DAL 20 AL 22 LUGLIO LA SOLIDARIETA’ VELEGGIA SUL VERBANO

VARESE – Manca esattamente una settimana all’inizio del  Trofeo “Match Race Giacomo Ascoli”, appuntamento di solidarietà sul lago Maggiore che si ripropone quest’anno per la sua quarta edizione e che si svolgerà, dal 20 al 22 luglio, a Laveno Cerro.

Un fine settimana di regate proposte con la formula match race, che vedrà sfidarsi sul campo di regata della sponda lombarda del Verbano 8 equipaggi – a bordo di imbarcazioni H22 – composti da 4 membri oltre allo skipper. Le regate saranno seguite dell’emittente locale “Telesettelaghi” che riprenderà le fasi della competizione che saranno successivamente proiettate su grande schermo a terra,con  interviste durante fasi delle varie  prove, mentre Claudio Mazzanti e Gianni Armiraglio, giornalisti di grande esperienza nel campo della vela agonistica, faranno la radiocronaca dal vivo.

I team leader che quest’anno hanno confermato la loro partecipazione sono Fabio Ascoli, Aldo Bottagisio, Flavio Favini, Marco Fizzotti, Luca Marolli, Enrico Negri, Pietro Nicolini e Roberto Spata,tutti velisti di chiara fama sia a livello nazionale che internazionale, mentre l’organizzazione tecnica sarà seguita da Alfio Lavazza, Tiziano Nava, Marco Bellorini e da Roberto Tommasi per il Circolo Velico Medio Verbano di Cerro.

Il programma prevede:
·      venerdì 20 luglio alle ore 19.30 cena presso l’Associazione Velica Monvalle, nel corso della quale verranno effettuati gli abbinamenti fra skipper ed equipaggi.
·      sabato 21 luglio presso il Circolo Velico Medio Verbano di Cerro alle ore 8.30 inizio del programma sportivo, con i voli stabiliti con il Comitato di Regata.

·      A fine giornata Cena di gala  presso il Palazzo Perabò di Cerro, nel corso della quale saranno proiettate le immagini delle regate disputate durante il giorno e le interviste ai concorrenti.

·      Le regate proseguiranno per tutta la giornata di domenica 22 luglio, sempre a partire dalle ore 8.30  e sullo stesso campo di regata, posizionato nello specchio di lago antistante Cerro.A conclusione delle prove ,alle ore 17.30, si svolgerà la cerimonia di premiazione a Palazzo Perabò, con un rinfresco per amici e partecipanti.

Per tutta la durata della manifestazione negli spazi a terra saranno allestiti punti di informazione e di raccolta fondi, grazie alla presenza degli amici e volontari della Fondazione che allestiranno anche laboratori per bambini.

L’evento nasce con l’intento di raccogliere fondi a sostegno dei progetti della Fondazione Giacomo Ascoli, che dal 2006 si prende cura dei bambini affetti da malattie onco-ematologiche e delle loro famiglie e sostiene la ricerca scientifica in questo campo.

Euro Cup 2018 Ufo 22: oggi giornata conclusiva

CHIEMSEE – Ieri al termine della seconda giornata dell’Euro Cup 2018 della classe Ufo 22, la classifica provvisoria vede un podio che risveglia l’orgoglio italiano: in testa alla classifica troviamo ancora Frisbee, ITA 049, di Michele Magagna, che si è aggiudicato la vittoria di tutte le prove disputate. Al secondo e al terzo posto seguono, rispettivamente, GMT-Econova, ITA 122, di Giorgio Zorzi e Wendl, AUT 114, di Günther Wendl.
Alle 13:30 è stato dato il segnale di avviso della prima prova, e i regatanti hanno ripreso a sfidarsi, portando regolarmente a termine tre prove nel corso del pomeriggio.

Per le prime due prove i regatanti si sono dovuti confrontare con una leggera brezza, simile a quella della prima giornata di gara.La seconda prova, in particolare, è stata oggetto di protesta da parte di qualche equipaggio, poiché molti non hanno visto la yankee con l’obbligo del salvagente da indossare.

Il vento è improvvisamente cambiato tra la seconda e la terza prova, a causa di temporali nei dintorni, arrivando a raggiungere una velocità di quasi 30 nodi.L’ultima prova della giornata, disputata dopo una breve attesa, è stata caratterizzata da una bella aria tesa.
Dopo la conclusione delle prove i regatanti si sono goduti una tipica cena bavarese presso il ristorante del Chiemsee Yacht Club.

Dall’inizio della competizione sono state regolarmente disputate sei prove, con l’introduzione dello scarto (previsto, da regolamento di gara, al completamento della quarta prova).
Il primo segnale di avviso di oggi è in programma per le ore 10:00. Nel corso della giornata si potranno disputare un massimo di tre prove, e non sarà dato alcun segnale di avviso dopo le ore 14:00.

L’ultima giornata del campionato sarà determinante per l’assegnazione del titolo Europeo 2018.La premiazione si terrà presso il Chiemsee Yacht Club, e sarà seguita da un rinfresco a base di prodotti tipici bavaresi.

Campionato Italiano J/70: Calvi Network allunga il passo, Uji Uji è il “J of the Day”

MALCESINE – Giornata piena per i settantaquattro J/70 impegnati in questo weekend nella prima edizione del Campionato Italiano J/70, organizzato da J/70 Italian Class con la collaborazione della Fraglia Vela Malcesine.
Scesi in acqua per il primo segnale preparatorio alle 8.00, gli equipaggi hanno disputato due regate beneficiando del Peler mattutino che, in diminuzione con il passare delle ore, ha poi costretto il Comitato di Regata a far rientrare gli equipaggi agli ormeggi.

Vincitore della prima prova di giornata è stato Mascalzone Latino (1-20-64 i parziali odierni) di Vincenzo Onorato che, come in occasione del Campionato Europeo di Vigo, non ha perso l’occasione di fregiarsi di un primo posto di giornata. La seconda regata è andata a G-Spottino (BFD-1-25) che, timonato da Benedetta Iovane, ha centrato il primo successo della serie.

Nel pomeriggio, un’Ora di intensità leggera ha consentito ai partecipanti di portare a termine un’ulteriore regata, nella quale Petite Terrible-Adria Ferries (BFD-21-1) della due volte campionessa Europea Claudia Rossi ha guadagnato la testa della flotta, conquistando l’ultimo successo di giornata.
La costanza ha però premiato Uji Uji di Alessio Marinelli che, con risultati parziali di 4-11-3, ha guadagnato il titolo di #J_Of_The_Day ed il trofeo Garmin Cup, assegnato alla miglior barca della giornata del sabato senza scarti, in ogni evento del circuito J/70 Cup.

La classifica generale è guidata da Calvi Network di Gianfranco Noè (10-BFD-2), in controllo del ranking sin dalla prima giornata di regate, con un margine di 13 punti su Uji Uji e di 14 su Notaro Team (9-4-37) di Luca Domenici.
In lizza per la conquista del titolo italiano, assegnato come da direttive FIV al primo equipaggio interamente composto da velisti italiani, in posizioni entro la top-five troviamo anche Viva (15-3-22) di Tommaso Pavan al quarto posto e la sopracitata Petite Terrible-Adria Ferries in quinta posizione.

La classifica Corinthian, riservata ai non professionisti, è guidata  dall’entry Russa Joyfull (38-5-19) di Denis Cherevatenko, seguito da La Femme Terrible (BFD-30-18) di Paolo Tomsic e da Why Not #Slam (50-24-47) di Alessio Zucchi.
Le regate si concluderanno domani, con orario di partenza fissato alle ore 8.00; si potranno disputare un massimo di tre prove.
Il Campionato Italiano J/70 è supportato da Armare Ropes, Garmin, Key-One, Sel, Toio, Colvendrà e Falconeri.

Top-5 provvisoria dopo 3 prove

1. Calvi Network, pt. 21
2. Uji Uji, pt. 34
3. Notaro Team, pt. 35
4. Viva, pt. 38
5. Petite Terrible-Adria Ferries, pt. 39

CAMPIONATO ITALIANO MOTO D’ACQUA: Quarta Tappa 21- 22 luglio 2018 Idroscalo – Milano

MILANO – Al via la quarta tappa del Campionato Italiano Moto d’acqua, dopo l’incredibile successo di stampa e di pubblico della prime tre tappe  (5/6 maggio Bacoli Na, 19/20 maggio Caorle Ve e il 30/06/ a Brindisi ) il Campionato Italiano Moto d’Acqua 2018, organizzato dalla Federazione Italiana Motonautica, unico riconosciuto dal CONI, ritorna per il secondo anno all’Idroscalo di Milano dal 21 al 22 luglio dalle ore 11,00.Rider pluricampioni italiani, mondiali ed europei si sfideranno nelle varie discipline,  dando vita ad avvincenti gare,  che terranno  il pubblico con il fiato sospeso.

I piloti, di ognuna delle 8   categorie  diverse che esistono in questa disciplina (SKI F1-F2- F3 , RUNABOUT FI-F2- F4, ENDURANCE e FREE STYLE)  saranno chiamati a misurarsi nelle due manches previste, la prima al sabato e la seconda alla domenica. Novità sarà il Campionato Femminile in tappa unica con le Moto Sea Doo Spark , una moto più piccola, più leggera , 60 cavalli raggiunge le 40 miglia di  velocità. I due tipi di moto d’acqua che partecipano nelle diverse categorie sono : SKI e RUNABOUT, ognuna delle quali si divide in classi e discipline diverse a seconda delle modifiche apportate alla moto ed al motore, secondo quanto previsto dai Regolamenti vigenti.

Molte le novità di quest’anno per il Campionato 2018  volute dalla Commissione Moto d’Acqua e dal Presidente della Federazione Italiana Motonautica Vincenzo Iaconianni. Fra queste una sempre maggiore importanza alla qualità: ogni tappa  è un evento,  al cospetto di migliaia di persone; una ulteriore attenzione per i piloti in gara e per gli appassionati di queste discipline, anche a Milano verranno rispettate queste linee guida,  suscitando una grandissima attenzione di pubblico.

Dopo la tappa di Brindisi,  nella categoria Ski f1 il podio nella classifica provvisoria 2018,  è rimasto invariato: Alberto Monti pilota Jet Ski f1 Ravennate,  26 volte campione italiano, 6 volte campione europeo e 3 volte campione del mondo, vincitore anche del Campionato Italiano Moto d’Acqua 2017 per la categoria Ski f1,   nonché l’atleta più longevo che abbiamo, con i suoi 50 anni compiuti, ancora è il pilota da battere e ricopre sempre le prime posizioni anche al mondiale.

Al secondo posto della Ski f1 un giovanissimo Andrea Guidi, pilota ventenne fortissimo,  figlio d’arte di Ugo Guidi, e attualmente in cima alla classifica provvisoria 2018 per la Ski F2 seguito da Daniele Piscaglia (secondo posto Ski f2 e terzo posto nella classifica provvisoria Ski f1).  Sul podio al terzo posto Ski f 2 Ugo Guidi.Per la categoria Ski f 3 in cima alla classifica provvisoria Stefano Antonelli, seguito da Andrea Bergamo e poi a seguire dal giovanissimo  Matteo Benini vincitore della tappa di Brindisi per questa categoria.

Per la categoria Endurance  Antonio Tadiello  è in cima alla classifica provvisoria.Tra i piloti in gara, anche quest’anno,  fra i pluricampioni italiani, europei e mondiali c’è anche   Lorenzo Benaglia  pluricampione italiano categoria Runabout F1 anche per il 2017 , in cima alla classifica provvisoria 2018 per questa categoria, vincitore anche dell’ultima tappa di Brindisi, seguito da Manuel Reggiani e da Pierpaolo Terreo. Per la categoria Runabout F 2 la classifica provvisoria è capitanata da Stefano Castronovo , a seguire Gaetano Costagliola ed al terzo posto Fabrizio Pepe Per la  Runabout F 4 sul podio c’è Paolo Paesani,  seguito da Juri Tiozzo e da Marcantonio Olivieri.

Per concludere per la categoria Free Style c’è Roberto Mariani, attualmente in cima alla classifica provvisoria 2018 per la sua categoria,  anche lui pluricampione italiano, vincitore anche dell’ultimo Campionato italiano per la sua categoria, campione europeo, campione del mondo Ranking. Indiscusso dominatore del settore, personaggio pubblico che con le sue acrobazie continua a strabiliare le platee di ogni luogo.  Al secondo posto Pier Francesco Ruiu ed a seguire Davide Mariani..

Molti gli iscritti al campionato 2018, l’anno agonistico 2018  è davvero pieno di atleti provenienti da tutta Italia e dall’estero, che con forza, allenamento e adrenalina pura si stanno sfidando nelle faticosissime gare. “Anche questa volta, come a Brindisi  – afferma la Commissione Moto d’Acqua  - assisteremo a due giorni di gare serrate e avvincenti  in questa tappa di Milano,  in un campo gara particolarmente impegnativo per i piloti, data l’acqua più piatta con l’onda di ritorno della sponda, che rispetto alle prime due tappe in mare aperto (Bacoli e Caorle) , ha creato e creerà grandi difficoltà, perché è imprevedibile. Ma i rider saranno bravissimi e dimostreranno sicuramente, come a Brindisi una grande capacità tecnica, degna di piloti di caratura internazionale”.

L’obiettivo della Commissione Moto d’Acqua, è quello di avvicinare il pubblico a questo mondo che definisce fantastico e incredibilmente affascinante. Si pratica all’aria aperta, di solito in mare, quindi a contatto diretto con la natura, nella stagione estiva e soprattutto di grande rispetto per la natura stessa e per gli avversari. La tappa di Milano all’Idroscalo è organizzata da Franco Piscaglia e da Raffaele Benini di H20 Racing Team, entrambi piloti di esperienza pluri-ventennale il primo nella categoria Ski ed il secondo nella Runabout, vincitori di diversi titoli sia in Italia che all’estero, già organizzatori di molte gare di moto d’acqua.
Dopo la tappa di Milano Campionato Italiano Moto d’Acqua si concluderà l’8-9 settembre ad Anzio (LT).

Campionato Italiano J/70: gli Italiani dettano il ritmo della prima giornata a Malcesine

MALCESINE – Prende il via con una serie completa di tre regate l’esperienza gardesana delle settantaquattro imbarcazioni J/70, provenienti da quattordici nazioni, riunitesi alla Fraglia Vela Malcesine per prendere parte al primo Campionato Italiano J/70 promosso da J/70 Italian Class.

Un’Ora di media intensità e condizioni meteo variabili hanno dettato il ritmo della prima giornata di regate, al termine delle quali l’imbarcazione Calvi Network di Gianfranco Noè (6-1-2 i parziali odierni) si è aggiudicata il titolo di #J_Of_The_Day, assegnato su base quotidiana all’equipaggio che ha messo a segno i migliori risultati parziali.

La prima regata della serie, caratterizzata da vento instabile e violenti scrosci di pioggia, ha visto Viva (1-14-5) dell’armatore Alessandro Molla, sostituito al timone per l’occasione da Tommaso Pavan, tagliare il traguardo in prima posizione, seguita da Notaro Team (2-17-3) di Luca Domenici e Mascalzone Latino (3-2-16) di Vincenzo Onorato in terza posizione.

Nella seconda regata, le scelte tattiche dello Sloveno Karlo Hmeljak hanno portato alla vittoria la sopracitata Calvi Network, mentre il successo nella terza ed ultima regata di oggi è andato all’entry Russa ArtTube (UFD-6-1) di Lera Kovalenko.
Dopo tre prove, la classifica provvisoria è guidata da Calvi Network, con la consistente Petite Terrible-Adria Ferries (5-3-9) di Claudia Rossi che occupa la seconda posizione e Viva che completa il podio provvisorio.

La divisione riservata ai non professionisti vede attualmente i Russi di Joyfull (13-8-7) al comando, seguiti da Why Not #Slam (26-5-3) di Alessio Zucchi e La Femme Terrible (18-42-10) di Paolo Tomsic, entrambi reduci da ottime prestazioni nel Campionato Europeo di Vigo, rispettivamente al secondo e terzo posto.

Con ancora tre giornate e otto regate da disputare, la sfida per determinare il primo Campione Italiano J/70 è del tutto aperta. Il titolo, come da direttive FIV, sarà assegnato alla prima imbarcazione in classifica che ha impegnato a bordo un equipaggio totalmente italiano; il leader della classifica overall, invece, sarà il vincitore della terza frazione del circuito italiano J/70 Cup.

Il Campionato Italiano J/70 è supportato da Armare Ropes, Garmin, Key-One, Sel, Toio, Colvendrà e Falconeri.

Top-5 provvisoria dopo 3 prove:
1. Calvi Network, pt. 9
2. Petite Terrible-Adria Ferries, pt. 17
3. Viva, pt. 20
4. Mascalzone Latino, pt. 21
5. Notaro Team, pt. 22

Gare di alto livello, musica e divertimento al 17esimo GP Motonautico del Po

SAN NAZZARO – Una due giorni da vivere al massimo tra gare di motonautica di alto livello, momenti di festa e musica per colorare al meglio l’estate piacentina. Sabato 14 e domenica 15 luglio a San Nazzaro d’Ongina si tiene il 17esimo GP Motonautico del Po organizzato dall’Associazione Motonautica San Nazzaro in collaborazione con C&B Racing Team.
Queste le categorie in gara: Campionato Mondiale F125, Campionato Italiano F2 , Osy 400, Formula Junior e il Campionato Italiano Radiocomandata motonautica F1.

Due giorni di grande sport per tutta la famiglia e momenti di festa e aggregazione grazie alla coinvolgente Serata Cubana prevista sabato e i Mercatini e gli Stand Gastronomici presenti durante l’intero weekend dedicato al GP Motonautico del Po.

Le Prove Libere inizieranno sabato 14 luglio alle 9 e proseguiranno, per le varie categorie, fino alle 13, mentre nel pomeriggio dalle ore 14 prenderanno il via le Prove Cronometrate. Domenica 15 luglio le Gare invece scatteranno dalle ore 11 e proseguiranno per buona parte del pomeriggio. Prima del momento dedicato alle premiazioni, spazio anche alla musica con il duo country Random 75.

Il campione di Motonautica Alessandro Cremona: “Io con il mio team e la mia famiglia siamo giunti a questo importante traguardo, al 17esimo Gp del Po. Abbiamo organizzato l’evento puntando al massimo, infatti anche quest’anno portiamo a Piacenza il Campionato Mondiale F125 che vede ai nastri di partenza due piloti piacentini Luca Finotti e Igor Vallisa e poi avremo dopo tanti anni una tappa del Campionato Italiano in prova unica della Formula 2. Diverse anche le gare per i più piccoli, per farli avvicinare a questo meraviglioso sport, segnalo la partecipazione dei piacentini Mattia Ghiraldi nell’Osy 400 e Lorenzo Finotti nella Formula Junior. Durante l’evento ci sarà anche un’eccellenza piacentina come Progetto Vita, da anni abbiamo sposato questa realtà che ha permesso al territorio di essere il più cardio-protetto d’Europa”.

Il 14 e 15 luglio a San Nazzaro i Campionati Mondiali e Italiani di motonautica Circuito

SAN NAZZARO – L’appuntamento con la motonautica inshore è fissato da sabato 14 a domenica 15 luglio a San Nazzaro (località Monticelli d’Ongina), in provincia di Piacenza. Il “17° Grand Prix Motonautico del Po” è organizzato dall’AD Motonautica San Nazzaro ed è valido quale 1^ prova del Campionato Mondiale Circuito della classe F/125, Campionato Europeo F2 in tappa unica e prove di Campionato Italiano classi OSY/400 e Formula Junior. Prevista domenica anche una prova del Campionato Italiano Radiocomandata della classe F1, organizzata dall’ASD C&B Racing Team. Molto fermento in tutte le classi, tanti i campioni in gara.

La tappa di apertura del Mondiale F/125 conta 11 piloti provenienti da 7 diverse Nazioni; a rappresentare i colori italiani ci saranno Igor Vallisa (piacentino dell’Effeci Racing Team) e Luca Finotti (monticellese della AD Motonautica San Nazzaro); tra i piloti stranieri a San Nazzaro, il polacco Henryk Synoracki, attuale campione Mondiale in carica. Il Mondiale F/125 proseguirà poi in Ucraina a Ternopol dal 25 al 26 agosto. A San Nazzaro, nei Campionati Nazionali. al via il Campionato Italiano di Formula 2, in tappa unica e che quindi vedrà i piloti partecipanti sfidarsi per la conquista del titolo tricolore 2018.

Quindici piloti saranno invece impegnati nella Formula Junior, arrivata qui al quarto appuntamento stagionale su i sei previsti a calendario (la prossima tappa di Campionato Italiano sarà quella veneta di Chioggia dal 21 al 23 settembre). La Formula Junior vede al comando della classifica provvisoria il milanese Samuele Gianluca Basile, seguito nell’ordine dal romano Ottavio Massimo Petroni, dal comasco Leonardo Pascali, dal milanese Manuel Guntar Meregalli, dalla cremonese Anja Regonelli e dal napoletano Christian Spatola.

Meno numerosa la categoria Osy/400, che al termine della gara di apertura di San Nazzaro si sposterà a Cremona, dal 21 al 23 settembre, in vista della 2^ tappa di Campionato Italiano (l’ultima sarà quella di Boretto Po dal 12 al 14 ottobre). Come da avanprogramma allegato, le prove libere e cronometrate per tutte le categorie si effettueranno il sabato mattina; le gare vere e proprie iniziano al termine delle prove libere del sabato e proseguiranno nella giornata di domenica. Premiazioni al termine delle competizioni.

Il 14 luglio parte dal CNRT la “presa” della Coppa Italia

RIVA DI TRAIANO – E’ il 14 luglio, giorno storicamente deputato alle rivoluzioni, la data in cui partirà da Riva di Traiano la nuova Coppa Italia 2018, con tutto il suo carico di effervescenti novità. Le banchine incominciano ad animarsi ed è una festa che sta montando. Si concluderà solo con la presa della Bastiglia, ovvero della Coppa Italia per Club – Trofeo Enway, “E’ una formula intrigante – commenta il presidente del CNRT Alessandro Farassino – e mi fa tornare in mente  l’Admiral’s Cup. E questa è già una bella sensazione. E’ emozionante essere coinvolti anche come circoli.

Questa formula mette anche a noi “dirigenti” una bella dose di adrenalina in corpo.  Sono otto i circoli che hanno aderito ed ovviamente hanno tutti la volontà e le possibilità di vincere. L’Uvai ha avuto una bella idea, che potrebbe essere la rivoluzione per l’altura con un po’ di tifo da campanile. Oltre a noi ci saranno Fiumicino, Livorno, Punta Ala, il Nautilus, il Tevere Remo, lo Yacht Club Italiano, l’Argentario. E dopo questa prima esperienza i circoli aumenteranno, ne sono certo. Rimane comunque anche la Coppa Italia tradizionale, che sarà assegnata all’imbarcazione che totalizzerà il migliore punteggio nella combinazione delle classifiche ORC e IRC. Ed oltre la Coppa, si porterà a casa anche il “premio Garmin”, un ricevitore satellitare della Serie inReach”.

Le barche iscritte sono 36, e tra esse alcuni vincitori del recente Campionato Italiano Assoluto di Ischia, come Duende – Aeronautica Militare, il Vismara 46 di Raffaele Giannetti in classe 0 C, Morgan IV 3M, il GS 39 di Nicola De Gemmis in classe 2 C e Mart D’Este, l’Este 31 Custom di Edoardo Lepre in classe 4-5 C, attuale detentore della Coppa Italia.

Per il CNRT correranno in classe A Canopo, GS 39 di Adriano Majolino, Duende, Vismara 43 di Raffaele Giannetti, Rosmarine 2, GS 46 di Riccardo Acernese,  Scheggia, Swan 42 di Nino Merola, Sir Biss, Sydney 39 di Giuliano Perego. In classe B, First Wave, First 405 di di Guido Mancini, e Quantum, Vismara 34 di Giuseppe Massoni.

Campionato Europeo Ufo 22 sul Chiemsee dal 13 al 15 Luglio

CHIEMSEE – Giovedì pomeriggio, dalle ore 13.00 alle ore 19.00, e venerdì mattina, dalle ore 8.00 alle ore 12.00, verranno effettuate le misurazioni delle stazze e le pesate degli equipaggi.Il segnale di avviso della prima prova è in programma per le ore 13.00 di venerdì 13 luglio. La regata verrà disputata su un massimo di 9 prove, al completamento della 4° prova sarà possibile scartare il risultato peggiore.

Il limite di 6 ore di gara al giorno determinerà il numero massimo di prove disputate quotidianamente.Nell’ultimo giorno di regata, domenica 15 luglio, non sarà dato alcun segnale di avviso dopo le ore 14.00.
Al termine delle prove di domenica 15 luglio, presso il Chiemsee Yacht Club, avranno luogo le premiazioni, accompagnate da un rinfresco a base di wurstel con senape e UFO, cocktail pensato per l’occasione dallo staff organizzativo.

Tra i protagonisti della manifestazione ritroviamo Ronin, del presidente della classe Giovanni Pezzoni, Turboden di Paolo Bertuzzi, che ha vinto le prime due tappe dell’Euro Cup 2018, Frisbee di Michele Magagna, e molti altri ufo 22 italiani, austriaci e tedeschi.

Venerdì 13 luglio, alle ore 13:00 verrà dato il segnale di avviso della prima prova, a seguire si svolgeranno le altre.L’orario del segnale di avviso delle prove dei giorni successivi verrà affisso al quadro dei comunicati a fine giornata; in assenza, varrà l’orario del giorno precedente.

Oltre alle gare sono previsti alcuni eventi dedicati ai partecipanti: venerdì 13 luglio 2018, alle ore 19:00, i regatanti potranno partecipare alla serata Barbecue vista lago, sulla terrazza dello Yacht Club, mentre sabato 14 luglio, alle 19 circa, i partecipanti potranno gustare una tipica cena bavarese presso il ristorante del Chiemsee Yacht Club.

Aspettando il IV Trofeo Challenge Ezio Astorri, quinta tappa dello Zonale Optimist

VIAREGGIO – Sarà lo specchio di mare antistante il porto di Viareggio ad ospitare la quarta edizione del Trofeo Memorial Ezio Astorri, la tradizionale manifestazione riservata alla Classe Optimist organizzata -ad anni alterni nelle acque viareggine o in quelle di Torre del Lago- dal Club Nautico Versilia con la collaborazione del Circolo Velico Torre del Lago Puccini e della Società Velica Viareggina.

L’appuntamento con il Trofeo Ezio Astorri, istituito dal figlio Raffaello per ricordare l’Avvocato fiorentino, noto yacthtsman per tanti anni socio del Club Nautico Versilia, è per domenica 22 luglio: la partenza della prima prova è fissata per le ore 13 e nessun segnale di avviso sarà dato dopo le ore 17. Tre le regate previste sia per gli Juniores che per i Cadetti.

L’ambito Trofeo – costituito da una coppa messa in palio annualmente dal figlio Raffaello- andrà come sempre al Circolo primo classificato grazie ai risultati dei propri timonieri. La classifica utilizzata per l’assegnazione del Trofeo sarà stilata attraverso la somma dei punteggi dei primi tre timonieri appartenenti allo stesso circolo, di cui almeno uno dovrà essere juniores ed almeno uno cadetto.La manifestazione sarà valida anche come quinta tappa dello Zonale Optimist.

Nella passata edizione, erano stati due portacolori della Scuola Vela Valentin Mankin, il cadetto Manuel Scacciati e la Juniores Margherita Pezzella ad imporsi nelle rispettive categorie e grazie anche ai risultati degli altri atleti, il Circolo Velico Torre del Lago si era aggiudicato per il terzo anno consecutivo il Trofeo fra la soddisfazione di chi aveva lavorato per potenziare la Scuola Valentin Mankin che unisce Club Nautico Versilia, Circolo Velico Torre del Lago Puccini e Società Velica Viareggina nella volontà di creare un ricambio generazionale nello sport della Vela, di essere un volano per il turismo versiliese e di insegnare ai giovani non solo ad andare in barca ma anche amare e rispettare il mare, il lago e il territorio.

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab