Grande successo per il II Trofeo #classeJ24dacasa: la vittoria a Camillo di Fraia

Alla seconda edizione della regata virtuale J24 ideata da Lorenzo Errani e Roberto-Bunny Valzania hanno partecipato in quarantacinque
Tanta la voglia di regatare in J24 al tempo di Covid 19 senza infrangere le regole

Dopo il successo della prima edizione svoltasi l’ultimo fine settimana di marzo e vinta da Jacopo Ognibene, anche nel week end appena concluso è proseguita l’iniziativa nata da Lorenzo Errani e Roberto -Bunny- Valzania, rappresentanti della vulcanica Flotta J24 della Romagna: un Campionato Virtuale di vela che, dopo regate combattute e agguerrite in perfetto stile J24 ma disputate rigorosamente da casa e, ovviamente, non con il proprio J24 ma con un cellulare, un tablet o un laptop, assegna il Trofeo #classeJ24dacasa.

“Questo secondo intenso week-end di vela virtuale per la Classe J24, ha visto “scendere in acqua” 45 imbarcazioni in rappresentanza di tutte le flotte italiane. Quasi un campionato italiano che ha visto la partecipazione di rappresentanti delle Flotte Sardegna, Anzio, Puglia, Golfo dei Poeti, Trieste, Garda-Caldonazzo e dell’immancabile padrona di casa, la Flotta della Romagna, che ha governato la manifestazione con un Comitato rafforzato per far fronte alle aumentate esigenze organizzative.- ha spiegato Roberto (Bunny) Valzania -Questa volta, infatti, al mio fianco e a quello di Lorenzo Errani si sono schierati anche Isacco Lami e Federico Lelli Mami, per comandare e coordinate le quattro flotte in cui è stato necessario suddividere i quarantacinque “equipaggi” iscritti. Una partecipazione numerosa e di grande qualità: da Francesco (Ciccio) Picaro de La Superba a Marco Frulio, armatore e timoniere di Aria, da Tano Soriano e il suo Jebedee alla “famiglia” Di Fraia con Botta Dritta, con Mariolino che ha ceduto la ribalta al figlio Camillo.

Le regate del sabato, suddivise in quattro flotte, prevedevano la qualificazioni per la flotta Gold e per quella Silver. I primi tre di ogni flotta accedevano alla finale Gold, i secondi tre alla finale Silver.
Le regate del sabato avevano già lasciato intravedere quello che poi si è verificato nelle finali di domenica. Infatti, se nella finale silver è stato Ciccio Picaro ad aggiudicarsi il primo posto, nella finale Gold è stata lotta fino all’ultimo bordo fra Marco Frulio, Federico Bressan (timoniere del J24 della flotta di Romagna Kismet) e Camillo di Fraia. Ed è stato proprio quest’ultimo a spuntarla con il suo Botta Dritta, che ha impressionato per la sua regolarità. (3-1-3-2-2-1-2).

Aria, invece, ha pagato due prove a vuoto, e, nonostante i suoi tre primi posti (2-9-1-9-1-4-1) è stato costretto a combattere per il secondo posto fino all’ultima prova contro ITAFB84 (quest’ultimo penalizzato da un black out internet proprio nell’ultimo bordo che ne ha determinato la squalifica).
Da ricordare il fair play di Enjoy” condotto da Luca Silvetri che per primo ha segnalato al Comitato un errore nel punteggio che gli aveva inizialmente attribuito il terzo posto. Chapeau.

Tecnicamente è stato un dominio della Flotta sarda che ha lasciato alla Romagna solo il gradino più basso del podio. Ma quello che va ricordato è il clima di fratellanza che ha accomunato i giocatori in un week end che ha fatto nascere nuove conoscenze e rinsaldato amicizie a lunga distanza come sono quelle della nostra Flotta J24. Ma soprattutto, come ha dichiarato il vincitore Camillo Di Fraia,  “aldilà della soddisfazione per la vittoria contro avversari così bravi, ci ha fatto tornare una voglia matta di tornare in mare a confrontarci realmente sul campo di regata con il J24, contro tutti questi amici che non conoscevo prima, per poter esprimere, al suono del vento, tutte le capacità teoriche che questo gioco ci trasmette.

E magari farlo con papà Mariolino”. Non si sa se come alleato o come avversario (ndr). Ringraziamenti, infine, per l’impeccabile organizzazione e per un evento molto divertente che ci ha permesso di pensare a cose più leggere di quelle che stiamo vivendo e staccare per qualche ora la mente da questa drammatica situazione. Gestire cinquanta persone a distanza è stato davvero molto impegnativo ma è stata una bellissima esperienza che ha rimesso in contatto persone altrimenti chiuse nel loro silenzio. Davvero bello. Un abbraccio a tutti sperando di rivederci presto sui campi di regata, quelli veri!”

Foto: Davide Casadio


Annullata la Coppa Primavera 2020

CHIOGGIA - A causa della diffusione della pandemia COVID-19, in linea con quelle che sono le direttive emanate dal DPCM, il comitato organizzatore della Coppa Primavera 2020 – manifestazione valida come prima tappa del circuito N.A.R.C. 2020 e come Campionato Nazionale Minialtura dell’Adriatico – rende noto di aver annullato, di comune accordo, l’evento che si sarebbe dovuto disputare il 18 e 19 aprile a Chioggia.

“In queste ore – spiegano dal comitato organizzatore – siamo in contatto con l’organizzazione del circuito N.A.R.C. per poter riprogrammare la tappa di Chioggia, non appena la situazione sanitaria e le normative lo permetteranno”.

L’EDIZIONE 2020 DEL VERSILIA YACHTING RENDEZ-VOUS È STATA ANNULLATA

Milano – La quarta edizione del Versilia Yachting Rendez-vous, l’appuntamento dedicato alla nautica d’eccellenza che avrebbe dovuto svolgersi a Viareggio dal 28 al 31 maggio 2020, è stata annullata.

La decisione – che rappresenta una scelta inevitabile per tutelare al meglio la salute di visitatori, aziende espositrici e partner – giunge dopo un’attenta valutazione da parte di Fiera Milano e del Distretto tecnologico per la nautica e la portualità toscana. Lo scenario fortemente incerto scaturito a seguito dell’emergenza Covid-19 ha inciso pesantemente sulle ultime fasi organizzative del VYR, cruciali per il regolare svolgimento della manifestazione.

Non appena la situazione globale lo renderà possibile, gli organizzatori valuteranno l’opportunità di una futura collocazione del VYR all’intero del calendario internazionale fieristico degli appuntamenti legati alla nautica.

Eventuali aggiornamenti saranno disponibili online sul sito www.versiliayachtingrendezvous.it

Rinviato il XXV Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese

Manifestazione dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio
Il Club Nautico Versilia comunicherà la nuova data

Viareggio-Considerato il protrarsi dell’emergenza sanitaria, per dovere di ottemperanza al DPCM e alle varie disposizioni, ma anche che per un senso civico di responsabilità e di rispetto verso chi è impegnato in prima linea nel fronteggiare la pandemia, il Club Nautico Versilia ha deciso di rimandare a data da destinarsi il XXV Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese, la tradizionale manifestazione velica dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio dove ha svolto per diversi anni servizio d’Istituto presso la Capitaneria di Porto, e al quale sono legati da un fil rouge d’affetto e di amicizia molte personalità, tanti Soci del CNV ed in particolare il Presidente Roberto Brunetti e il vice presidente, Ammiraglio Marco Brusco, suo assistente quando era Comandante Generale.

Questo Trofeo, riservato alle imbarcazioni ORC International, ORC Club, Gran Crociera, Open, Barche d’Epoca Classiche e Vele storiche, non è, infatti, solo un punto di riferimento nel calendario agonistico della II Zona Fiv ma un percorso nella memoria fatto di ricordi, storia, amicizia e collaborazione che lega un personaggio indimenticato e indimenticabile a molti che desiderano tener vivo il ricordo delle intuizioni e innovazioni da lui apportate, del lavoro svolto dalle Capitanerie di Porto su molteplici fronti, rinnovando ogni volta lo strettissimo legame con la famiglia Francese.

Appena possibile, quindi, il Comitato Organizzatore comunicherà la nuova data nella quale disputare il prestigioso appuntamento che lo scorso anno era stato vinto per la seconda volta consecutiva dall’XP 44 Orizzonte del portacolori del Club Nautico Versilia Paolo Bertazzoni (in equipaggio con Simone Mancini, Angelo Costa, Stefano Buzzelli, Sandra Seghieri, Michele Salone, Francesco Adamo, Fabrizio Tonioli, Paolo Pierattini e Nicolò Bendinelli). Orizzonte si era anche aggiudicato la Coppa Club Nautico Versilia come primo classificato in tempo reale, la Coppa della Presidenza Nazionale LNI come primo classificato Orc e la Coppa del Comando Generale delle Capitanerie di Porto come vincitore Overall.

I Trofeo Interzonale E-Sailing – “Mille per una vela”

- La Federazione Italiana Vela lancia il primo trofeo interzonale di e-sailing

- La vela virtuale al centro del mondo velico nei giorni di lockdown

- Si punta a 1000 iscritti, il programma prevede selezioni in tutte le 15 Zone FIV, quindi Semifinali, Finali e Medal Race

- Alle fasi finali oltre ai 10 vincitori delle selezioni parteciperanno anche 9 campioni: 4 atleti azzurri della squadra nazionale di vela olimpica, e 5 di Luna Rossa Prada Pirelli Team

- Il bando di regata e come partecipare

I velisti rispettano le regole e le consegne: #iostoacasa è la parola d’ordine seguita da migliaia di appassionati, amanti del mare e delle barche, velisti sportivi, regatanti, atleti. Tra tutti gli oltre 140mila tesserati della FIV, la Federazione Italiana Vela, crescono le iniziative per tenere viva, anche chiusi in casa, una passione basata sugli elementi naturali: il vento, le nuvole, l’acqua del mare o dei laghi, le onde.

Cresce l’attenzione per le specialità della vela virtuale, con il riconoscimento degli e-sports da parte dello stesso Comitato Olimpico Internazionale, e il successivo passo da parte di World Sailing, la federvela mondiale, con l’introduzione dell’e-sailing. La vela italiana si è messa subito in grande evidenza, vincendo la finale del campionato del mondo e-sailing 2019 con Filippo Lanfranchi, nickname Velista71.

La FIV in questi giorni lancia un grande evento e-sailing interzonale, ovvero in tutte le 15 Zone in cui è divisa l’organizzazione dell’attività velica nazionale. Si chiama Mille per una Vela, perchè punta a coinvolgere fino a 1000 velisti virtuali in tutta Italia, utilizzando la piattaforma tecnologica Virtual Regatta Inshore, già nota agli appassionati del genere.

Mille per una Vela è un torneo di e-sailing voluto espressamente dal Presidente FIV Francesco Ettorre: “La vela virtuale appassiona perchè contiene alcuni elementi base dello sport velico: la tattica, la strategia, la scelta delle vele, le regole… In questi giorni nei quali tutti i nostri tesserati sono a casa, questo si sta rivelando uno dei modi più sani per ricordarci la passione per lo sport più bello del mondo!”

Mille per una Vela si correrà secondo un calendario che prevede: Qualificazioni zonali nei giorni di lunedi 13 e sabato 18 aprile; Semifinale sabato 25 aprile; Finale e a seguire Medal Race domenica 26 aprile. E’ prevista anche una diretta Facebook e Youtube per la Finale di domenica 26 aprile.

Grazie agli accordi tra FIV e Luna Rossa Prada Pirelli Team, la finale sarà corsa tra i 10 migliori e-velisti emersi dalle Qualifiche e dalla Semifinale, ai quali si aggiungeranno 9 “campioni”: 4 atleti azzurri della squadra della vela  olimpica, e 5 componenti del team di Luna Rossa, challenger of record della 36 America’s Cup.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti senza limiti di età, basta essere tesserati FIV 2019 o 2020, ci si iscrive con un modulo online   – https://tinyurl.com/MillexUnavela attivo da giovedì 2 aprile alle 10:00 – contenuto nel Bando di Regata (allegato).

Rimandate al prossimo anno le regate di Capri

Napoli-A causa della diffusione della pandemia COVID-19 che sta così duramente colpendo il mondo intero, il Comitato Organizzatore della RCSW, d’intesa con FIV, ORC e IMA, ha deciso di rimandare le regate all’edizione 2021, con il seguente calendario:

Maxi Yacht Capri Trophy: 11 – 14 maggio 2021;

ORC European Championship: 15 – 21 maggio;

Regata dei Tre Golfi: partenza da Napoli a mezzanotte di sabato 15 maggio.

Il Comitato ringrazia gli armatori e gli equipaggi iscritti alle regate di quest’anno. Grazie a Loro, con oltre 180 barche da più di 25 paesi, la Rolex Capri Sailing Week 2020 sarebbe certamente stata una edizione record.

Auspicando che tutti condividerete questa nostra decisione, proponiamo ai partecipanti:

il rimborso integrale della quota di iscrizione;

la possibilità di confermare fin d’ora l’iscrizione all’edizione 2021 della Rolex Capri Sailing Week, ottenendo così l’ormeggio garantito nel Porto Turistico di Capri.

Il Comitato Organizzatore

Jacopo Ognibene della Flotta J24 Romagna si aggiudica il Trofeo #classeJ24dacasa

Grande successo per la coinvolgente regata virtuale ideata da Lorenzo Errani e Bunny-Roberto Valzania

Conclusa con successo, dopo tre giorni di regate combattute e agguerrite in perfetto stile J24, il Trofeo #classeJ24dacasa, il coinvolgente Campionato Virtuale di Vela ideato da due rappresentanti della Flotta J24 Romagna -Lorenzo Errani e Bunny-Roberto Valzania-, al quale hanno partecipato una ventina di equipaggi J24 rigorosamente da casa e, ovviamente, non con la propria barca ma con un cellulare, un tablet o un laptop.

“Dopo settimane di forzato riposo, il Trofeo #classej24dacasa ha riportato in acqua, almeno virtualmente, venti armatori della Classe J24 che sono tornati a darsi battaglia in serrate sfide e in complicati giri di boa nelle acque di Sidney, Cagliari, Porto Cervo, Marsiglia…- ha spiegato Bunny -Dopo la Practice Race del venerdì sera alla quale hanno partecipato 15 equipaggi fra i quali un paio “arrivati” dalla Flotta di Roma e che è stata vinta proprio da un ospite romano, Enjoy2, è stata la volta delle sfide vere e proprie.

Come da bando (ebbene sì, anche quello avevamo fatto) sabato pomeriggio alle ore 15 si sono disputati due gironi di qualificazione che hanno selezionato i dieci migliori timonieri per la finale di domenica. Come nella migliore tradizione, una incomprensione del Comitato ha poi costretto lo stesso a reinserire un escluso e si è quindi svolta una finale a undici.

Le qualificazioni sembravano indicare due favoriti: Fabio de Rossi (già storico armatore di Valhalla) e Luca Silvestri (armatore di Enjoy2). Due “stranieri” provenienti da altre Flotte.
E, invece, è stata la Flotta della Romagna a imporsi nelle acque di casa portando tre timoniere romagnoli al vertice della classifica finale.
A spuntarla è stato Jacopo Ognibene che si è imposto grazie alla sua regolarità (2,5,5,2,1,2 i risultati al netto dello scarto) per un solo punto su Filippo Lelli Mani, e su un terzetto a pari punti che ha visto prevalere Federico Bressan per i migliori parziali.

Una lotta condita dalle solite imprecazioni e proteste ai giri di boa, commentata in diretta chat da The Voice Fabrizio Bentini, prodiere del nostro Capo Flotta Max Frigerio che, anche se esclusi dalle finali, hanno riscaldato gli animi con i loro sarcastici commenti.
Una giornata goliardica che ha riportato un po’ di spensieratezza in questi momenti pesanti.

E per finire… regata di flotta per tutti (anche per gli esclusi dalle finali) a testimoniare il trasporto e la partecipazione entusiasta.
Ci siamo divertiti tantissimo. L’entusiasmo dei partecipanti era palpabile. I concorrenti hanno potuto seguire le regate in diretta con commenti e comunicazioni in conference call sulla piattaforma gratuita JITSI (https://meet.jit.si/J24Romagna), mentre il numeroso pubblico ha seguito le nostre regate dalla piattaforma Virtual Regatta Inshore, entrando in “corsa personalizzata” e nel nostro Trofeo.

Visto l’interesse suscitato, stiamo pensando di ripetere l’iniziativa: abbiamo già sentito Tano Soriano (Capo Flotta J24 Puglia) e Marco Frullio (Capo Flotta J24 Sardegna) invitandoli a partecipare. Spero saremo in grado di continuare a gestire anche un afflusso molto maggiore con il medesimo entusiasmo e la stessa organizzazione. Chi fosse interessato può contattare il nostro Capo Flotta, Massimo Frigerio.”

“Ringrazio per il duro lavoro preparatorio il mio mental coach, la cambusiera dietologa, il preparatore atletico, il rigger, lo shore team, e i gatti per non aver camminato sulla tastiera in questa giornata decisiva.- è stato il commento a caldo del vincitore, Jacopo Ognibene -Dedico la mia futile e immeritata vittoria a tutti quelli che stanno lottando in prima linea contro l’epidemia di coronavirus e ai marinai della flotta J24 Romagna per come sanno stare insieme a terra e in mare! Coraggio, la prossima volta vincerà chi lo merita! Ancora tre URRAH per @bunny e per @Lorenzo Errani per aver organizzato e gestito tutto lo sbatto!”

“Fantastico avere una classifica da leggere la domenica sera: MI MANCAVA!”, è, invece, il commento di Beppe Olmeti al quale si aggiunge quello di Fabio de Rossi “Era ora! Adesso si può leggere con bramosia, frantumarsi il cervello con migliaia di calcoli: -se in quella prova non andavo di la…-, -Orcocan ero insieme con quello che ha vinto!-, -Ma se io scartavo la terza invece della quinta, quello la non aveva quella botta di culo e non cannavo la partenza…- -Magari vincevo! Ma tanto ho le vele vecchie e poi siamo sotto di 25 kg…- Mi mancava proprio! Grazie ragazzi!”

EMERGENZA COVID-19, ULTIME DALLA SQUADRA NAZIONALE: ATTIVITA’ DI ALLENAMENTO IN PREPARAZIONE AI GIOCHI OLIMPICI

Il Presidente FIV Francesco Ettorre, in una lettera inviata ad atleti, tecnici, responsabili di Società Affiliate e Gruppi Sportivi Militari, nel ribadire il blocco di ogni attività sportiva, in ottemperanza alle disposizioni governative (DPCM del 9 e 11 marzo 2020 successivi DPCM e DPR), ha aggiornato sulla volontà della Federazione di salvaguardare in questo momento difficilissimo la attività di alcuni equipaggi impegnati in vista dei Giochi Olimpici, per i quali gli stessi Decreti prevedono alcune possibilità.

In una teleconferenza svolta oggi sotto la guida del Direttore Tecnico Michele Marchesini, alla quale hanno partecipato tutti gli atleti interessati e i referenti delle loro società Società e Gruppi Militari, è stata illustrata nel dettaglio la situazione descritta dalla lettera del Presidente federale.

La Federazione Italiana Vela, muovendosi in sintonia con altre Federazioni sportive nazionali in coordinamento con il CONI, ha voluto a sua volta indicare una lista ristretta di atleti che si trovano impegnati nella preparazione dei Giochi Olimpici e per i quali, secondo le specifiche inserite nei decreti, è prevista la possibilità di utilizzo degli impianti sportivi a porte chiuse e con l’attuazione di tutte le obbligatorie misure sanitarie di contenimento della diffusione del virus.

Tanto il Presidente nella sua lettera, che il Direttore Tecnico nella teleconferenza, hanno sottolineato come l’intento di Governo, CONI e Federazioni sia di offrire agli atleti di vertice l’opportunità di dare continuità alla preparazione, nel rispetto di precise indicazioni e in totale autonomia.

La scelta ha considerato diciotto atleti tra coloro che agli ultimi Mondiali Assoluti disputati delle rispettive discipline Olimpiche si siano classificati nelle prime 25 posizioni e che risultino di rilievo ai fini della partecipazione o della qualifica ai Giochi Olimpici di Tokyo, definendoli perciò di “interesse nazionale nel contesto dell’attuale estrema emergenza sanitaria”, secondo quando indicato nel DPCM del 9 marzo 2020, sino al termine della sua validità e delle eventuali modifiche o reiterazioni.

Questa è la lista degli atleti

Banti Caterina Marianna (C.C. Aniene)

Benedetti Daniele (Sez. Vela G.d.F.)

Berta Elena (C.S. Aeronautica M.)

Bissaro Vittorio (Fiamme Azzurre)

Calabrò Giulio (C.S. Marina Militare)

Camboni Mattia (Fiamme Azzurre)

Caruso Bianca (C.S. Marina Militare)

Di Salle Benedetta (C.S. Marina Militare)

Distefano Matilda (Triestina della Vela ASD)

Dubbini Alessandra (Sez. Vela G.d.F.)

Ferrari Giacomo (C.S. Marina Militare)

Frascari Maelle (C.C. Aniene)

Maggetti Marta (Sez. Vela G.d.F.)

Omari Carlotta (Sez. Vela G.d.F.)

Spadoni Alessio (C.C. Aniene)

Speciale Giorgia (C.C. Aniene)

Tita Ruggero (Sez. Vela G.d.F.)

Zennaro Silvia (Sez. Vela G.d.F.)

Nel corso della teleconferenza sono stati chiariti i contorni pratici e le regole stringenti per l’attuazione delle deroghe, in particolare per quanto riguarda le necessarie documentazioni e certificazioni, e le relative autorizzazioni da richiedere alle competenti autorità territoriali.

Le attività di allenamento degli atleti nelle discipline individuate potranno avvenire solo in impianti sportivi a porte chiuse, sotto la responsabilità delle Società o Gruppi Sportivi nelle cui sedi si svolgono, e con tutti i controlli medici e i comportamenti previsti per contenere il rischio di diffusione del virus.

Ovviamente le problematiche logistiche dello sport della Vela impongono ulteriori cautele e attenzioni a dirigenti, tecnici e atleti. Lo svolgimento degli allenamenti in deroga potrà avvenire solo dietro presentazione della documentazione e relativa autorizzazione delle autorità territoriali competenti, comprese quelle marittime per quanto riguarda le uscite in acqua.

E’ prevista la presenza di un tecnico, iscritto all’apposito albo FIV, che anzi è ritenuto necessario considerando i rischi delle uscite in mare in questo periodo di traffico del tutto assente.

Nella riunione in teleconferenza sono state date risposte a domande e dubbi ed è stata ribadita l’enorme attenzione della FIV al momento di emergenza del Paese, chiarendo che l’iniziativa va nella direzione di aderire ai Decreti della Presidenza del Consiglio e alla ratio delle deroghe sportive concesse in accordo con il CONI, ponendosi già nell’attesa e nell’adesione a tutte le successive prescrizioni del Governo per la lotta alla pandemia, siano esse ulteriormente restrittive, o viceversa consentano un allargamento della fascia di atleti in deroga.

Il Direttore Tecnico in conclusione della teleconferenza ha insistito sui comportamenti di attenzione e prudenza massima richiesti agli atleti, ai tecnici e ai dirigenti, considerando anche il rinvio delle Olimpiadi di Tokyo 2020 al 2021, osservando che oggi potrebbero mancare tra i 400 e i 500 giorni ai Giochi, a seconda che essi si svolgano in primavera o in estate.

In allegato: la lettera del Presidente federale in data 28 marzo 2020

Comunicazione_ad_Affiliati_ed_Atleti.pdf

Foto: MARTINA ORSINI

Trofeo #classeJ24dacasa: la voglia di regatare al tempo di Covid 19 senza infrangere le regole

Nasce da un’idea di Lorenzo Errani e Roberto Valzania-Bunny, regatanti della Flotta J24 Romagna, la coinvolgente regata virtuale

Non poteva che nascere dalla vulcanica Flotta J24 della Romagna, l’idea di coinvolgere gli equipaggi in un Campionato Virtuale di vela che, dopo regate combattute e agguerrite in perfetto stile J24,  assegnerà il Trofeo #classeJ24dacasa: Lorenzo Errani e Roberto Valzania hanno, infatti, ideato questa manifestazione alla quale si potrà partecipare rigorosamente da casa e, ovviamente, non con il proprio J24 ma con un cellulare, un tablet o un laptop.

“Come sapete, i romagnoli sono perennemente in azione e questo riposo forzato mal si attaglia alle nostre abitudini- ha spiegato Valzania (Bunny, per tutta la Classe J24) -Per questo motivo, per vincere l’apatia e per strappare un sorriso in un momento di grave emergenza come quello che stiamo vivendo, la Flotta di Romagna ha indetto il primo Campionato J24 di vela virtuale, ribadendo a tutti che si deve restare a casa. E così, un po’ per gioco, un po’ per lo spirito di competizione che ci anima, dal nostro gruppo Whatsapp è nato il Trofeo#classeJ24dacasa.”

“Ieri sera alle 18.30 si è svolta la Practice Race alla quale hanno partecipato 15 “equipaggi” fra i quali un paio “arrivati” dalla Flotta di Roma.- ha proseguito Bunny -La live chat allestita per l’occasione ha permesso di “vivere” le tensioni dei passaggi stretti in boa con tanto di proteste e imprecazioni. Alla fine, è stato proprio un ospite romano, Enjoy2, a ben figurare in questa agguerrita giornata di prova. Oggi, invece, l’appuntamento è alle ore 15 su Virtual Regatta Inshore. Questo pomeriggio, infatti, scenderanno in acqua venti J24 per le qualificazioni che si disputeranno su cinque prove che selezioneranno le dieci barche che domani, domenica, si contenderanno il Trofeo (virtuale).

I concorrenti potranno seguire le regate in diretta con commenti e comunicazioni in conference call sulla piattaforma gratuita JITSI (https://meet.jit.si/J24Romagna). Chi, invece, volesse seguire le nostre regate come pubblico può accedere alla piattaforma Virtual Regatta Inshore, entrare in “corsa personalizzata” e nel nostro Trofeo. Visto l’interesse suscitato, stiamo pensando di ripetere l’iniziativa: chi fosse interessato può contattare il nostro Capo Flotta, Massimo Frigerio.”

Il Trofeo è regolato dalle regole definite in “Le regole della vela” da regata virtuale (VRRS). Registrandosi al gioco Virtual Regata Inshore, per giocare al Trofeo #classeJ24dacasa, i giocatori hanno accettato i termini, le condizioni della regata virtuale, le regole e le condizioni del regolamento. Al momento della registrazione sul gioco “Virtual Regatta Inshore”, i giocatori hanno dovuto registrare i propri dati personali e il nickname boat e, entro giovedì scorso, hanno comunicato via Whatsapp al gruppo J24romagna di essersi iscritti.

La partecipazione alla manifestazione è gratuita e non ci sono limiti di età per l’iscrizione.
Le regate di flotta monotipo si svolgeranno sul gioco “Virtual Regata Inshore” da venerdì 27 marzo a domenica 29  e gli orari sono indicati nelle istruzioni del gioco.

I concorrenti sono stati divisi in due flotte: quella rossa e quella blu.
Alla finale passeranno i primi 5 membri della flotta blu e i primi 5 della rossa, per un totale di 10 regatanti.
Il punteggio delle qualificazioni e della finale verrà calcolato in base alla reg. 90.3. ovvero la somma di tutti i punteggi da essa conseguiti in tutte le prove escludendo la peggiore.

Domani, domenica 29, le migliori dieci barche delle due flotte disputeranno la finale su 7 prove. Il Trofeo #classeJ24dacasa verrà assegnato al primo classificato overall.

Foto: Giovanni Colucci

Notizie dall’ORC: La pandemia del COVID-19

La pandemia del COVID-19 ha colpito molti all’interno del mondo della vela internazionale sia in modo diretto che indiretto e qui all’ORC continuiamo a monitorare attentamente la situazione che cambia quasi quotidianamente.

La nostra prima preoccupazione è rivolta alla salute e alla sicurezza dei velisti, dei colleghi e delle loro famiglie. Di conseguenza, il nostro gruppo ha deciso di limitare il programma previsto per questa primavera evitando riunioni, attività promozionali, sessioni di formazione e attività di supporto alle regate, concentrandosi invece su conferenze online sulle diverse piattaforme digitali disponibili.

Grazie alla struttura dell’ORC, dove lo staff lavora in remoto dai diversi uffici sparsi intorno al mondo, non è prevista nessuna riduzione dei nostri servizi forniti alla comunità dei regatanti.

Il nostro portale online, ORC Sailor Services, rimane perfettamente funzionante continuando a offrire copie dei certificati di stazza, certificati test e altri servizi tra cui il nuovo prodotto del 2020, il certificato test per due o Double Handed e la nuova versione del programma ORC Scorer.

L’Offshore Classes and Events Committee si riunirà via Skype per discutere i vari punti relativi alla programmazione degli eventi attuali e futuri e L’ORC Management Committee per esaminare la politica e tutti le questioni più importanti legate al modus operandi dell’ORC durante l’anno.

Anche la riunione dell’International Technical Committee, guidato dal suo nuovo presidente Andy Claughton programmata a Winchester il 4 e 5 aprile, avverrà via Skype. Un’agenda densa di argomenti volti a migliorare l’accuratezza e l’utilità del nostro sistema di rating.

Inoltre, il nostro staff tecnico continua a riunirsi ogni settimana attraverso delle conferenze telefoniche che vedono coinvolti l’intero staff dell’ORC, il gruppo Super Yachts e quello dei Multiscafi.

A causa del posticipo e della cancellazione delle regate abbiamo perso la possibilità di fornire un servizio diretto ai regatanti. Tuttavia la riduzione dei viaggi ci sta permettendo di concentrarci nuovamente su progetti che a causa dei ritmi frenetici di lavoro del nostro team degli ultimi anni, erano in attesa di essere completati.

Vogliamo quindi augurare a tutti una buona salute e di rimanere al sicuro in questo periodo molto difficile, fiduciosi che ognuno resisterà a questa tempesta e tornerà presto a regatare.

Bruno Finzi, Presidente dell’ORC

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab