PRADA Cup: DAILY REPORT

17/01/21 – Auckland (NZL) 36th America’s Cup presented by Prada PRADA Cup 2021 – Race Day 3 Luna Rossa Prada Pirelli Team

Auckland (NZ)– Il primo weekend di PRADA Cup si chiude con una giornata piena di colpi di scena: dalla prima regata annullata per un improvviso salto di vento all’incidente che ha visto protagonista il team americano. Il week end si chiude con tutti i due round robin in programma conclusi. Ineos team uk imbattuto è i in testa alla classifica, seguito da Luna Rossa Prada Pirelli con due vittorie e due sconfitte e NYCC America Magic con nessuna vittoria. Le regate di qualificazione continuano la prossima settimana con gli ultimi due round robin. Alla fine dei quali, il migliore in classifica accederà direttamente alla finale di PRADA Cup, mentre gli altri due team si sfideranno nella semifinale.

Leggi il Daily Report qui: https://bit.ly/2XLW4qO

ENGLISH

Auckland (NZ)– The first weekend of the PRADA Cup closes with a day filled with unexpected events, from the first race cancelled for sudden wind shifts to the major accident involving American Magic. The weekend comes to an end with both round robins completed on schedule. INEOS Team UK is undefeated and lies at the top of the ranking, followed by Luna Rossa Prada Pirelli with two wins and two losses and NYCC American Magic with no wins. The qualifying races continue next week with the final two round robins. At the end of these, the best in the standings will move directly to the PRADA Cup final, while the two other teams will compete in the semi-final.

Read here the Daily Report: https://bit.ly/38T9XtY

PRADA Cup race day 2

Auckland (NZ)– Seconda giornata di regata ad Auckland per la PRADA Cup. Condizioni estremamente complicate con vento leggero e instabile sul campo di regata, posizionato tra l’area C di North Head e il campo D, verso l’isola di Rangitoto. La prima regata del giorno, che conclude anche il primo round robin, ha visto NYYC American Magic contro Luna Rossa Prada Pirelli.

Leggi il Daily Report qui: https://bit.ly/3nQFHUu

ENGLISH

Auckland (NZ)– PRADA Cup race day 2 in Auckland.
Race conditions today were extremely tricky, with light and unstable winds across the entire racecourse that was positioned between course C at North Head and course D, closer to Rangitoto island.
The first race of the day, closing round robin 1, featured NYYC American Magic against Luna Rossa Prada Pirelli.

Read here the Daily Report: https://bit.ly/3ig1RP4

La prima giornata di regate della PRADA Cup

Auckland (NZ)– Ad Auckland è iniziata la PRADA Cup e, come previsto, spettacolo e colpi di scena non sono mancati.
Il campo dove si sono svolte le due regate, è stato il campo C, quello di North Head, vicinissimo alla città. Il vento da ovest, tra i 13 e 16 nodi, ha permesso di chiudere il programma senza ritardi.
Le prove sono iniziate alle 15:15 del pomeriggio (orario neozelandese). Due regate per Ineos Team UK, vincente sia nella prima prova contro NYYC American Magic (+ 1: 28 sec) sia contro Luna Rossa Prada Pirelli (+0:28 sec).
Luna Rossa Prada Pirelli è scesa in acqua per la seconda prova alle 16:15 contro gli inglesi, che oggi hanno dimostrato grandi miglioramenti, rispetto alle regate di dicembre, sia in termini di velocità che di manovre.

Round Robin 1 – Race 02: Ineos Team UK vs Luna Rossa Prada Pirelli

A Luna Rossa Prada Pirelli è riservato l’ingresso sul lato destro. Gli inglesi da sinistra entrano profondi. All’incrocio gli inglesi, al centro della pre-start area, riescono a ottenere il controllo costringendo Luna Rossa sottovento fino alla sinistra dell’entry box. Entrambi i team virano e partono mure a sinistra. Gli inglesi conquistano la destra del campo. Luna Rossa dopo pochi secondi vira per liberarsi e andare verso sinistra. Il lato destro, però, sembra essere il favorito. Gli inglesi lo difendono durante tutti i sei lati. Luna Rossa, obbligata sul lato sinistro, riesce a recuperare lato dopo lato. Al primo gate di bolina il distacco è di soli 15 secondi, nel downwind aumenta fino a 22. Luna Rossa insegue. Malgrado qualche errore nei giri al gate di bolina, riesce a recuperare e a mantenere il distacco constante di 200-300 metri. Nell’ultimo lato di bolina recupera tanto da riuscire a girare solo dopo 13 secondi dagli inglesi. Nell’ultima discesa, Ben Ainslie e il suo equipaggio ormai sono in comodo vantaggio e attraversano la linea di arrivo 28 secondi prima di Luna Rossa.


Domani il programma prevede ancora due regate, questa volta Luna Rossa Prada Pirelli affronterà nella prima regata il team americano di American Magic, chiudendo il primo Round Robin. Mentre nella seconda parte del pomeriggio riparte il secondo round robin con Ineos Team UK e NYYC American Magic.

Francesco Bruni, timoniere
“Purtroppo è stata una regata persa in partenza. Con una manovra diversa sicuramente avremmo dato battaglia. Gli inglesi sono stati bravi a tenere la testa della regata. Abbiamo aspettato un loro errore, ma non c’è stato. Noi, invece, ne abbiamo commessi un paio ai gate di bolina, che ci hanno fatto perdere diversi metri. Devo dire che Ben e tutti i ragazzi del team hanno dimostrato di essere molto competitivi. Domani abbiamo previsioni di vento un po’ più leggero, ma non dobbiamo abbassare la guardia. Sono tutti team molto forti e noi dobbiamo fare tutto bene per poter vincere.”

Technogym Fornitore Ufficiale del Team Luna Rossa Prada Pirelli

I centri di allenamento e preparazione atletica di Cagliari e di Auckland del sailing team sono firmati Technogym

Technogym – l’azienda italiana leader mondiale nel settore del fitness e del wellness e punto di riferimento per la preparazione atletica dei migliori atleti e team del mondo e fornitore ufficiale delle ultime edizioni dei Giochi Olimpici – ha confermato ancora una volta il suo ruolo di Fornitore Ufficiale di attrezzature per la preparazione atletica e soluzioni digitali del Team Luna Rossa Challenge – Challenger alla 36esima edizione dell’America’s Cup.
Dopo essersi occupata dell’allestimento della base di Cagliari, Technogym ha equipaggiato la palestra del Sailing Team di Luna Rossa di Auckland in Nuova Zelanda, con le più avanzate soluzioni per la preparazione atletica: attrezzature studiate su misura anche insieme ai tecnici di Luna Rossa per ottimizzare l’allenamento cardiovascolare, di forza, flessibilità e riabilitazione, fondamentali per la preparazione atletica dell’equipaggio.

La partnership tra Technogym e Luna Rossa risale al 1998. Da oltre 20 anni Technogym supporta la preparazione atletica del Sailing Team di Luna Rossa con le più innovative attrezzature e tecnologie per l’allenamento sviluppate grazie alla lunga esperienza dell’azienda al fianco delle migliori squadre e dei più grandi campioni del mondo dello sport.

Max Sirena, Skipper e Team Director del team Luna Rossa Prada Pirelli: “Grazie a Technogym, anche qui ad Auckland siamo riusciti a riconfigurare la stessa palestra che avevamo a Cagliari, con tutti gli attrezzi che sono necessari per la nostra preparazione. Queste barche richiedono molto sforzo di tipo aerobico e, quindi, un tipo di allenamento diverso rispetto alle barche di 15/20 anni fa. In questo Technogym ci ha seguito, ci ha aiutato, sviluppando una serie di allenamenti in collaborazione con il nostro preparatore atletico e consentendoci di arrivare alle regate, che inizieranno domani (15 gennaio) nella forma migliore.”

Fondamentale per il team è l’allenamento con SKILL LINE, la collezione creata grazie all’esperienza di Technogym come Fornitore Ufficiale delle ultime sette Olimpiadi, sviluppata proprio in collaborazione con i più grandi campioni Olimpici nel mondo.
La linea SKILL include il tapis roulant SKILLRUN, SKILLBIKE, SKILLROW e SKILLMILL, una soluzione unica per allenare velocità e potenza allo stesso tempo.

I centri di allenamento studiati ad hoc per il team di Luna Rossa includono anche alcuni prodotti della linea EXCITE per l’allenamento cardio e di resistenza adatti allo sport velico, tra cui TOP EXCITE che rappresenta il miglior allenamento cardiovascolare per la parte superiore del corpo. Il movimento ciclico del braccio è estremamente efficace poiché rafforza e tonifica i muscoli, oltre a migliorare le caratteristiche di resistenza e raggiungere la forma fisica ottimale.


L’ampia gamma di prodotti per l’allenamento di cardio e forza consente al team di Luna Rossa di lavorare in modo specifico sui gruppi muscolari attivati durante le manovre in mare, ottimizzando le prestazioni grazie a esercizi compiuti nel massimo del comfort.

In competizioni come l’America’s Cup ogni minimo dettaglio e ogni secondo perso o guadagnato possono fare la differenza tra vincere e perdere. Oltre alle caratteristiche tecniche delle imbarcazioni – Luna Rossa è una vera e propria auto di Formula 1 del mare – anche la preparazione atletica dei membri dell’equipaggio è un fattore decisivo in queste gare così impegnative, sature di tensione e dall’altissimo livello di competizione.


Luna Rossa e Technogym rappresentano due grandi eccellenze italiane, all’avanguardia dell’innovazione, della tecnologia, dello sport e del design.
La partnership con la prestigiosa Sailing Team italiana conferma ancora una volta l’importante posizionamento del brand come punto di riferimento e supporto nella preparazione atletica dei migliori atleti e team del mondo. Oltre che delle ultime sette edizioni dei Giochi Olimpici, Technogym è anche Fornitore Ufficiale di alcuni dei più prestigiosi team nazionali e internazionali tra cui Juventus, Inter, Milan, Chelsea FC, Paris St. Germain e molti altri.

Mancano meno di 24 ore all’inizio della PRADA Cup

la Challenger Selection Series che decreterà il team che sfiderà i neozelandesi detentori del trofeo più antico del mondo dello sport, la Coppa America.

A partire da domani non ci sarà più spazio per errori: ogni punto conta e un errore in meno è un passo avanti verso la PRADA Cup, e quindi la possibilità di sfidare i neozelandesi nel Match Finale della 36^ America’s Cup presented by PRADA.


Il programma giornaliero prevede due regate a partire dalle ore 15 (orario neozelandese). I tre team si sfideranno in 4 round robin. I primi due in calendario questo weekend, i successivi nel prossimo, dal 22 al 24 gennaio.
Il team con il miglior punteggio andrà direttamente nella Finale della PRADA Cup, mentre gli altri due si confronteranno ancora in una una semifinale al meglio delle sette regate, vale a dire il primo che vince 4 prove accede alla Finale.


A partire dal 13 febbraio va in scena l’ultimo atto della PRADA Cup: la Finale. Il primo team che conquista 7 vittorie si aggiudica il trofeo, nonché il diritto di sfidare i neozelandesi.


Saranno regate serrate ed altamente competitive, dove nessuno dei team è disposto a cedere metri. Ogni secondo sarà decisivo, dalle manovre del pre-partenza, che ha regalato momenti di spettacolo già nelle competizioni di dicembre, alle scelte tattiche nei bordi.
Luna Rossa Prada Pirelli scenderà in acqua nella seconda prova di venerdì contro gli inglesi di Ineos Team UK che, nelle ultime settimane, ha mostrato grandi miglioramenti, sia in termini di manovre che di velocità.


Sabato sarà la volta di NYYC American Magic, mentre domenica doppia prova per Luna Rossa che affronterà prima gli inglesi e poi gli americani.
Il meteo prevede due giorni di venti medio-leggeri da ovest/sud-ovest, mentre domenica l’arrivo di un fronte da ovest potrebbe lasciare ancora qualche incertezza sulle condizioni.

Non perdere nessuna delle prove del nostro team e scarica qui il calendario completo: https://bit.ly/2XFD4u4

I campi di regata della PRADA Cup

Sono cinque i campi di regata, distribuiti nel golfo di Hauraki, che il Race Director, Iain Murray, avrà la possibilità di scegliere in base alle condizioni meteo, durante la PRADA Cup.
La configurazione del percorso sarà bolina/poppa con partenza di bolina, gate di bolina e gate di poppa. La lunghezza dipenderà dalle condizioni meteorologiche prevalenti, così come il numero di giri, che il il Race Director si riserverà di dichiarare prima della partenza.

Cambiano le barche e con loro anche le regole.

Marco Mercuriali ci spiega come si svolgeranno le regate con gli AC75

Marco Mercuriali è una delle persone più esperte nel team. Nella sua lunga carriera ha partecipato a sette sfide di America’s Cup ed è stato testimone dell’evoluzione delle barche, inevitabilmente accompagnata da un’evoluzione delle regole.
Anche nel caso degli AC75, sono state adeguate le regole di regata classiche, in modo da rispondere alle velocità e le prestazioni di questi scafi volanti.

Guarda il video per scoprire di più: https://bit.ly/3oLXj5e

DOVE SEGUIRE LE REGATE

In Italia, Rai e Sky seguiranno tutte le regate in diretta a partire dalle 2:50.
Su RaiDue, Giulio Guazzini condurrà in studio con Edoardo Bianchi e Ruggero Tita. Sul canale Sky 205 Guida Meda sarà coadiuvato da Flavia Tartaglini e Roberto Ferrarese.


Ad arricchire la programmazione dedicata a questa storica competizione, le reti dedicheranno una serie di interviste e approfondimenti su Luna Rossa Prada Pirelli, l’unico team italiano a partecipare a questa edizione, nonché sull’America’s Cup, il trofeo più antico del mondo dello sport, che nel 2021 celebra 170 anni.


Sul nostro sito sarà possibile seguire le regate direttamente da ACTV (la Tv dell’America’s Cup) con il commento in inglese di Ken Read e Stephen McIvor insieme alle medaglie olimpiche Shirley Robertson e Nathan Outteridge

Federico Colaninno vince la prima edizione del B.Lex eSail Trophy

A seguirlo sul podio Ettore Botticini e Gianluca Furlan. Alla regata virtuale hanno preso parte ben sessanta partecipanti, quasi tutti provenienti dal mondo della vela agonistica

Roma – Si è conclusa lo scorso 2 gennaio la prima edizione del B.Lex eSail Trophy: Federico Colaninno, promettente talento della vela italiana, sarà il primo ad incidere il suo nome sul trofeo challenge messo in palio dal B.Lex Sailing Club asd.

Il secondo gradino del podio, al termine della Serie Finale articolatasi su sei prove più Medal Race è stato conquistato dal già campione del mondo juniores di match race Ettore Botticini, mentre al terzo posto è arrivato Gianluca Furlan, in regata per conto dell’Argentario Sailing Academy, per la quale ricopre anche la posizione di istruttore.

Il premio speciale, assegnato a insindacabile giudizio del Comitato Organizzatore, è stato vinto da Livia Beltrano, specialista della classe Optimist, che si è distinta quale più giovane velista entrata in finale.

Le finali sono state commentate live su Facebook dal Patron di Mascalzone Latino, Vincenzo Onorato, e dal timoniere e armatore di Notaro Team, Luca Domenici, già campione europeo J/70. E’ intervenuto durante l’ultima prova anche Enrico Zennaro, coach di Young Azzurra, team del quale fanno parte Botticini e Colaninno. La serata e’ stata moderata da Mauro Melandri di Zerogradinord.

A tutti i premiati sono stati assegnati riconoscimenti offerti da Slam, partner dell’evento che ha peraltro offerto un buono sconto a tutti gli iscritti.

Alla premiazione ha presenziato Francesco Ettorre, presidente della Federvela (F.I.V.), che nel suo messaggio non ha mancato di sottolineare l’importanza della promulgazione dello sport della vela anche attraverso l’uso delle tecnologie.

Il Presidente del B.Lex Sailing Club asd Alessandro de la Ville Sur Illon, dopo aver sottolineato come il club sia nato dall’idea di un gruppo di amici che devono alla vela la loro amicizia e aver sottolineato la forte volontà del club di tornare presto in acqua in particolare con il Melges 20 timonato dal vice presidente Benedetta Iovane, ha sottolineato il ruolo chiave che gli sponsor hanno nel supportare realtà come quella da lui rappresentata.

Da Napoli il primo sailing talk show “Parlando del… Trofeo Campobasso”

Vela, Ettorre (FIV): “Importante accendere i riflettori sul nostro sport, torneremo presto”

Sui canali di Circolo Savoia e V Zona FIV il sailing talk show: “Parlando del… Trofeo Campobasso”

NAPOLI – “Il Trofeo Campobasso rappresenta un evento importante per la vela giovanile nazionale. È la regata che apre il calendario internazionale, tantissime nazioni hanno voluto partecipare negli anni. Ringrazio gli organizzatori di questo talk show per aver acceso i riflettori sulla manifestazione anche in quest’anno così difficile. Speriamo presto di tornare a vivere appieno lo sport della vela e un evento così bello e ricco di colori come il Trofeo Campobasso”. Lo ha detto Francesco Ettorre, presidente Federazione Italiana Vela, intervenendo a “Parlando del… Trofeo Marcello Campobasso”, il primo sailing talk show organizzato dalla V Zona FIV, presieduta da Francesco Lo Schiavo, con il Reale Yacht Club Canottieri Savoia.

Fabrizio Cattaneo della Volta, presidente del Circolo Savoia, è intervenuto per i saluti iniziali: “Il Trofeo Campobasso ha valore sportivo e anche simbolico. Parliamo della prima regata internazionale dell’anno a bordo della prima barca utilizzata dai ragazzini che vanno in barca a vela. Un ‘entry level’ che fa del nostro Club e del golfo di Napoli un punto di riferimento in tutto il mondo”.

Tra i partecipanti anche Pippo Dalla Vecchia, presidente Benemerito RYCC Savoia e ideatore del Trofeo Marcello Campobasso: “La manifestazione è nata per ricordare la figura di Marcello Campobasso, un amico e un grandissimo uomo della vela italiana. Lo considero il mio Virgilio. Siamo cresciuti negli anni arrivando ad ospitare fino a 26 nazioni e 326 velisti nel 2013, credo sia un record che potrebbe essere battuto nei prossimi anni ma sarà importante dare continuità alla regata così come è stata pensata all’inizio”.

Norberto Foletti, presidente Associazione Italiana Classe Optimist, ha inviato un saluto: “Il Trofeo Campobasso è da sempre una regata molto importante per la classe Optimist. Fin dalla sua nascita sono stato presente, non mi sono mai perso la meravigliosa accoglienza del Club e l’organizzazione impeccabile! Un ringraziamento e un elogio a tutti coloro che si impegnano per la buona riuscita della regata. Napoli è nel nostro cuore e ci auguriamo di poter tornare al più presto”.

Al talk show dedicato alla regata internazionale sono intervenuti Antonietta De Falco, consigliere federale FIV; Francesco Lo Schiavo, presidente V Zona FIV; Enrico Milano, vicepresidente sportivo RYCC Savoia; Nello Oliviero, consigliere RYCC Savoia; Enrico Deuringer, consigliere V Zona FIV; Gigi Rolandi, velista e figlio del compianto Carlo, presidente onorario FIV. E poi gli allenatori di alcune squadre agonistiche Optimist: Erez Eliahou (Israele); Maarten Treuren (Olanda); Dragan Gašič (Slovenia); Željko Vojvodić e Palko Janos (Croazia); Andrea Rutai (Ungheria); gli atleti Marco Gradoni, tre volte Campione del Mondo Optimist e vincitore del Trofeo Campobasso 2018 e 2019; Gaia Falco, vincitrice del Trofeo Campobasso 2017.

Per il presidente di Zona, Francesco Lo Schiavo: “Questo primo appuntamento promosso e ideato dalla Zona si è dimostrato importante per valorizzare gli eventi e le organizzazioni dei circoli della Zona. Un nuovo format per promuovere lo sport della vela in Campania, parlare degli atleti, dirigenti, tecnici, ufficiali di regata ed allo stesso tempo creare un forte senso di appartenenza tra i tesserati”.

Per vedere il talk show: https://www.youtube.com/channel/UCnNMRrIA0_LtxfCrs35at_Q

V Zona Federvela e RYCC Savoia organizzano il primo “sailing talk show”

“Parlando del… Trofeo Campobasso”, martedì 5 gennaio (ore 17:00)

Con Ettorre, Dalla Vecchia, dirigenti, allenatori e atleti che hanno fatto grande la regata

 

NAPOLI – “Parlando del… Trofeo Marcello Campobasso” è il primo sailing talk show organizzato dalla V Zona della Federazione Italiana Vela con il Reale Yacht Club Canottieri Savoia. Appuntamento martedì 5 gennaio alle ore 17.00 in diretta sulle pagine Facebook e YouTube del Circolo Savoia e della V Zona (velaincampania), proprio nel giorno che avrebbe chiuso la 28esima edizione del Trofeo Campobasso, la regata internazionale della FIV inserita nel calendario World Sailing, quest’anno rinviata a causa dell’emergenza sanitaria che ha colpito l’intero pianeta.

Un dialogo a 360 gradi tra dirigenti, allenatori e atleti per far sentire la voce dei protagonisti e di chi, anno dopo anno, ha contribuito al successo della regata, in attesa della prossima edizione.

Al talk show interverranno: Francesco Ettorre, presidente FIV; Giuseppe Dalla Vecchia, presidente Benemerito RYCC Savoia e ideatore del Trofeo Marcello Campobasso; Fabrizio Cattaneo della Volta, presidente RYCC Savoia; Antonietta De Falco, consigliere federale FIV; Enrico Milano, vicepresidente sportivo RYCC Savoia; Francesco Lo Schiavo, presidente V Zona FIV.

Invitati ad intervenire anche gli allenatori di alcune squadre agonistiche Optimist: Erez Eliahou (Israele); Maarten Treuren (Olanda); Dragan Gašič (Slovenia); Željko Vojvodić e Palko Janos (Croazia); gli atleti Marco Gradoni, tre volte Campione del Mondo Optimist e vincitore del Trofeo Campobasso 2018 e 2019; Gaia Falco, vincitrice del Trofeo Campobasso 2017. Moderano Nello Oliviero, consigliere RYCC Savoia; Enrico Deuringer, consigliere V Zona FIV; Marco Caiazzo, addetto stampa RYCC Savoia.

“Saremmo stati felici di ospitare a Napoli, anche quest’anno, i migliori velisti della Classe Optimist in rappresentanza dei circoli più prestigiosi d’Italia e di numerosi paesi europei e non solo”, afferma Fabrizio Cattaneo della Volta. “Il rinvio è stato inevitabile, ma questo talk show aiuterà a non farci sentire troppo la mancanza di una regata che per la prima volta subisce uno stop non per condizioni meteo ma per una pandemia”.

“In attesa della prossima edizione, il Comitato di Zona ha pensato di mantenere alta l’attenzione verso il mondo velico organizzando un incontro con alcuni protagonisti di un evento che sin dalla sua nascita, nel 1993, ha rafforzato il ruolo del campo di regata di Napoli nel panorama velico italiano”, spiega Francesco Lo Schiavo. “L’idea dei sailing talk show accompagnerà le principali regate del calendario velico campano anche dal vivo, un segnale ancora più forte di vitalità e presenza della Vela nel panorama sportivo”.

Per Antonietta De Falco, neo consigliere federale: “Questa è una delle regate alle quali sono più affezionata perché l’ho vissuta in primis come partecipante in occasione delle primissime edizioni. È importante far vivere comunque un evento così importante per la vela partenopea in questo periodo così grave. Una bella iniziativa della Zona colta al volo dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia”.

Per vedere il talk show:

https://www.facebook.com/CircoloSavoia

https://www.youtube.com/channel/UCnNMRrIA0_LtxfCrs35at_Q

https://www.facebook.com/velaincampania

Domani, dalle ore 16, la finale del B.LEX eSail Trophy

Domani (ore 16, FB Live) la finale del B.LEX eSail Trophy
Facebook Live affidata a Mauro Melandri con Vincenzo Onorato, Enrico Zennaro, Luca Domenici e il presidente FIV Francesco Ettorre

 

Roma- Non temono l’attuale allerta meteo i diciotto finalisti del B.Lex eSail Trophy: non vi è infatti dubbio che le acque virtuali di Cagliari garantiranno le migliori condizioni per lo svolgimento della Serie Finale e della Medal Race, in programma domani pomeriggio a partire dalle 16.

Definiti dalle tre batterie di qualificazione svoltesi online nelle serate del 28, 29 e 30 dicembre scorsi, i finalisti saranno impegnati in una serie di sei regate (previsto uno scarto), seguito dalla Medal Race dal valore doppio riservata ai migliori dieci della classifica generale.

Della flotta faranno parte alcuni volti noti della vela italiana; tra questi Federico Colaninno, Rocco Attili, Ettore Botticini, Jacopo Pasini, Marco Giannini, Luca Tubaro, Achille Onorato e il giovane talento della classe Optimist Adriano Cardi Quan.

Le regate saranno commentate in diretta Facebook tramite la pagina ufficiale del B.Lex Sailing Team (http://facebook/blex2007) dal direttore di Zerogradinord, Mauro Melandri, che si avvarrà del commento tecnico del campione europeo J/70 2015, Luca Domenici. Previsto l’intervento di Vincenzo Onorato, storico armatore di Mascalzone Latino, del coach di Young Azzurra e randista di FlyingNikka, Enrico Zennaro, di Benedetta Iovane, Salvatore d’Amico e Alessandro de la Ville Sur Illon, anime del neonato B.Lex Sailing Club, organizzatore della manifestazione. Attesa, in occasione della premiazione (ore 18), la partecipazione di Francesco Ettorre, presidente della Federazione Italiana Vela.

Ricordiamo che il vincitore avrà l’onore di essere il primo a incidere il proprio nome sul trofeo challenge che resterà esposto presso la sede del club. Inoltre, grazie al partner Slam, non mancheranno riconoscimenti per i primi tre classificati e alcuni premi speciali.

Il Rainbow Team sul podio della Formula Junior Elite

È stata ufficializzata la classifica del Campionato Italiano 2020: primo Rimondotto, secondo Bocca e terzo Temporin

È ufficiale la classifica del Campionato Italiano 2020 di Formula Junior Elite. La conferma del podio è arrivata proprio in questi giorni dalla Federazione Italiana Motonautica. Il Rainbow Team, scuderia con base a Casale Monferrato, è lieto di annunciare la vittoria di tre delle sue leve giovanili che avevano disputato la gara unica a Viverone 2020, nel contesto del Waterfestival organizzato dalla scuderia casalese.

In questi mesi si è discusso se fare nuove gare, ma la pandemia ha costretto la Federazione a rinunciare. Per questo motivo si è deciso di considerare come valida la prova unica di Viverone in cui erano arrivati primo Giulio Rimondotto, secondo Oleg Bocca e terzo Federico Temporin.

«Una bella soddisfazione per il nostro team» commenta Elisa Bocca, team manager del Rainbow
Dei 15 talenti della Formula Junior Elite che hanno disputato la gara di Viverone ben 6 sono del Rainbow Team: Clement Kalondero di Occimiano e Giulio Rimondotto di Balzola, due paesi vicini alla città di Casale Monferrato, Federico Temporin, Giovanni Merlo, Oleg Bocca e Ettore Bo di Casale Monferrato. Tutti tranne Bocca e Bo erano al loro primo esordio in gara. «Alla loro prima gara hanno vinto» commenta con gioia Elisa Bocca confermando i risultati di Rimondotto e Temporin.

«Questo risultato è una soddisfazione personale come istruttore – commenta il team principal e allenatore Fabrizio Bocca –. Campioni Italiani con Giulio, argento e bronzo con Oleg e Federico e le buone posizioni degli altri ragazzi mi riempiono d’orgoglio».
Ora è ufficiale: il podio è tutto firmato Rainbow Team che conclude così un 2020 di successi.

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab