sono più certezze, sono stati firmati un gran numero di contratti e tantissimi sono stati gli incontri B2B.

Massimo Perotti – Sanlorenzo: “Siamo soddisfatti, il Salone Nautico a Genova ha registrato una presenza di pubblico significativa. La nautica a livello internazionale parla italiano e l’aumento dei clienti esteri lo testimonia. La nautica è made in Italy, il nostro Paese è a tutti gli effetti leader mondiale del settore, nello stesso modo in cui, facendo un parallelismo, la Germania lo è del settore dell’automobile”.

Marco Valle – Azimut: “Questo Salone Nautico ci lascia una sensazione positiva; il feeling dei concessionari presenti è stato migliore delle già ottime aspettative iniziali. I visitatori sono stati soprattutto italiani ma abbiamo avuto numerosi incontri, su appuntamento, con belgi, russi, francesi e spagnoli”.

Valentina Gandini – Mylius Yachts: “Come ogni anno riconfermo che credo molto in questo Salone. È l’evento per il quale uso il budget più alto durante l’anno, ed è andato molto bene. I clienti erano molto targettizzati, molto interessati e speriamo anche di poter chiudere qualcosa di quello che si è aperto durante queste giornate. Mi ritengo molto contenta, l’aspetto negativo se devo essere sincera è quello di essere in una location quasi a volte fatiscente, non dobbiamo nasconderci dietro questa cosa. È un Salone del lusso, perché di lusso stiamo parlando e purtroppo qualche volta la struttura non è adeguata al livello del cliente.”

Francesco Spirito – Solaris Yachts: “Per noi è andata molto bene. Genova è un Salone fondamentale essendo noi un cantiere che produce in Italia, qui abbiamo sempre il massimo riscontro in termini di visitatori. Siamo molto indaffarati, per cui sicuramente posiamo dare un feedback positivo e anche una nota positiva sull’organizzazione che quest’anno si è migliorata ulteriormente per permetterci di disporre la logistica.

Piero Formenti – ZAR Formenti: “Questo Salone Nautico è andato molto bene e si è mostrato in crescita con tanto pubblico tra gli stand e tanti contratti conclusi. Gli italiani, e non solo, stanno tornando a comprare e sono tanti gli affari per i dealer che puntano su Genova per la prova sul mare. Oltre ai mercati tradizionali, sono i Paesi dell’Est Europa i nuovi `arrivati´ che dimostrano il maggior interesse alla produzione nautica del nostro paese: Russia, Ucraina, Polonia, Bulgaria, Romania e Ungheria, sono mercati nuovi che si stanno aprendo. Numerosi i visitatori tra gli stand provenienti dall’estero, in primis da Francia, Germania, Paesi scandinavi, Belgio e Spagna, ma anche da Stati Uniti, Hong Kong e Singapore. Riguardo la durate, Io e altri rappresentanti della “piccola nautica”, siamo favorevoli a un ritorno della durata del Salone di Genova a nove giornate in modo da spalmare il rischio maltempo su due weekend e non più solo su uno.”

Antonio Pane – Nautica Salpa: “Possiamo considerare questo Salone Nautico come molto positivo. Abbiamo presentato in anteprima alcune novità che hanno riscosso grande successo da parte del pubblico e degli operatori. Si sarebbe potuto fare qualcosa in più se le date tra Genova e Cannes non fossero state così vicine e se il Salone non fosse così vicino alla fine dell’estate. Non ci sono criticità. Come già detto, avremmo preferito due weekend per avere la possibilità di concludere più vendite.”

Giovanni Pomati – Nautor’s Swan: “Un gran Salone in ripresa con moltissimi visitatori anche competenti. Molta gente del settore e non solo curiosi. La divisione degli spazi per aree aiuta perché sviluppa una visita più professionale. Sale il numero dei visitatori e sale il numero dei progetti che mettiamo in atto qui a Genova e quindi siamo contenti. Se Genova vuole tornare a essere Il Salone di riferimento, deve puntare sempre di più sull’internazionalità e portare un maggior numero di stranieri. Altra cosa, l’infrastruttura che va migliorata in una città fantastica che offre tantissimo.”

Fabio Biasotti – Veleria San Giorgio: “Quest’anno siamo partiti con buoni presupposti e quasi tutti si sono avverati. Qui allo stand abbiamo avuto molte visite e molte persone interessate. Al di là del numero dell’affluenza che comunque abbiamo visto essere stato importante per quest’anno, ci sono state più persone interessate e già preparate su quello che era l’interesse specifico sul prodotto. Questo è stato abbastanza confortante per noi.”

Luca Cornali – Garmin Italia: “Siamo molto felici di questo 59° Salone Nautico, c’è stata una grossa affluenza di pubblico. Grandi presenze e grande interesse, devo dire che siamo contenti. A livello di Salone siamo soddisfatti anche per quanto riguarda l’organizzazione della logistica, dello stand e dell’accoglienza. L’organizzazione della manifestazione ci è piaciuta e ha rispettato quelle che erano le premesse e le aspettative.”

Alessandro Gianneschi – Gianneschi Pumps&Blowers: “Il Salone è andato molto bene quest’anno. Sono stati molto interessanti anche gli incontri B2B con gli operatori esteri. Questo è sicuramente l’aspetto da sottolineare e riprendere per noi accessoristi, abbiamo necessità di stimolare un’attenzione maggiore non solo da parte degli operatori italiani ma anche un ritorno degli operatori stranieri interessati anche al prodotto degli accessori. A livello organizzativo il Salone Nautico è stato molto bene organizzato, ma possiamo fare un ulteriore salto in avanti e in alto per cercare di migliorare ancora.”

AdSP MLO: Firma del Protocollo Pluriennale di affidamento gestione Salone Nautico di Genova

In occasione delle conferenza di chiusura del Salone Nautico Internazionale, che quest’anno ha registrato quasi 190 mila visitatori, è stato firmato l’accordo pluriennale sulla gestione della kermesse

L’intesa, siglata da Regione Liguria, Comune di Genova – Genoa Municipality, UCINA – Confindustria Nautica, Camera di commercio Genova, Porto Antico di Genova e Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, prevede l’affidamento della gestione per i prossimi 10 anni a I Saloni Nautici, società partecipata al 100% da Ucina che dal 2013 organizza il Salone Nautico.

Bilancio positivo della Calabria al Salone Nautico di Genova

La Regione è stata rappresentata dall’assessore Franco Rossi. I cantieri calabresi hanno presentato le proprie produzioni di eccellenza riscuotendo grande successo..

Catanzaro-Con la conferenza stampa delle 13,00 si è chiusa ieri la 59° edizione del Salone Nautico di Genova che ha registrato 190.000 visitatori, oltre 1000 imbarcazioni esposte su 200.000 mq, 986 espositori di cui il 46% stranieri, rappresentativi di 28 Paesi e 5 Continenti. A questa ampia e qualificata platea, la Calabria, unica Regione presente al Salone, ha presentato -durante i sei giorni di manifestazione – il sistema di eccellenze del proprio comparto nautico. Una iniziativa che si inquadra nel contesto delle operazioni realizzate dal Settore internazionalizzazione in attuazione degli indirizzi strategici per la promozione internazionale del sistema Calabria, che ha rappresentato per i cantieri calabresi che hanno partecipato alla collettiva regionale un’importante opportunità di verifica del grado di competitività del sistema di offerta aziendale e di confronto con un pubblico internazionale che ha confermato di gradire ampiamente le produzioni calabresi.

Presso lo stand istituzionale, spazio alla promozione della portualità calabrese, alla divulgazione di contenuti e materiali illustrativi del territorio e delle mete turistiche, azioni di comunicazione ed animazione, valorizzazione e degustazione delle eccellenze enogastronomiche calabresi: un percorso a tutto tondo che ha accompagnato l’esposizione delle imbarcazioni “Made in Calabria”. Una visione integrata che ha reso la partecipazione della Regione Calabria a quella che viene considerata la più importante manifestazione nautica del Mediterraneo, un importante momento per valorizzare il comparto della nautica regionale e proiettarlo in un contesto internazionale e, al contempo, un’occasione di promozione di un più ampio sistema di attrazione del territorio e del tessuto socio-economico locale e di valorizzazione di traiettorie e mete di destinazione turistica. Il mare come espressione delle ricchezze naturali, costiere, paesaggistiche, infrastrutturali e produttive della terra Calabrese.

“La presenza della Regione Calabria al Salone nautico -ha affermato con soddisfazione il Presidente della Regione Mario Oliverio- è una conferma dell’ impegno profuso per la promozione ed il sostegno ai processi di internazionalizzazione su cui lavoriamo per favorire e potenziare i processi di apertura commerciale e l’attrattività da parte di imprenditori ed operatori stranieri”. “Una iniziativa – prosegue Oliverio- che si è posta pienamente in linea con l’obiettivo di favorire una maggiore apertura verso i mercati esteri ed una migliore capacità di inserimento del sistema imprenditoriale regionale nei processi di sviluppo a livello internazionale e, parallelamente, di contribuire a rendere il territorio calabrese maggiormente attrattivo per i turisti e per gli investitori esteri. A Genova, una Calabria capace di mettere a sistema tutte le risorse della Regione”

L’Assessore all’Urbanistica Franco Rossi, presente al Salone nautico, ha testimoniato la progettualità della Regione per la valorizzazione delle coste e per il potenziamento delle infrastrutture in un’ottica di sviluppo del territorio e della qualità dell’offerta turistica in Calabria. Positivo e gratificante il bilancio della partecipazione per i cantieri calabresi che hanno esposto le proprie imbarcazioni riscontrando il favore del numeroso pubblico giunto da tutto il mondo che ha avuto occasione di apprezzare le produzioni di eccellenza del comparto nautico calabrese nel contesto di tutto il sistema Calabria in “vetrina” a Genova.

GLI EVENTI DELL’ULTIMO GIORNO AL SALONE NAUTICO DI GENOVA

59° SALONE NAUTICO A GENOVA – SI CHIUDE IL PROGRAMMA DI CONVEGNI E SEMINARI TECNICI

DAL TRADIZIONALE APPUNTAMENTO CON NAUTICA E FISCO AI B2B ORGANIZZATI DAI GIOVANI IMPRENDITORI DI CONFINDUSTRIA, TANTE LE OCCASIONI PER FARE IL PUNTO SULLE RIFORME E SULLE OPPORTUNITA’ DI BUSINESS E INNOVAZIONE PER LE IMPRESE

NAUTICA E FISCO

I termini per la risposta dell’Italia alla procedura di infrazione sul noleggio di unità da diporto sarà posposto di 30 giorni, al 25 ottobre. È quanto emerso dal Convegno “Nautica & Fisco” organizzato da UCINA Confindustria Nautica con il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Dottori Commercialisti.
Definizione della navigazione in “alto mare”, garanzia sulle fideiussioni per refitting su yacht extra UE, riforma del Codice della Nautica, i temi trattati.

In rappresentanza della VI Commissione Finanza della Camera, è intervenuto l’Onorevole Raffaele Trano: “Per i numeri che fa, questo settore deve avere maggiore attenzione per vincere la competizione internazionale, in particolare con Francia e altri partner dell’Unione Europea”.

IDEAS MATCHING X CONNEXT

“Un’occasione di incontro e di crescita. Ma anche, e soprattutto, un luogo di identità imprenditoriale. Ed è quello di cui in questo momento c’è bisogno”. Così Antonella Mansi, vicepresidente di Confindustria, riassume CONNEXT, l’evento organizzato da Confindustria che per la seconda edizione si svolgerà dal 27 al 28 febbraio 2020 sempre a Milano e che è stato al centro dell’incontro dal titolo “Ideas Matching x CONNEXT B2B”. Organizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria in collaborazione con UCINA Confindustria Nautica, l’incontro si è svolto questa mattina al 59° Salone Nautico.

Con oltre 7000 partecipanti e 2500 B2B la prima edizione di CONNEXT che si è svolta il 7 e 8 febbraio scorso è stato definito Antonella Mansi come un “acceleratore di vicinanza”, e per il 2020 si propone con nuove iniziative dal punto di vista strutturale e organizzativo per migliorare le occasioni di incontro tra realtà diverse e che in quella sede hanno la possibilità di scoprire le possibili sinergie. “CONNEXT” ha spiegato Antonella Mansi, “E’ assolutamente diverso da una fiera di settore dove non c’è spazio per le innovazioni laterali al settore stesso. È un grande contenitore di partenariato industriale per rafforzare l’ecosistema del business nazionale in una dimensione di integrazione orizzontale e verticale, di contaminazione con il mondo delle start up e di crescita delle filiere produttive”.

Alessandro Gianneschi, Vice Presidente UCINA Confindutria Nautica: “UCINA è l’associazione di categoria suddivisa in sette diversi settori capaci di rappresentare tutta la filiera della nautica da diporto. Il B2B è un evento di grande importanza che consente alle nostre aziende di allargarsi ad altre realtà in un’ottica di innovazione”.

Luigi Paparoni, Direttore Brand Identity Confindustria: “L’obiettivo di Connext è quello di avvicinare il sistema di Confindustria alle esigenze delle aziende ma non solo, è anche quello di riunire imprese e start up innovative che ancora non ne fanno parte, superando così le barriere delle fiere di settore rendendo possibile la connessione tra imprese e realtà innovative non ancora conosciute”.

Nell’ambito degli eventi della giornata conclusiva del Salone Nautico, il Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Saverio Cecchi ha voluto porgere un ringraziamento particolare all’Ammiraglio di Squadra Donato Marzano e all’intera Marina Militare per l’omaggio al Salone Nautico della Fregata Alpino (F594) che ha salutato la manifestazione dal mare in occasione della cerimonia inaugurale.

CAMPIONATI INVERNALI FEDERAZIONE ITALIANA VELA

Il Breitling Theatre ha ospitato quest’oggi la presentazione, a cura della Federazione Italiana Vela, dei Campionati invernali 2019-2020 alla presenza del Presidente dello Yacht Club Italiano, Nicolò Reggio, del Presidente della I Zona FIV, Gianni Belgrano e di Marcella Ercoli di Varazze Club Nautico in rappresentanza dei circoli velici che partecipano ai campionati.

LE STELLE BLU DEL MEDITERRAEO

La pulizia del mare e la sostenibilità dell’ecosistema marino sono stati al centro, invece, della presentazione di “Le Stelle Blu del Mediterraneo”, la trasmissione televisiva che ogni anno premia a livello nazionale le marine che per impegno, obiettivi e azioni concrete messi in campo, si sono dimostrati virtuosi nello sviluppo sostenibile e nel risparmio energetico. Oggi i protagonisti Enzo Biassoni, fondatore del progetto, Rosy Giussani, di Riso Scotti Snack sostenitore del progetto con Repower e Cobat, e l’ingegner Renato Marconi, di Marinedi, hanno presentato il progetto. Le novità del 2019 prevedono la presentazione dei dati raccolti al Parlamento Europeo, grazie al coinvolgimento di Rai3 con la trasmissione Regioni d’Europa.

NOZIONI PRATICHE DI METEOROLOGIA PER LA NAVIGAZIONE DA DIPORTO

Il programma degli eventi del 59°Salone Nautico si è chiuso con il seminario, organizzato da Navimeteo per conto di Assonautica Genova, “Nozioni pratiche di meteorologia per la navigazione da diporto” che ha fornito indicazioni utili su come affrontare con consapevolezza il vasto oceano dell’informazione meteo odierna e con la tradizionale conferenza stampa della Guardia di Finanza.

L’ARTE AL SALONE NAUTICO

La 59esima edizione del Salone Nautico ha celebrato la Città della Nautica puntando sull’eccellenza e valorizzando la manifestazione con installazioni artistiche che hanno occupato gli spazi espositivi, con un richiamo al connubio tra mare, eccellenza, arte e design sotto il segno del Made in Italy.

“Il percorso che ci ha portati oggi alla Città della Nautica è iniziato due anni fa con la realizzazione della Piazza del Vento, installazione multisensoriale nata da un’ispirazione di Renzo Piano e realizzata dallo studio d’architettura OBR come contributo offerto al Salone Nautico e alla città di Genova – haillustrato Carla Demaria, Presidente de I Saloni Nautici -. Quest’anno abbiamo voluto andare oltre e creare qualcosa di più. Lo abbiamo fatto grazie alla collaborazione con artisti di fama che sono stati felici di unirsi a noi in questo progetto.

L’area espositiva è stata quindi ridisegnata a cominciare dall’ingresso, dove espositori e pubblico vengono accolti dall’installazione “From shipyard to courtyard” dell’archistar Piero Lissoni, realizzata per il cantiere Sanlorenzo ed esposta per il Fuori Salone alla Statale di Milano, che insieme ad altre opere di artisti di livello internazionale come Davide Dall’Osso, Marco Nereo Rotelli, Igor Mitoraj e alla Piazza del Vento hanno trasformato il Salone in una mostra d’arte a cielo aperto. E’ stata inoltre avviata una partnership con la Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze, che si è inserita nel nuovo concept del Salone Nautico come contenitore di valore, con un approccio di più ampio respiro”.

“Da due anni le Istituzioni cittadine, Regione Liguria e Comune di Genova, hanno puntato a moltiplicare gli effetti del Salone Nautico sulla città e su tutta la regione per creare nuovi flussi turistici, sulla scia di quanto fa Milano con il suo evento principe Il Salone del Mobile – ha commentato Ilaria Cavo, Assessore alla Comunicazione, Formazione e Politiche giovanili e culturali della Regione Liguria -.

Agli eventi del fuori salone si aggiunge quest’anno una contaminazione all’interno del salone dove quest’anno è entrata l’arte a pieno titolo. Un passaggio che come assessore alla Cultura ho incentivato e che ha dato un buon riscontro tra il pubblico: non è un caso che la prima opera collocata, all’ingresso, arrivi proprio dall’esposizione del fuori salone del Mobile: l’opera di Piero Lissoni, art director dei cantieri San Lorenzo “From Shipyard to courtyard”, raffigurante lo scheletro rosso di una nave.

Grazie alla collaborazione dei cantieri e del suo patron Perotti, è arrivata anche qui, in quello che appare essere il suo contesto naturale. Da ammirare anche i giochi di arte e luce di Nereo Rotelli e le statue imperdibili di Igor Mitoraj. Nell’area centrale: una classicità rivisitata e rimodernata accostata all’arte del design: un tocco di cultura evidente, bellissimo da ammirare, frutto di un importante lavoro di squadra tra Ucina e istituzioni“.

CONFERENZA STAMPA DI CHIUSURA DEL 59°SALONE NAUTICO DI GENOVA

CARLA DEMARIA, I SALONI NAUTICI: “ALLE 11.00 DI OGGI SONO 186.641 I VISITATORI DEL SALONE CON UN AUMENTO DEL 7%. IL 60° SALONE NAUTICO SARA’ A GENOVA DAL 17 AL 22 SETTEMBRE 2020”

MARCO BUCCI, SINDACO DI GENOVA: “Il Salone Nautico è in crescita su tutto e per l’anno prossimo si lavorerà ancora di più al programma di eventi fuori Salone in città”

GIOVANNI TOTI, PRESIDENTE REGIONE LIGURIA: “UN SALONE DI SUCCESSO: vogliamo che Genova diventi il cuore di attività legate alla nautica”

LUIGI ATTANASIO, IL PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI GENOVA: “Genova si è dimostrata attrattiva, accogliente e ospitale, siamo ancora più ambiziosi per il futuro”

SAVERIO CECCHI, UCINA: “SOTTOSCRITTO UN PROTOCOLLO DECENNALE CON LE ISTITUZIONI CHE PERMETTERA’ DI INVESTIRE E DI RAFFORZARE IL SALONE NAUTICO”

Si è svolta oggi alle ore 13.00 la Conferenza stampa di chiusura del 59° Salone Nautico, la manifestazione organizzata da UCINA Confindustria Nautica che dal 19 al 24 settembre ha celebrato la Città della Nautica a Genova con appuntamenti speciali, eventi sportivi, convegni, seminari tecnici e tutte le novità della nautica internazionale, che hanno coinvolto operatori del settore e appassionati del mare.

Presenti alla conferenza stampa, che si è tenuta presso la Lounge di UCINA Confindustria Nautica, il Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Saverio Cecchi, il Presidente I Saloni Nautici, Carla Demaria, il Sindaco di Genova, Marco Bucci, il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, il Presidente della Camera Commercio di Genova, Luigi Attanasio.

Il Salone Nautico ha riunito 986 espositori, provenienti da 28 Paesi in oltre 200.000 mq tra spazi a terra e in acqua, oltre 1.000 le imbarcazione in esposizione. Gli operatori e giornalisti esteri che hanno partecipato alla missione incoming organizzata in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico e ICE Agenzia sono stati 150, provenienti da 25 Paesi. Il Tech Trade ha visto la partecipazione di 45 tra aziende e start-up che hanno incontrato oltre 60 espositori italiani per un totale di 610 incontri BtoB. Le prove in mare sono passate da 4.780 nel 2018 a 5.622 nel 2019.

Sul fronte della comunicazione, 1.624 sono stati gli articoli dal 5 settembre, data della Conferenza Stampa di presentazione del Salone Nautico a Genova, 6 ore di servizi tv e oltre 5 ore di servizi radio dedicati al Salone Nautico.

124 eventi tra convegni, seminari, workshop tecnici, conferenze e presentazioni. 45 gli eventi del programma delfuori Salone Nautico, GenovaInBlu, tra musica, danza, proposte enogastronomiche, arte, musei aperti, mostre, itinerari e concerti, in particolare l’evento clou il Concerto Deejay Time in Piazza De Ferrari nella serata di lunedì, cui hanno partecipato oltre 7.500 persone.

Carla Demaria ha lanciato la prossima edizione del Salone Nautico a Genova, “la 60esima edizione si svolgerà dal 17 al 22 settembre 2020, e sarà ancora di più una grande festa del Mare”. Ha poi fornito gli attesi dati provvisori di chiusura della manifestazione: “Alle 11.00 di oggi, 24 settembre, sono passati ai tornelli 186.641 visitatori, un numero importante che segna un +7% rispetto al 2018. A fine giornata supereremo molto probabilmente le 188.000 presenze, che vorrebbe dire attestarsi tra il +6% e il +7% di crescita rispetto allo scorso anno, nonostante il maltempo di domenica. Il picco di visitatori lo abbiamo avuto sabato 21 settembre con il dato straordinario di 43.000 visitatori nell’arco della giornata”.

“Al di là del numero dei visitatori – ha proseguito Carla Demaria – c’è da registrare la soddisfazione degli espositori. Ci sono più certezze e sono stati firmati un gran numero di contratti, avremo bisogno in futuro di gestire spazi più ampi. Questo è il valore del Salone.”

Il Sindaco di Genova Marco Bucci, commentando l’edizione 2019 ha dichiarato: “Genova è la Città della Nautica, si è sentito in una molteplicità di cose. Ho sentito gli umori delle persone, ho avvertito solo commenti entusiasti. Il Salone Nautico è in crescita su tutto e per l’anno prossimo si lavorerà ancora di più al programma di eventi fuori Salone in città, perché tutti ne siamo parte. Ieri abbiamo annunciato che Genova sarà la tappa finale dell’Ocean Race, è un grande successo, fare cose assieme è importante in chiave di nuove opportunità”

Il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti: “Questo Salone Nautico che precede quello che festeggerà i 60 anni è il frutto di un grande lavoro, vogliamo che Genova diventi il cuore di una serie di attività legate alla nautica anche prima e dopo il Salone Nautico. Si sente aria di successo, la città ha abbracciato il Salone, che è stato davvero coinvolgente, sia per quanto riguarda gli eventi sia per i convegni di approfondimento. Sono convinto che il prossimo sarà ancora migliore e ringrazio tutti coloro che si sono spesi per realizzare questo livello di eccellenza.”

Il Presidente della Camera Commercio di Genova, Luigi Attanasio: “Sono state giornate emozionanti e Genova si è dimostrata attrattiva, accogliente e ospitale. Siamo molto soddisfatti, i dati sono incoraggianti e siamo ancora più ambiziosi in prospettiva futura”.

Saverio Cecchi, Presidente UCINA Confindustria Nautica: “Oggi è una giornata importante, perché UCINA Confindustria Nautica rinnova il suo impegno con la città di Genova, sottoscrivendo con tutte le istituzioni un protocollo decennale che consentirà di investire e di rafforzare una manifestazione che si è riconfermata strumento primario per il business delle nostre aziende”.

Il 59° Salone Nautico chiuderà i battenti salutando visitatori e operatori questa sera alle 18.30 e quello sarà il momento per fare il punto su quella che nelle parole di Carla Demaria è “un’edizione con cui anche quella dei 60 anni, l’anno prossimo, dovrà fare i conti”.

GLI EVENTI DI OGGI AL SALONE NAUTICO DI GENOVA

CONVEGNI E WORKSHOP ORGANIZZATI DA ASSILEA, RETIMPRESA ATENA LOMBARDIA

L’IMPEGNO DI BREITLING PER LA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

DOMANI ALLE ORE 13 ALLA LOUNGE UCINA CONFERENZA STAMPA DI CHIUSURA DEL 59° SALONE NAUTICO

Splendida giornata di sole e tante emozioni oggi al 59° Salone Nautico a Genova nella penultima giornata della manifestazione. I visitatori hanno approfittato del bel tempo per curiosare tra le banchine, provare le imbarcazioni e divertirsi con gli eventi di Sea experience. La giornata è stata caratterizzata da una serie di importanti convegni e workshop tecnici, che hanno fatto il punto su diversi aspetti legati al mondo della nautica e del mare, con uno sguardo al futuro.

Convegno ASSILEA – Leasing Forum

Si è parlato di smart mobility, futuro della nautica, il mercato e la nautica guardando all’energy al Leasing Forum organizzato da ASSILEA nel pomeriggio. Sono intervenuti Luigi Macchiola, Direttore Generale ASSILEA, Beatrice Tibuzzi (ASSILEA), Stefano Melazzini (Mediocredito Italiano), Fabio Piacentini (BPER Leasing – Sardaleasing), Riccardo Cassetta (ENEL X),moderatore Andrea Beverini,

Luigi Macchiola, Direttore Generale di ASSILEA: “Ho avuto modo e tempo di girare un po’ questo salone e la mia impressione è stata davvero ottima. Vedo molto fermento, tanti appassionati e tanti possibili contratti. Porto a casa un senso di positività e anche di bellezza perché ho visto tanti nuovi prodotti. Tutto ciò è molto bello e importante per il settore. Il leasing, nella nautica trova il suo mondo. L’80% dei contratti viene chiuso con il leasing e sono convinto che questo fatto verrà confermato sempre per tutta una serie di motivi. Vedo ulteriori sviluppi soprattutto nelle infrastrutture legate alla nautica. Penso ai porti turistici dove l’utilizzo dei mezzi a terra e impianti a risparmio energetico possono essere assai interessanti e, perché no, anche coperti da leasing finanziari o leasing operativi“

Convegno Innovazione digitale

Nel pomeriggio Atena Lombardia ripete il successo con la seconda edizione del workshop “Innovazione digitale e integrazione dei sistemi di bordo”, tenutasi oggi in Sala Nervi al Padiglione Blu. Argomento di grande attualità, il seminario ha visto avvicendarsi interventi dell’Ing. Paolo Mazzucchelli (Navigazione Laghi), che ha illustrato un interessante progetto in evoluzione riguardante la flotta della importante Società di Navigazione, l’Ing. Andrea Piccione (VOLVO PENTA), con un interessante focus sulla connettività e l’automazione dei sistemi propulsivi, l’ing. Alessandro Stefani (MARTEC), che ci ha parlato della industria nautica 4.0,  seguito dell’Ing. Giorgio Barabini (ABS – American Bureau of Shipping), che ha proposto il punto di vista di un Ente di classifica a questo riguardo, e da ultimo l’intervento di Luca Sebastiani (SEASTEMA S.p.a.), che ci ha portati nel futuro parlando del controllo automatico e del controllo in remoto delle imbarcazioni.

Convegno Retimpresa

Le reti d’impresa sono un fenomeno in costante crescita che sta interessando sempre più ambiti e tocca temi quali la trasformazione digitale 4.0, l’innovazione, la promozione territoriale e made in Itlay. Sono uno strumento che permette forme di aggregazione ed anche il settore della nautica potrebbe trarre vantaggi da questa opportunità. Questi i temi dell’incontro “Aggregazioni di filiera nella nautica – opportunità e buone prassi inrete”, che ha visto la partecipazione di Fabrizio Landi, Presidente Retimpresa, Alessandro Gianneschi, Vice Presidente UCINA Confindustria Nautica, Carlo La Rotonda, Direttore Retimpresa.

Fabrizio Landi: “Siamo qui per raccontare opportunità e prassi delle reti di impresa come strumento di aggregazione fra aziende. La rete di impresa è una legislazione italiana abbastanza unica nel mondo e che si è evoluta negli ultimi 10 anni ed è un settore in cui negli ultimi anni ci sono state forti evoluzioni. Si presenta come uno strumento diverso da tutti gli altri, nella sua forma più comune e più usata non ha forma patrimoniale. Ringrazio Alessandro Gianneschi per averci ospitati, assieme pensiamo che le reti anche in questo settore possano essere uno strumento di aggregazione. Si possono aggregare piccole aziende che hanno un argomento in comune da affrontare, come ad esempio l’internazionalizzazione, l’evoluzione tecnologica, uno sviluppo che risulta pesante affrontare come singola azienda e quindi conviene. Mettendosi insieme si riesce ad affrontare quella tematica.”

Alessandro Gianneschi: “UCINA è divisa in 7 categorie e rappresenta tutta la filiera nautica, questi settori hanno tutti caratteristiche ben definite e sono molto interconnessi uno con l’altro. Le problematiche che normalmente abbiamo sono quelle legate all’internazionalizzazione, collettive all’estero e made in Italy, oltre al fatto di andare ad esplorare mercati nuovi per noi è fondamentale avere una rete di supporto. Lo strumento delle reti di impresa possa essere un’analisi importante da poter fare. Sarebbe bello mettere sul tavolo di lavoro un interscambio tra le due aggregazioni e creare un sistema dove, usando alcune aziende della nautica sono a disposizione come case history e strumento di analisi, scambiando con UCINA dati statistici e analisi di settore in modo da costituire una reale rete d’impresa a livello della nautica. Tutte le aziende italiane, anche a causa della crisi, sono state costrette a strutturarsi anche a livello internazionale. È il momento di fare uno step aggiuntivo e strutturarsi in maniera più adeguata per essere ancora più competitivi, anche come “sistema Italia”.”

Waterfront e Rigenerazione Urbana

Si è tenuta questo pomeriggio presso il Breitling Theatre la conferenza “Waterfront e Rigenerazione Urbana” organizzata da WaterFrontLab, il laboratorio di idee che identifica tutte le iniziative urbanistiche, immobiliari, turistiche e ambientali, finalizzate alla valorizzazione delle coste di mari e laghi. WaterFrontLab nasce per promuovere e favorire la condivisione di valori comuni tra diversi player della scena pubblica e privata.

Importante il panel di relatori che si è confrontato sulle occasioni di tutela ambientale e sviluppo economico offerti dalla costa: Emanuele Bellani, Fondatore e Direttore Generale di REAAS spa, Laura Piantanida, Segretario Generale di AREL – Associazione Real Estate Ladies, Alessandra Balduzzi, Development & Property Manager, Fondi di Valorizzazione, CDP Investimenti SGR spa, Gruppo Cassa Depositi e Prestiti, Simonetta Cenci, Assessore all’Urbanistica del Comune di Genova, Stefania Frandi, Presidente Sib Confcommercio Toscana, Maria Francesca Silva, Responsabile Sviluppo Campus Erzelli Genova, Claudia Soravia, Operational Work Safety & Enviromental Dept., REAAS spa, Silvia Viviani, Assessore all’Urbanistica Comune di Livorno e Past President INU.

Nell’ambito del convegno è stata confermato come gli waterfront italiani si valorizzino grazie all’integrazione con tutti gli operatori che sono vicini al mondo della nautica.

BREITLING FOR THE OCEANS – L’impegno della Casa svizzera per la difesa del mare

Una nuova collezione, un nuovo testimonial e un impegno che prosegue per Breitling che al “Breitling Theater” del 59° Salone Nautico ha presentato le sue ultime iniziative a difesa del mare. Con la conduzione di Andrea e Michele di Radio Deejay, l’evento della Casa dell’orologio ufficiale del 59° Salone Nautico ha preso il via con una vera e propria lezione a due voci sui pericoli che minacciamo l’ecosistema della Terra condotta dal biologo marino Marco Formali e dall’artista Giuseppe La Spada che ha mostrato il suo lavoro fotografico con una dei testimonial Breitling: la campionessa di sci alpino Daniela Brignone, figlia di un’altra grande campionessa italiana, Marina Rosa “Ninna” Quario. Altro testimonial della Breitling Squad, ma alla sua prima uscita ufficiale, il surfer Roberto d’Amico presentato da Patrizia Aste, amministratore delegato di Breitling che ha illustrato la nuova collezione dedicata al mare e i cui orologi, sono tra l’altro, dotati di un cinturino realizzato con un materiale ottenuto da riciclo delle reti da pesca. Una collezione che è stata anticipata al 59° Salone Nautico (la presentazione mondiale domani a Los Angeles) e che prosegue una tradizione di orologi dedicati al mare che Breitling ha iniziato nel 1960.

Nell’ambito dell’incontro quotidiano con la stampa, il Vice Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Piero Formenti, ha comunicato che l’Associazione sta lavorando per la creazione di una Conferenza delle Associazioni Nautiche regionali. L’obiettivo è quello supportare lo sviluppo della nautica sul territorio mettendo a disposizione delle associazioni regionali il know how di UCINA nel portare le proprie istanze a livello governativo e nel fornire un supporto tecnico anche per l’eventuale organizzazione di eventi. Il progetto prenderà avvio con le associazioni di Puglia e Sicilia ma si immagina presto di coinvolgere anche Lazio e Campania.

Nella giornata di oggi il Senatore Matteo Salvini ha visitato in visita privata il 59° Salone Nautico.

GLI APPUNTAMENTI DI MARTEDI’ 24 SETTEMBRE

Domani ultima giornata di eventi da non perdere al 59° Salone Nautico, con il tradizionale appuntamento dedicato a Nautica e Fisco in programma alle ore 10.30 presso la Sala Pegli del Padiglione Blu. La Conferenza stampa di chiusura della manifestazione è prevista per le ore 13.00 presso la Lounge UCINA Confindustria Nautica – Mezzanino Padiglione Blu. Intervengono: Saverio Cecchi, Presidente UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria, Presidente I Saloni Nautici, Marco Bucci, Sindaco di Genova, Maurizio Caviglia, Segretario Generale Camera Commercio Genova, Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria.

Tutti gli eventi in programma:

Breitling Theatre

Ore 11.00 – 12.00:
Presentazione Campionati invernali Federazione Italiana Vela

Ore 12.00 – 13.00:
Presentazione risultati 2019 di Stelle blu del Mediterraneo

Ore 14.00 – 15.00:
Nozioni pratiche di meteorologia per la navigazione da diporto – affrontare con consapevolezza il vasto oceano dell’informazione meteo odierna, a cura Navimeteo per conto di Assonautica Genova

Convegni e Seminari

Ore 10.30 – 13.00:
NAUTICA E FISCO – Meeting Commercialisti (Sala Pegli)

Ore 11.00 – 14.00:
Ideas Matching x Connext_B2B organizzati dai Giovani Imprenditori di Confindustria in collaborazione con UCINA Confindustria Nautica (Sala ForumUCINA)

Ore 11.00:
L’Università del Mare: ricerca (a cura dell’Università di Genova – Sala Nervi)

Ore 13.00:
Conferenza Stampa di chiusura 59° Salone Nautico (Lounge UCINA)

Eventi Espositori

Ore 14.00 – 18.30:
Sotto la superficie del mare: lavoro, divertimento e sicurezza – conferenza a cura di Centro di Medicina Iperbarica e Subacquea

SALONE NAUTICO DI GENOVA: RICCO CALENDARIO DI CONVEGNI E SEMINARI TECNICI

LA VELA PROTAGONISTA AL BREITLING THEATRE

THE OCEAN RACE: GENOVA SARA’ SEDE DELL’ULTIMA TAPPA DELLA REGATA NEL 2022

L’EFFETTO MOLTIPLICATORE DELLE CROCIERE NEL CONVEGNO DI GRUPPO COSTA CROCIERE

Mattinata intensa e ricca di appuntamenti al 59° Salone Nautico a Genova

CONVEGNO: L’EFFETTO MOLTIPLICATORE DELLE CROCIERE

È stato presentato questa mattina nel corso del convegno “Creare valore sul territorio. L’effetto moltiplicatore delle crociere” lo studio, realizzato da Deloitte & Touche, Università di Genova e Università di Amburgo, che fotografa l’impatto economico del Gruppo Costa Crociere in Europa. Le crociere confermano il loro contributo positivo per l’economia europea e italiana. In particolare il Gruppo nel 2018 ha generato un impatto economico totale di 12,6 miliardi di euro in Europa, creando oltre 63.000 posti di lavoro (Full Time Equivalent). La Liguria è la regione che trae i maggiori vantaggi dalla presenza del Gruppo Costa, con 511 milioni di euro di impatto economico e oltre 3.200 posti di lavoro creati, di cui 1.100diretti.

Hanno partecipato all’incontro il Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, On. Roberto Traversi, l’Assessore alla Comunicazione, Formazione, Politiche giovanili della Regione Liguria, Ilaria Cavo, il Sindaco di Genova, Marco Bucci, il Sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio, il Segretario Generale dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Marco Sanguineri, e il Presidente di Confitarma, Mario Mattioli.

“Le crociere producono un valore e una ricchezza nelle città e nei paesi in cui operano. Ogni euro speso genera un effetto moltiplicatore, creando un circolo virtuoso in grado di trasformare positivamente l’economia del territorio.” – ha commentato Neil Palomba, Direttore Generale di Costa Crociere. – “L’obiettivo del nostro studio è proprio quello di quantificare questo valore, focalizzandoci sull’Europa e sull’Italia affinché insieme alle comunità dei porti in cui facciamo scalo si possano costruire con maggiore consapevolezza programmi di sviluppo”.

Marina Stella, Direttore Generale di UCINA Confindustria Nautica, ha salutato gli intervenuti: “Porto i saluti del 59° Salone Nautico, organizzato da UCINA Confindustria Nautica. Il Salone Nautico ha un legame fortissimo con il territorio e genera oltre 60 milioni di euro di indotto. E così come Costa Crociere, il Salone ha un elevato moltiplicatore in termini di reddito e occupazione sul territorio. Nel cluster marittimo, la nautica ha un moltiplicatore di 7,4 per il reddito e di 9,6 per l’occupazione.”

ELICHE DI PROPULSIONE

Nella giornata di oggi in programma due incontri organizzati da Atena Lombardia in collaborazione con UCINA Confindustria Nautica e l’Ordine degli Ingegneri di Genova.

L’incontro della mattina, “Eliche di propulsione”, ha posto il focus sulle nuove tecnologie relative allo sviluppo e all’industrializzazione delle eliche di propulsione. Tra i relatori, Stefano Gaggero dell’Università degli Studi di Genova, Ivan Santic (INSEAN _CNR), Luigi Francesco Minerva (MARIN), Giovanni Caprino (CETENA), e Luca Radice (Eliche Radice).

Oltre ad un offrire una panoramica sugli sviluppi della nuova tecnologia relativa alla progettazione, perfettamente delineato dagli Enti di ricerca e dalle Società di sviluppo, il seminario ha permesso di far conoscere anche l’aspetto relativo all’industrializzazione, grazie ad un interessante intervento di Luca Radice, la cui azienda festeggia quest’anno i 100 anni.

TEAK E ALTRI LEGNAMI – SEMINARIO FEDERLEGNO E FEDECOMLEGNO

Si è svolto nella fase finale della mattinata il Seminario “Teak e altri legnami per utilizzo in ambiente marino” a cura di Federlegno Arredo e Fedecomlegno e in collaborazione con UCINA Confindustria Nautica.

Tra i temi all’ordine del giorno, l’importazione di Teak originario del Myanmar e l’adeguamento all’EUTR, con problematiche e alternative. Inoltre, focus sull’analisi dei legni attualmente utilizzati in ambiente marino.

Sono intervenuti Andrea Razeto, Vice Presidente UCINA Confindustria Nautica, che ha portato il saluto del Salone Nautico, Alessandro Calcaterra, Presidente Fedecomlegno, Massimo Fiorini, Responsabile Fedecomlegno.

THE OCEAN RACE

Il Salone Nautico ha ospitato questa mattina l’anteprima mondiale di The Ocean Race, la storica regata intorno al mondo a tappe in equipaggio, che ha annunciato che nella prossima edizione del 2021-2022 avrà come tappa finale proprio Genova. Sarà la prima volta che una città italiana sarà coinvolta nel più famoso giro intorno al mondo, che negli anni 70 si chiamava Whitbread per poi diventare Volvo Ocean Race e dalla prossima edizione sarà The Ocean Race.

“Per noi è un sogno tornare al Salone Nautico – dice Richard Brisius, Presidente di The Ocean Race – per me è il salone nautico più bello del mondo e ne ho visti moltissimi, quindi per me annunciare proprio qui che Genova sarà la tappa finale del prossimo giro è davvero importante, e l’anno prossimo con il 60esimo anniversario sarà una grande festa. L’Italia è da sempre coinvolta in questo evento, nel 1973 c’erano ben tre barche italiane, ma adesso manca da troppo tempo un equipaggio tricolore, e chissà che non sia pronta adesso e trovi maggiore motivazione con l’arrivo finale proprio in Italia.”

“Nell’ultima edizione Alberto Bolzan e io – dice Francesca Clapcich, velista triestina, che ha partecipato all’ultimo giro a bordo di Turn The Tide On Plastic – eravamo su due squadre diverse, ma uniti dalla stessa nazionalità. È per noi velisti italiani molto importanti che il giro del mondo finisca qui a Genova, il mio sogno personale è di fare un altro giro, e con la finale a Genova è possibile che aziende e autorità si mettano davvero insieme per organizzare un team tutto italiano. Dobbiamo lavorare per crederci, più che in passato, e potremo arrivare ad essere competitivi, con Alberto che con tutta la sua esperienza, potrebbe essere una pedina importante ed un esempio per i velisti più giovani provenienti da altre classi.”

EVENTI BREITLING THEATRE

Due incontri legati alla vela in mattinata al Breitling Theatre.

Presentato l’unico equipaggio italiano alla Transquadra

Francesco Lambri e Alessandro Moretti hanno presentato al Breitling Theater del 59° Salone Nautico la loro partecipazione alla Transquadra, la regata transatlantica in coppia che parte il 19 luglio da Lorient, in Bretagna. Francesco e Alessandro, a bordo del loro ArteriX di 9,60 metri saranno l’unico equipaggio italiano alla Transquadra, regata nata 27 anni fa e che ha la particolarità di essere aperta solo a equipaggi di Over 40 non professionisti.

La prima tappa di 1.300 miglia porterà i concorrenti, sono attese circa 80 imbarcazioni, da Lorient (ma è possibile anche la partenza, simultanea, da Marsiglia) all’isola di Madeira. Da qui la seconda tappa di 2.700 miglia per il traguardo finale di Martinica, Caraibi. Per Francesco Lambri, ingegnere, e Alessandro Moretti, commercialista, la Transquadra è il coronamento di una lunga amicizia: “Ci conosciamo da anni e abbiamo navigato assieme. L’idea della Transquadra è nata la primavera scorsa a Venezia ed una bella sfida e la realizzazione di un sogno: fare l’Atlantico, in regata e confrontandosi con una folla di altri Over 40”.

Women Sailing Academy a gonfie vele per AIRC

Oltre 50.000 euro raccolti nel corso dell’anno e da destinare alla ricerca. Questo il risultato che il Women Sailing Academy ha presentato al Breitling Theater del 59° Salone Nautico. Un risultato importante come ha sottolineato la responsabile Ivana Quattrini per questo “Team” fresco di nomina a Fondazione impegnato a promuovere la vela femminile, specie per quelle donne che hanno attraversato il problema del cancro, e raccogliere fondi per l’Associazione Italiana Ricerca sul Cancro.

Per il suo progetto il “Team”, che ha condiviso con l’Ospedale Gaslini il successo della “Partita del Cuore” che a Genova ha raccolto ben 1 milione di euro, si affida a un equipaggio interamente femminile “Le Falchette di AIRC” nato nel 2015 da un’idea di Anne-Soizic Bertin e Ivana Quattrini e guidato da Lucia Pozzo, attivo sia sui campi di regata sia nelle azioni di promozione e nell’organizzazione di eventi con il fine della raccolta di fondi da destinare alla ricerca scientifica di AIRC.  Il tutto all’insegna del motto: “Velicità” = Vela + Felicità.

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab