Il Rainbow Team parte per Crotone

La scuderia casalese di Fabrizio Bocca è pronta per la finale del Trofeo CONI

Questo weekend i ragazzi del Rainbow Team parteciperanno alla finale nazionale del Trofeo CONI riservato ai giovani atleti dì quasi tutte le discipline sportive fino ai 14 anni.

Si tratta di una sfida tra regioni italiane in cui la scuderia casalese viene rappresentata da tre ragazzi che gareggeranno per la regione Piemonte (Giulio Rimondotto, Giovanni Merlo e Federico Temporin) e uno per la regione Lombardia (Vincenzo Galofaro).

Questo perché per quanto riguarda la motonautica italiana, l’attività giovanile è gestita dall’unione delle tue entità regionali che collaborano insieme. «È una grande soddisfazione per il Rainbow Team – precisa il team prencipal Fabrizio Bocca – essere che riuscito a far qualificare i suoi quattro giovani atleti tra gli otto partecipanti totali previsti per entrambe le regioni. Siamo molto contenti».
Oggi, giovedì 26 settembre, si terrà a Crotone l’inaugurazione del Trofeo, mentre domani, e venerdì 27, e sabato 28 settembre si partirà ufficialmente con le gare.

In questo momento i ragazzi del Rainbow Team sono appena arrivati in Calabria, pronti per confrontarsi sull’acqua.
Gli allievi della scuderia casalese provengono dall’associazione volontari della protezione civile “La Chintana di Morano Po” in collaborazione della quale a giugno il Rainbow Team ha organizzato un evento per effettuare delle prove in acqua all’Imbarcadero di Casale Monferrato servite, non solo per divertirsi, ma anche per selezionare i ragazzi che vorranno praticare in futuro questo sport.

Nella foto da sinistra Vincenzo Galofaro, Giulio Rimondotto, Giovanni Merlo e Federico Temporin, al centro l’accompagnatore della squadra Stefano Bertone.

La finale del Trofeo CONI 2019 si tiene a Crotone da oggi, giovedì 26 settembre, fino a sabato 28. La kermesse dal titolo “Trofeo C.O.N.I. Kinder + Sport 2019” è riservata agli atleti under 14 che, in rappresentanza delle varie Regioni, prenderanno parte alle gare in diverse specialità negli impianti e nelle aree all’aperto della città e dell’hinterland.

L’evento calabrese ha inizio oggi con l’allestimento del campo gara, l’arrivo dei Team e la cerimonia d’apertura.
Le gare di Motonautica di domani e sabato si svolgeranno presso la sede dello Yachting Club in Via Molo Foraneo – Porto Vecchio.

Saranno quarantotto in totale i piloti partecipanti suddivisi in due categorie in base alla fascia di età, in rappresentanza di dodici delegazioni regionali FIM ciascuna composta da quattro piloti (Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia e Veneto).

L’inizio della gara è previsto domani alle ore 10 e sabato alle 9. A seguire ci sarà la premiazione degli atleti FIM sul campo gara della regione.

Trasferta tedesca a Bad Saarow per 4 piloti azzurri di motonautica Circuito in vista degli Europei F/500 e F/350. A Crotone, 48 giovani piloti di motonautica impegnati nella Finale del Trofeo CONI 2019

Dal 27 al 28 settembre 2019 alcuni tra i più forti piloti azzurri di motonautica Circuito saranno impegnati a Bad Saarow (Germania), nei Campionati Europei F/500 e F/350 in tappa unica.

Quattro i piloti azzurri partecipanti (rappresentati da Roberto Gandolfi).

Il piacentino Giuseppe Rossi (Circolo Nautico Chiavenna) è l’unico azzurro in gara nell’Europeo della 500; Claudio Fanzini (monticellese di Caorso portacolori dell’Effeci Racing Team e campione europeo F/350 in carica), il piacentino Massimiliano Cremona (AMD San Nazzaro) e il piacentino di Caorso Marco Malaspina (Circolo Nautico Chiavenna), correranno invece nell’Europeo F/350.

Entrambe gli Europei sono in tappa unica, per cui i piloti partecipanti lotteranno per aggiudicarsi i Titoli continentali 2019.

Come da programma allegato, a Bad Saarow si effettueranno 3 manches per la classe 350 e 4 per la classe 500; prove libere e cronometrate venerdì e sabato mattina; gare al via venerdì a partire dalle 15:15 e sabato dalle 10:30.

Ulteriori info su www.uim.sport

APnew Advance Programme Bad Saarow 2019

Finale del Trofeo CONI 2019

A Crotone (KR), dal 26 al 28 settembre, si svolgeranno le finali nazionali del “Trofeo C.O.N.I. Kinder + Sport 2019”, kermesse riservata agli atleti under 14 che, in rappresentanza delle varie Regioni, prenderanno parte alle gare in diverse specialità negli impianti e nelle aree all’aperto della città e dell’hinterland.

L’evento calabrese avrà inizio giovedì 26 con l’allestimento del campo gara, l’arrivo dei Team e la cerimonia d’apertura.

Le gare della Motonautica si svolgeranno a Crotone, presso la sede dello Yachting Club in Via Molo Foraneo – Porto Vecchio, venerdì 27 e sabato 28 settembre.

Quarantotto piloti partecipanti suddivisi in due categorie in base alla fascia di età, in rappresentanza di dodici delegazioni regionali FIM (Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia e Veneto).

Ogni delegazione regionale è composta da 4 piloti.

Inizio gara come da programma orario allegato, venerdì dalle ore 10.00, sabato dalle ore 9.00. A seguire premiazione atleti FIM sul campo gara della regione.

Info sul Trofeo CONI 2019 su: https://www.coni.it/it/trofeoconi.html

Trofeo CONI 2019 FIM programma orario

FLY MOTOR SHOW THOMS NICOLL, TITOLO TRICOLORE A RICHARD INGARRA E ALTRI QUATTRO PODI DOPO LE GARE DI VARCATURO

I successi saranno festeggiati in occasione del Campionato Interregionale il 6 ottobre a Miliscola

Napoli-Pioggia di medaglie per il team Fly Motor Show Thoms Nicoll nel Campionato Italiano Aquabike, che si è concluso domenica 22 settembre con la tappa organizzata al lido Varca d’Oro di Giugliano dal club campano con il comitato regionale della Federazione Italiana Motonautica, presieduto da Antonio Schiano di Cola. Una tappa avvolta da un velo di tristezza a causa dell’incidente mortale occorso a Fabio Buzzi e al suo equipaggio, ai quali è stata dedicata la gara che si è svolta senza i festeggiamenti di rito in segno di lutto.

Nonostante il clima poco festoso, le gare in acqua hanno regalato il consueto spettacolo e hanno portato il team organizzatore a conquistare la vittoria nella gara della F2 (con Sabato Pontecorvo, terzo Salvatore Babo) e un secondo posto nella F1 ancora con Salvatore Babo. Risultati che hanno permesso al Fly Motor Show Thoms Nicoll di chiudere la stagione tricolore con un titolo assoluto e altri quattro podi. Richard Ingarra si è laureato campione italiano nella F1 Veteran davanti a Sabato Pontecorvo, che ha conquistato l’argento anche nella F2; un bronzo l’ha ottenuto Salvatore Babo nella F2 (in questa categoria anche un quinto posto per Ingarra e un nono per Salvatore Ancora) e un altro bronzo lo ha portato a casa Antony Pontecorvo nel freestyle.

I piloti saranno festeggiati in occasione del Campionato Interregionale che si disputerà domenica 6 ottobre a Miliscola, uno degli ultimi appuntamenti agonistici di una stagione che ha regalato grandi soddisfazioni al team Fly Motor Show Thoms Nicoll: “Siamo molto contenti dei risultati ottenuti e della qualità dell’organizzazione dell’ultima tappa del Campionato Italiano di cui ci eravamo fatti carico grazie alla collaborazione di Thoms Nicoll, del lido Varca d’oro, dell’hotel Vogue, del comune di Giugliano e del comitato campano della Federazione Motonautica – spiega Salvatore Babo -.

Purtroppo gli eventi dei giorni precedenti hanno fatto calare un velo di tristezza sulle gare e abbiamo approfittato della manifestazione per tributare il nostro saluto alle famiglie dei piloti coinvolti in quel terribile incidente. Ci è sembrato giusto non festeggiare in quel momento, ma i titoli che abbiamo conquistato sono prestigiosi e in occasione del prossimo evento mostreremo le medaglie conquistate ai nostri tifosi. Siamo orgogliosi dei risultati ottenuti in meno di un anno di attività e vogliamo che questo sia solo un trampolino in vista della prossima stagione”.

Campionato Italiano Modo d’Acqua 2019: i risultati della tappa finale di Varca d’Oro

Si è conclusa ieri, domenica 22 settembre 2019, a Varca d’Oro-Giuliano in Campania, in provincia di Napoli, la tappa finale del Campionato Italiano Moto d’Acqua Circuito, Freestyle, Endurance e Spark Giovanile edizione 2019

Di seguito, i risultati (1°, 2° e 3° posto) ottenuti dai piloti nelle varie categorie in gara

Runabout F1: 1° Fracasso Mattia (Circolo Nautico Marina 4) p.37,5; 2° Babo Salvatore (Fly Motor Show) p.29; 3° Benaglia Lorenzo (H20 Racing Team) p.28

Runabout F1 Veterans: 1° Ingharra Richard (Fly Motor Show) p.25

Runabout F2: 1: Pontecorvo Sabato (Fly Motor Show) p.50; 2° Pepe Fabrizio (Jet Motor Sport) p.36; 3° Babo Salvatore (Fly Motor Show) p.26

Runabout F4: 1° Paesani Paolo (Jet Revolution) p.50: 2° Oliveri Marcantonio (Ass. Sportiva Speedwave) p.36; 3° Mariani Roberto (Jet Revolution) p.33

Runabout F4 Spark Femminile: 1° Nucera Sara (Jet Revolution) p.50: 2° Costacurta Gaia Circolo Nautico Marina 4) p.40; 3° Malucelli Cristina (H20 Racing Team) p.29; 4° Carrara Sonia (Jet-Fly Aquabike) p.29

Ski F1: 1. Piscaglia Daniele (H2O Racing Team) p.45;  2. Piscaglia Nicola (H2O Racing Team) p.45; 3. Calzi Fabrizio (Club del Gommone Trieste) p. 27; 4° Benini Matteo (H20 Racing Team) p. 27
Ski F1 Veterans: 1° Dona’ Giuseppe (Radical Riders) p.50

Ski F2: 1. Calzi Fabrizio (Club del Gommone Trieste) p.45; 2. Piscaglia Daniele (H2O Racing Team) p.45; 3. Dona’ Giuseppe (Radical Riders) p.32

Freestyle Pro: 1. Mariani Roberto (Jet Revolution) p.25

Endurance Unica: 1° Cadei Michele (Jet-Fly Aquabike) p.45; 2° Vecchiori Luca (Yacht Club Como MILA – CVC) p.45; 3° Musto Salvatore (1.5 Racing) p.16

Spark Giovanile (15-18 anni): 1° Pontecorvo Davide (Jet Revolution) p. 25; 2° Sciuto Manuel Rosario (Ass. Sportiva Speedwave) p.20; 3° Martini Tommaso (Cast Sub Roma 2000) p.16

Spark Giovanile (12-14 anni): 1° Vernata Carolina (Jet Revolution) p.25; 2° Fracasso Alessandro (Circolo Nautico Marina 4) p.20; 3° De Luca Stella (CSR Promotion) p.16

Il Rainbow Team ospite alla Festa dello Sport

Oleg Bocca e Ettore Bo rappresentano la scuderia all’Imbarcadero

Il Rainbow Team si prepara per il weekend interamente dedicato allo sport che domani, sabato 21 settembre, si terrà nell’area Imbarcadero di Casale Monferrato.

Alla Festa dello Sport ci sarà, infatti, anche uno spazio per gli sport acquatici per l’Associazione Amici del Po che ospiterà il Rainbow Team  e i due piloti della Formula Junior Elite della scuderia guidata dal team principal Fabrizio Bocca, Ettore Bo e Oleg Bocca, reduce dalla conquista del quinto posto al Waterfestival di Viverone degli scorsi 7-8 settembre.

Per l’occasione saranno presenti cinque nuovi allievi piloti della Fabrizio Bocca Race Academy, che la prossima settimana parteciperanno alle competizioni nazionali del Trofeo CONI giovanile a Catanzaro. Intitolata a Giuseppe Manfredi, la Festa dello Sport quest’anno si rinnova coinvolgendo tutta la città nei suoi luoghi di maggior frequentazione e dando a tutti gli interessati la possibilità di provare varie discipline sportive. Saranno 23 in totale gli sport rappresentati da 35 associazioni che animeranno il pomeriggio di domani a partire dalle ore 15.

Oltre all’Imbarcadero, le altre zone cittadine coinvolte saranno Via Roma, portici corti – P.zza Santo Stefano – Chiostro del Museo – Viale Lungo Po – Cortile principale del Palazzo Municipale – Via Saffi – Lato Castello, zona Monumento della difesa – Spazio Antistante il Teatro Municipale – Pista Ciclabile Ronzone – Salone Tartara – Largo fronte Libro Idea di via Trevigi – Porzione di P.zza San Francesco – Largo Monsignor Angrisani (Duomo).

«Promuovere lo sport è per noi un motore educativo unico. Intendiamo lo sport come strumento per migliorare la consapevolezza dei cittadini del domani. Per questo intendiamo investire sulle società sportive che hanno settore giovanile», ha commentato il Sindaco di Casale Monferrato Federico Riboldi che ha fortemente voluto la presenza del Rainbow Team.

AL LIDO VARCA D’ORO L’ULTIMA TAPPA DEL CAMPIONATO ITALIANO DI AQUABIKE

Il team Fly Motor Show Thoms Nicoll organizza sabato 21 e domenica 22 le prove finali del circuito nazionale

Napoli-Torna in Campania lo show delle moto d’acqua, questa volta per una gara ufficiale. Sarà l’appuntamento più importante della stagione, perché le prove che si svolgeranno in Campania sono le ultime del Campionato Italiano Aquabike e assegneranno i titoli tricolore di tutte le categorie. La location sarà quella del lido Varca d’oro a Giugliano, sabato 21 e domenica 22 settembre, a partire dalle ore 11. Due giorni di gare spettacolari sui circuiti allestiti al largo del rinomato lido balneare davanti a centinaia di appassionati. L’organizzazione sarà a cura del team partenopeo Fly Motor Show Thoms Nicoll, che sarà anche in gara con numerosi piloti, tutti in corsa per la vittoria del titolo nazionale.

Nella categoria F1 Veteran, al momento, c’è una coppia di piloti del team organizzatore in testa alla classifica generale. Richard Ingarra dovrà difendere la prima posizione dal compagno di squadra Sabato Pontecorvo, secondo, e dagli altri atleti che lo seguono. Nella categoria F2, invece, è Salvatore Babo il primo dei piloti del Fly Motor Show Thoms Nicoll, in terza posizione, davanti a Pontecorvo e Ingarra ma a pochi punti dai primi. Si annuncia, quindi, una lotta serrata per le posizioni di vertice, alla quale parteciperà anche Salvatore Ancora, che tornerà in gara dopo l’assenza per infortunio alla tappa di Anzio.

“Siamo orgogliosi di ospitare la tappa finale del circuito nazionale delle aquabike – spiega Salvatore Babo -. Grazie all’impegno di Thoms Nicoll, alla disponibilità del lido Varca d’oro e dell’hotel Vogue, alla collaborazione del comune di Giugliano e del comitato campano della Federazione Motonautica, guidato da Antonio Schiano di Cola, possiamo offrire agli appassionati della Campania lo spettacolo della gara più importante della stagione e ci auguriamo di vedere centinaia di persone in spiaggia a tifare per il nostro team. È un riconoscimento importante che riceviamo dalla Federazione nazionale e ci impegneremo per dare il massimo sia sul piano organizzativo sia su quello agonistico, perché siamo in tanti a poter portare a casa un podio e lotteremo fino all’ultima gara per riuscirci”.

Motonautica in lutto, sospese tutte le gare del weekend

A seguito della tragedia consumatasi la notte scorsa a Venezia nella quale hanno perso la vita tre piloti, tra cui gli italiani Fabio Buzzi e Luca Nicolini (oltre al ferimento grave di un quarto pilota, Mario Invernizzi), le gare motonautiche di Como e di Varca D’Oro (NA), previste a calendario questo fine settimana, sono state annullate e rinviate a data da destinarsi.

Barca si schianta a Venezia: muoiono Fabio Buzzi e Luca Nicolini

Morto anche un pilota inglese. Ferito Mario Invernizzi

Tre persone sono morte ed una quarta è rimasta ferita in un incidente nautico avvenuto stasera a Venezia. Secondo le prime informazioni riferite dai vigili del fuoco, uno scafo offshore sarebbe finito contro la diga di San Nicoletto, in località Lunata, e nello schianto tre occupanti della barca sono morti.

Si tratta della imbarcazione lecchese Fb Design di Fabio Buzzi che stava tentando il record Montecarlo-Venezia.

L’incidente, con il buio fitto, sarebbe avvenuto davanti alla sulla ‘lunata’, una diga artificiale fatta di grossi massi calati sul fondale costruita a protezione delle opere del Mose, a sud della diga di San Nicolò del Lido. Sul posto si trovano i vigili del fuoco e mezzi della Capitaneria di Porto.

Tra le vittime -  secondo quanto riferito all’agenzia Ansa da Giampaolo Montavoci, campione del mondo di motonautica e presidente della commissione nazionale offshore e endurance – c’è il progettista, imprenditore e pilota motonautico 76enne Fabio Buzzi, patron della Fb Design di Annone e detentore di numerosi record nell’offshore.

Sempre secondo Montavoci gli altri morti sono il pilota oggionese Luca Nicolini (in foto a destra) e un pilota inglese. Ferito un altro pilota e imprenditore lecchese, Mario Invernizzi, trasportato in ospedale.

L’imbarcazione era partita da Montecarlo ieri mattina, verso le 11, e stava tentando di battere il record della traversata. Quando si è schiantata era ormai nei pressi del traguardo, al Lido.

L’incidente, con il buio fitto, sarebbe avvenuto contro una diga artificiale fatta di grossi massi calati sul fondale costruita a protezione delle opere del Mose.

Fonte: http://www.resegoneonline.it


Nuova stagione per il Rainbow Team: Nuovi obiettivi per Oleg Bocca e Ettore Bo. Paolo Longhi saluta la squadra

La stagione estiva del Rainbow Team, la scuderia di motonautica di Casale Monferrato capitanata dall’ex driver e campione mondiale F1 H20 nel 1992, Fabrizio Bocca, si conclude con ottimi risultati. Primo fra tutti il Waterfestival Viverone, la manifestazione sportiva e turistica ospitata sulle sponde del lago biellese gli scorsi sabato 7 e domenica 8 settembre organizzata proprio dal team casalese.

Il weekend ha visto la partecipazione dei migliori driver del mondo per la categoria di Formula 4 per cui si è corso il Gran Premio (la quinta edizione per Viverone) con la finale del Campionato mondiale che ha visto trionfare il finlandese Tuukka Lehtonen. In più, la gara di Formula Junior Elite in cui ha partecipato il giovane driver del Rainbow Team, Oleg Bocca, che si è classificato quinto nel Gran Premio del weekend.

La scuderia casalese ha avuto il merito di riportare il Gran Premio a Viverone dopo ben sei anni d’assenza, riscuotendo successo non solo dia turisti accorsi per vedere le gare ma anche dai membri della Federazione Italiana Motonautica e della U.I.M. (Union International Motonautique) che si sono complimentati per l’eccellente organizzazione del Waterfestival.

Ora il Rainbow Team è pronto per i cambiamenti che lo attendono con la nuova stagione autunnale e il nuovo anno con le nuove gare che aspettano Oleg Bocca e Ettore Bo. Conclusasi la stagione agonistica di Formula 2, la scuderia di motonautica saluta il driver Paolo Longhi che si ritira dall’attività sportiva con la squadra. Al pilota va il nostro più sincero ringraziamento per le stagioni sportive trascorse insieme e l’augurio per i migliori successi futuri.

A fine settembre, poi, si riparte con le attività. Il Rainbow Team ha accettato l’invito a partecipare alla Giornata dello sport di Casale Monferrato con presso l’imbarcadero sul Lungo Po. Qui la scuderia porterà il gommoncino della scuola federale per effettuare alcune prove in acqua e presentare l’attività rivolta ai giovani.

Sempre con i giovani si continuerà a lavorare anche in occasione della finale nazionale del Trofeo CONI giovanile cui parteciperanno i giovani allievi piloti della Fabrizio Bocca Race Academy  per difendere i colori delle regioni Piemonte e Lombardia.

AQUABIKE, IL TEAM FLY MOTOR SHOW THOMS NICOLL TRE VOLTE SUL PODIO AD ANZIO

Risultati di prestigio nella tappa che precede la chiusura del Campionato Italiano a Varcaturo il 21 e 22 settembre

 

Napoli-Prosegue con altri tre podi l’avventura del team Fly Motor Show Thoms Nicoll nel Campionato Italiano di aquabike, nonostante l’assenza per infortunio di Salvatore Ancora. Nel mare di Anzio è arrivata una doppietta nella categoria F1 Veteran, con il primo posto conquistato da Sabato Pontecorvo e il secondo di Richard Ingarra. Lo stesso Pontecorvo è salito sul secondo gradino del podio anche nella gara della classe F2, nella quale il bronzo è stato solo sfiorato da Salvatore Babo, che ha chiuso al quarto posto e a un passo dal podio. Risultati di prestigio che si sommano a quelli ottenuti nelle gare precedenti e che fanno ben sperare in vista della chiusura del Campionato Italiano, in programma sabato 21 e domenica 22 settembre al lido Varcadoro a Giugliano, davanti ai propri tifosi.

“C’è soddisfazione per la crescita del team, che alla prima esperienza sta portando a casa risultati di rilievo, crescendo gara dopo gara – spiega Salvatore Babo -. Ora ci concentreremo sulla gara che si svolgerà in Campania e che per noi rappresenta un appuntamento fondamentale, perché potremo correre davanti al nostro pubblico puntando a conquistare successi prestigiosi. Senza dimenticare, però, che l’aquabike non è solo agonismo ma offre tante opportunità agli appassionati. A fine agosto, infatti, abbiamo organizzato a Monte di Procida una giornata di mototerapia con l’associazione Pro Handicap, portando in mare sulle nostre moto alcuni ragazzi con disabilità e devolvendo all’associazione l’incasso del Boat Party di Ferragosto che avevamo organizzato”.

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab