Home » Diporto, Italia, News » Porto di Pescara: obiettivo balneabilità raggiunto

Porto di Pescara: obiettivo balneabilità raggiunto

Confermano la balneabilità del tratto di mare antistante via Balilla, riaperto ai bagni lo scorso 20 giugno dopo dieci anni di divieto, ma anche il miglioramento della qualità delle acque nel tratto antistante la zona del molo nord del fiume Pescara, l’unico dove ancora vige il divieto di balneazione, gli ultimi esami dell’agenzia regionale per la tutela dell’ambiente.

Lo ha reso noto il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia. “Dal 20 giugno scorso i dati sono ulteriormente migliorati – ha affermato il sindaco -. Lo conferma un secondo prelievo effettuato a fine giugno dall’Arta che, in una nota allegata agli esami, ha confermato ‘il continuo miglioramento dell’inquinamento microbiologico presso la zona antistante via Balilla, già riaperta alla balneazione, e un totale miglioramento dell’inquinamento microbiologico presso la zona del molo del fiume Pescara.

Da due anni puntavamo a raggiungere l’obiettivo odierno, ossia restituire piena balneabilità all’intero litorale nord eliminando quei divieti istituiti circa dieci anni fa quando le analisi dell’Arta hanno iniziato a evidenziare una presenza anomala di colifecali e streptococchi nel mare.

L’Arta nella nota ha ovviamente confermato che per ora permane nella zona a nord del molo del fiume Pescara il divieto di balneazione, salvo dimostrazione da parte del Comune dell’avvenuta rimozione delle cause che hanno determinato il divieto e della comunicazione delle misure di miglioramento messe in atto.

È evidente che la situazione odierna è frutto dell’impegno profuso negli ultimi due anni per restituire alla città il suo mare attraverso interventi tesi a intercettare tutti gli scarichi che confluiscono a Pescara, primo fra tutti il DK 15 nell’area di via del Circuito-piazza Pierangeli che ora dovremo completare con la realizzazione dei nuovi collettori golenali. Intanto l’attenzione resta alta e continueremo a vigilare per il resto dell’estate”.

Salvatore Carruezzo

Foto: Simone Rella

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Pescara: partito l’iter per il Piano regolatore
  2. Porto di Pescara: Testa diventa commissario per i dragaggi
  3. Porto di Pescara: entro un mese i lavori di dragaggio
  4. Porto di Pescara: interventi per 20 milioni di euro
  5. Porto di Pescara: ancora interrogazioni sui dragaggi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=2244

Scritto da Salvatore Carruezzo su lug 2 2011. Archiviato come Diporto, Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°1

In questo nuovo numero de Il Nautilus vi proponiamo uno speciale sul porto di Trieste con gli ultimi dati e provvedimenti che riguardano le recenti attività dell’Autorità di sistema. Si parla anche dei porti di Civitavecchia, Ancona, Venezia, Napoli, La Spezia, Genova, Cagliari e Porto Torres. Ma si parla anche dei risultati della manifestazione NauticSud che si è svolta a Napoli e di come vengono smaltiti i rifiuti prodotti dalle navi secondo le ultime direttive internazionali.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab