Home » Diporto, Italia, News » Ucina: “Il Governo aiuti la nautica italiana”

Ucina: “Il Governo aiuti la nautica italiana”

MILANO – “Aiutate la nautica italiana”. È questo il messaggio che il presidente pro tempore di Confindustria Nautica, Lamberto Tacoli, ha lanciato al Ministero dello Sviluppo Economico, in occasione della sua prima conferenza stampa dopo la successione a Massimo Perotti (dimessosi lo scorso 15 gennaio a soli otto mesi dalla nomina). “In un momento di grande complessità per un’industria che resta leader nel mondo – ha affermato il numero uno di Ucina – mettere benzina sul fuoco non è assolutamente utile”.

Il riferimento è alle recenti dichiarazioni del vice ministro del Mise, Carlo Calenda, che nei giorni scorsi ha annunciato l’intenzione del governo di non supportare economicamente il Salone Nautico di Genova in mancanza di un progetto di respiro internazionale. “Raccolgo le provocazioni del vice ministro come stimoli. Noi – ha evidenziato Tacoli – cercheremo di fare la nostra da un punto di vista progettuale e di associazione, però ci aspettiamo altrettanto che, come sempre è avvenuto in passato, il governo italiano continui a supportare la nautica, sintomo di grande eccellenza”.

In particolare, ha annunciato Tacoli, nelle prossime settimane “presenteremo al Mise due progetti: uno per far sì che il Salone di Genova possa essere il più internazionale possibile e il più unito a livello di partecipazione, e, contemporaneamente, il progetto Nautica Expo”. Quest’ultimo prevede una serie di iniziative della durata di circa due mesi (tra cui una mostra) che si svolgeranno a Milano a partire dal prossimo aprile”.

Queste – ha affermato il manager – sono le mie due prerogative, oltre a portare l’associazione entro due o tre mesi alla nomina di un nuovo presidente che sia il più condiviso possibile”. “Io – ha precisato – non mi candiderò, ma mi metto a disposizione dell’associazione. Se mi candideranno, valuterò con attenzione”.

Leggi anche:

  1. Ucina: il progetto del Salone nautico 2015 sarà presentato a Dusseldorf
  2. Ucina lancia piano per polo nautico a Genova
  3. Albertoni: “Governo ha supportato la nautica”
  4. Ucina: cala il fatturato della nautica
  5. Ucina: per Albertoni responsabilità anche del governo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=26756

Scritto da Redazione su gen 31 2015. Archiviato come Diporto, Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab