peyrani
Home » Diporto, Internazionale, News » Navi eco-friendly

Navi eco-friendly

Anche la Wärtsilä Corporation, Trade & Technical  è sulla strada di navi eco-compatibili. Appena la settimana scorsa la divisione scientifica della Wärtsilä Corporation ha completato la prima conversione del funzionamento del motore di una nave da olio combustibile pesante a gas naturale liquefatto.

I motori azionati da LNG producono minori emissioni di ossido di carbonio e praticamente minor ossido di zolfo e particelle sottili inquinanti. Stiamo parlando della nave cisterna “Bit Viking” di 25.000 dwt; è stata consegnata alla Società armatoriale svedese Tarbit Shipping; le prove in mare della nave sono state effettuate con successo, a conferma della vitalità dell’impiego per il futuro del gas LNG come combustibile per uso navale.

Questa è la prima installazione-conversione di motore marino, daW46 a 50DF (Dual Fuel), con propulsione meccanica, al mondo su nave; la cisterna “Bit Viking”, utilizzando LNG per la sua propulsione, entra a far parte della famiglia delle navi eco-friendly nel mondo.

Il pacchetto di conversione portato da Wärtsilä, (dal 2010) ha incluso i sistemi di alimentazione a gas, tubazioni, motori e due dei sei cilindri, sistemi di controllo e tutte le regolazioni per i sistemi della nave, dovuti alla conversione; ed  ha comportato anche l’aggiornamento del  Certificato di classificazione della nave.

I due serbatoi di stoccaggio, di 500 metri cubi ciascuno, sono montati sul ponte della nave  per facilitare le operazioni di bunkeraggio e permettere il rifornimento di LNG a una velocità di 430 metri cubi all’ora; detti serbatoi assicurano la nave per 12 giorni di autonomia funzionale con l’80% di carico a bordo trasportato, con la possibilità di passare a gasolio per uso navale se richiesto; anche in previsione del fatto che molti porti europei hanno imposto alle navi  lo 0,1% come limite per le emissioni di zolfo.

I motori sono stati collegati direttamente agli  alberi di trasmissione attraverso un riduttore, evitando così le perdite elettriche, caratteristiche inevitabili dei motori configurati diesel-elettrici. Questo permetterà un significativo miglioramento in termini di efficienza di propulsione, riduzione del  consumo di carburante, con corrispondenti riduzioni delle emissioni in atmosfera. Questa è la prima nave alimentata a LNG sotto classificazione del Registro Navale Germanischer Lloyd.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. IMO e CO2: “Ridurre le emissioni da navi”
  2. Navi eco-friendly: il Giappone accelera la commercializzazione
  3. Internet per tutti e per tutte le navi
  4. Bangladesh: Paese per rottamare navi
  5. Il potere dei pirati somali e le nostre navi sequestrate

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5591

Scritto da Abele Carruezzo su nov 24 2011. Archiviato come Diporto, Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab