peyrani
Home » Diporto, News » Brambilla: “All’Italia serve puntare sul turismo”

Brambilla: “All’Italia serve puntare sul turismo”

L’Italia non può restare indietro nel settore del turismo e per questo il ministro Michela Vittoria Brambilla non riesce a «capire» le obiezioni di alcune associazioni di categoria e sindacati su quella che è «una vera e propria rivoluzione liberale, qualcosa che in questo Paese nessuno era riuscito a fare, una strada obbligata per generare sviluppo, ricchezza e occupazione.

Basta vincoli alla libera iniziativa privata, ogni imprenditore ha il diritto di organizzare come crede la propria attività, nel solco tracciato dalla prossima modifica all’articolo 41 della Costituzione».

Così il ministro del Turismo spiega la norma, contenuta nella manovra-bis, che liberalizza gli orari dei negozi e le aperture domenicali e festive su tutto il territorio nazionale.

«A breve – ha detto la Brambilla – convocheremo un tavolo con sindacati, associazioni dei consumatori e di categoria per monitorare lo stato dell’arte e faremo il punto sui risultati raggiunti con provvedimento sulle località turistiche».

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Puglia corsara: per Minervini sulle infrastrutture serve lobby territoriale
  2. Turismo e turismo nautico
  3. Turismo nuovo e nautica da diporto
  4. Pesca sportiva: serve una dichiarazione in Capitaneria
  5. Porto di Gaeta: allo Yacht Med Festival si punta sul turismo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3426

Scritto da Francesca Cuomo su ago 21 2011. Archiviato come Diporto, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab