Home » Diporto, Italia, Nautica, News » QUATTRO PROFESSIONI A BORDO DI UNA NAVE DA CROCIERA ALLE QUALI NON AVRESTE MAI PENSATO

QUATTRO PROFESSIONI A BORDO DI UNA NAVE DA CROCIERA ALLE QUALI NON AVRESTE MAI PENSATO

Milano- Quando si pensa alle professioni tipiche a bordo di una nave da crociera, vengono in mente le figure del Comandante, dell’animatore o dello chef. Tuttavia, ci sono tantissime professioni a bordo di una nave, alle quali non si pensa mai, e tra queste ce ne sono anche di particolarmente curiose. Tra quelle che si possono trovare sulla flotta di Royal Caribbean, alcune sono decisamente non convenzionali.

1. GIARDINIERE
Il pollice verde non manca certo a bordo delle navi Royal Caribbean. Su tutte le navi della Classe Oasis c’è un bellissimo giardino all’aperto situato sul ponte 8, con oltre 12.000 specie di piante. Tutte le piante sono vere e per questo necessitano di cure e attenzioni quotidiane. Orchidee, gigli, bromelie, bambù e viti fino a sette metri fanno parte della ricca vegetazione a bordo. E ogni giorno ci sono gli specialisti dei giardini (non semplici giardinieri) che innaffiano lungo i sentieri, tagliano l’erba, potano i cespugli e piantano fiori colorati. Veri e propri designer del verde per ottenere un parco perfetto. Chi cerca un vero e proprio giardino in alto mare, può scegliere una delle tante crociere settimanali nel Mediterraneo a bordo di Allure of the Seas, a partire dalla primavera 2020.

2. UFFICIALE RESPONSABILE AMBIENTALE
Sostenibilità e rispetto dell’ambiente. Da una decina di anni, a bordo di ogni nave di Royal Caribbean, c’è un solido programma di gestione ambientale guidato da un responsabile dell’ambiente. Royal Caribbean è stata la prima compagnia di crociere a ricoprire questo ruolo nella propria flotta. Il responsabile ha molti compiti: verificare che il rischio di incidenti che danneggino l’ambiente sia sempre minimo, formare l’equipaggio sulla politica ambientale della compagnia e addestrarlo per adempiere alle proprie responsabilità in materia. Infine, tenere corsi di formazione per i nuovi arrivati.

3. MAGGIORDOMO
Un maggiordomo a disposizione. Conoscenza del protocollo e versatilità nelle relazioni pubbliche, ecco i due requisiti obbligatori per questo interessante lavoro, basato sull’assistenza personalizzata. I maggiordomi di Royal Caribbean assistono i passeggeri per qualsiasi necessità possano avere durante la loro permanenza a bordo. Tra le funzioni che svolgono quotidianamente, ci sono l’organizzazione delle suite assegnate prima del viaggio (che devono sempre essere fornite di tutto) la prenotazione dei posti nelle prime file durante gli spettacoli, consigliare su dove e cosa mangiare a seconda dei gusti di ogni ospite, proporre attività speciali per rendere unica la crociera. Conoscere i gusti di ogni ospite e avere qualità come discrezione, flessibilità e savoir faire sono indispensabili.

4. ISTRUTTORE SUBACQUEO
Sopra e … sott’acqua! Durante una crociera ai Caraibi, si deve assolutamente osservare il vivace mondo sottomarino che questo mare offre. Per questo, a bordo delle navi di Royal Caribbean, ci sono istruttori subacquei che coordinano e promuovono il programma PADI, durante gli scali sulle isole e nelle diverse escursioni a terra. E non è tutto perché propongono immersioni guidate agli ospiti e naturalmente si occupano del noleggio delle attrezzature per immersioni e snorkeling durante le escursioni.

Leggi anche:

  1. MARINA MILITARE & OPERATION SMILE: QUATTRO SORRISI DONATI A BORDO DI NAVE CAVOUR
  2. NAVE MIMBELLI IN SOCCORSO DI UNA NAVE PORTA CONTAINER CON INCENDIO A BORDO
  3. Porto di Civitavecchia: è arrivata la nave da crociera più grande al mondo
  4. RINA lancia software monitoraggio consumi energia a bordo navi crociera
  5. LUNEDI’ 11 SALPA SAILOR LA NAVE DELL’ORIENTAMENTO ALLE PROFESSIONI DEL MARE

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=64925

Scritto da Redazione su lug 24 2019. Archiviato come Diporto, Italia, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab