peyrani
Home » Diporto, News » NOLEGGIO OCCASIONALE DI IMBARCAZIONI: REGOLE SEMPLICI PER L’IMPOSTA SOSTITUTIVA

NOLEGGIO OCCASIONALE DI IMBARCAZIONI: REGOLE SEMPLICI PER L’IMPOSTA SOSTITUTIVA

Più facile e immediato per i contribuenti – che svolgono in forma occasionale attività di noleggio di imbarcazioni e navi da diporto – dichiarare e versare l’imposta sostitutiva del 20%. Tra le novità la possibilità di richiedere l’agevolazione con la dichiarazione dei redditi. Con il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate diffuso oggi (23 dicembre ndr.) infatti, viene stabilito come va dichiarata e versata l’imposta sostitutiva e quali documenti conservare per poter fruire dell’agevolazione, riservata a coloro che effettuano il noleggio per un periodo non superiore a 42 giorni.

I passi da compiere prima del noleggio – Il provvedimento precisa che per poter fruire dell’imposta sostitutiva è necessario aver precedentemente inviato all’Agenzia delle Entrate la “comunicazione di effettuazione del noleggio in forma occasionale”, disponibile sul sito internet delle Entrate. Il modello va sempre trasmesso prima dell’inizio di ogni noleggio, allegandolo a un messaggio di posta elettronica da inviare all’indirizzo email
dc.acc.noleggio@agenziaentrate.it.

Come dichiarare i proventi e come versare l’imposta – I contribuenti titolari o utilizzatori di imbarcazioni, sia persone fisiche sia società che in base all’oggetto sociale non svolgono attività di noleggio e locazione, dovranno indicare nella dichiarazione dei redditi i proventi derivanti dall’attività di noleggio occasionale. La dichiarazione sarà valida anche come richiesta di applicazione dell’imposta sostitutiva.

L’imposta andrà versata tramite modello F24, i codici tributo e le istruzioni per compilare il modello di pagamento verranno fornite dalle Entrate con una risoluzione. Quando il documento tutela il contribuente – In attesa dell’attivazione della procedura di invio telematico, i contribuenti dovranno conservare, fino allo scadere dei termini di decadenza dell’attività di accertamento, l’originale del modello di comunicazione, la ricevuta dell’invio della comunicazione e la documentazione relativa ai pagamenti ricevuti per l’attività di noleggio, in modo da poter dimostrare di aver diritto al regime agevolativo. Il testo del provvedimento è disponibile sul sito internet http://www.agenziaentrate.it, all’interno della sezione “Normativa e prassi”.

Francesco Romano
Presidente Assonautica Vibo Valentia

Leggi anche:

  1. Agenzia delle Entrate: per noleggio imbarcazioni procedura semplificata
  2. Agenzia delle Entrate rimborsa i diportisti
  3. Assonautica discute di diporto dal noleggio occasionale alla pesca-turismo
  4. UE: nuove regole per le attività offshore
  5. Io, Armatore, noleggio il mio yacht a me stesso…

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=19145

Scritto da Redazione su dic 29 2013. Archiviato come Diporto, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab