peyrani
Home » Diporto, Internazionale, News » Navi eco-friendly

Navi eco-friendly

Anche la Wärtsilä Corporation, Trade & Technical  è sulla strada di navi eco-compatibili. Appena la settimana scorsa la divisione scientifica della Wärtsilä Corporation ha completato la prima conversione del funzionamento del motore di una nave da olio combustibile pesante a gas naturale liquefatto.

I motori azionati da LNG producono minori emissioni di ossido di carbonio e praticamente minor ossido di zolfo e particelle sottili inquinanti. Stiamo parlando della nave cisterna “Bit Viking” di 25.000 dwt; è stata consegnata alla Società armatoriale svedese Tarbit Shipping; le prove in mare della nave sono state effettuate con successo, a conferma della vitalità dell’impiego per il futuro del gas LNG come combustibile per uso navale.

Questa è la prima installazione-conversione di motore marino, daW46 a 50DF (Dual Fuel), con propulsione meccanica, al mondo su nave; la cisterna “Bit Viking”, utilizzando LNG per la sua propulsione, entra a far parte della famiglia delle navi eco-friendly nel mondo.

Il pacchetto di conversione portato da Wärtsilä, (dal 2010) ha incluso i sistemi di alimentazione a gas, tubazioni, motori e due dei sei cilindri, sistemi di controllo e tutte le regolazioni per i sistemi della nave, dovuti alla conversione; ed  ha comportato anche l’aggiornamento del  Certificato di classificazione della nave.

I due serbatoi di stoccaggio, di 500 metri cubi ciascuno, sono montati sul ponte della nave  per facilitare le operazioni di bunkeraggio e permettere il rifornimento di LNG a una velocità di 430 metri cubi all’ora; detti serbatoi assicurano la nave per 12 giorni di autonomia funzionale con l’80% di carico a bordo trasportato, con la possibilità di passare a gasolio per uso navale se richiesto; anche in previsione del fatto che molti porti europei hanno imposto alle navi  lo 0,1% come limite per le emissioni di zolfo.

I motori sono stati collegati direttamente agli  alberi di trasmissione attraverso un riduttore, evitando così le perdite elettriche, caratteristiche inevitabili dei motori configurati diesel-elettrici. Questo permetterà un significativo miglioramento in termini di efficienza di propulsione, riduzione del  consumo di carburante, con corrispondenti riduzioni delle emissioni in atmosfera. Questa è la prima nave alimentata a LNG sotto classificazione del Registro Navale Germanischer Lloyd.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. IMO e CO2: “Ridurre le emissioni da navi”
  2. Navi eco-friendly: il Giappone accelera la commercializzazione
  3. Internet per tutti e per tutte le navi
  4. Bangladesh: Paese per rottamare navi
  5. Il potere dei pirati somali e le nostre navi sequestrate

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5591

Scritto da Abele Carruezzo su nov 24 2011. Archiviato come Diporto, Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab