Home » Cantieri, Diporto, Italia, Nautica, News » Naviris, la JV tra Fincantieri e Naval Group, è pienamente operativa

Naviris, la JV tra Fincantieri e Naval Group, è pienamente operativa

Si è tenuto il primo Consiglio di amministrazione di Naviris, la joint venture tra Fincantieri e Naval Group. Questa partnership consolida il desiderio condiviso delle due società di costruire un futuro di eccellenza per l’industria navalmeccanica e per le Marine.

L’alleanza è la naturale evoluzione della partnership storica tra due leader mondiali. Con più di vent’anni di collaborazione, Naval Group e Fincantieri hanno già raggiunto insieme traguardi di successo: già negli anni ’90 con il programma di cacciatorpediniere per la difesa aerea Horizon (quattro navi) e con il programma di fregate multi-missione FREMM in corso dal 2005 (venti navi).

Naviris apre la strada al consolidamento della difesa navale europea in risposta alla crescente pressione dei concorrenti mondiali. Attraverso Naviris, Fincantieri e Naval Group uniscono le loro forze per sviluppare una nuova capacità strategica e rispondere in modo innovativo alle esigenze dei loro clienti.

Le due società hanno stabilito che Naviris sia una joint venture 50/50. Con sede principale a Genova e una controllata situata a Ollioules, il team di Naviris si concentrerà su progetti bilaterali e di export. Per sottolineare la volontà strategica e di sviluppo che Fincantieri e Naval Group assegnano all’operazione, a Giuseppe Bono è stata assegnata la Presidenza ed Hervé Guillou è membro del Consiglio di Amministrazione. Claude Centofanti, Chief Executive Officer, ed Enrico Bonetti, Chief Operational Officer, guideranno la società. Le società controllanti sono rappresentate in modo paritetico nel CdA.

L’obiettivo di Naviris è creare valore per i suoi clienti attraverso le seguenti aree chiave:
• Progetti comuni di ricerca e sviluppo
• Capacità di offerta in tutto il mondo
• Prime Contractorship e Design Authority
• Ottimizzazione del Procurement

Naviris prevede opportunità di export e iniziative comuni franco-italiane, come i primi studi per l’ammodernamento di “mezza vita” dei cacciatorpediniere classe Horizon francesi e italiani, nonché progetti europei, come lo sviluppo di una Corvetta europea per il pattugliamento di nuova generazione.

“Siamo grati ai nostri governi per l’incondizionato sostegno ricevuto per la creazione di un nuovo leader europeo nel settore strategico della difesa navale. Insieme accelereremo il nostro progresso tecnologico e manterremo i nostri principali fattori di differenziazione combinando le nostre capacità di ricerca e sviluppo, rinnovando i prodotti a vantaggio dei nostri clienti. Naviris apre la strada per la costruzione di una vera difesa navale europea” hanno dichiarato i due CEO di Fincantieri e Naval Group, Giuseppe Bono e Hervé Guillou.

Date chiave

27 settembre 2017
Riuniti a Lione per il vertice bilaterale, i governi di Francia e Italia annunciano l’intenzione di una stretta cooperazione navale sia civile che militare.

23 ottobre 2018
I governi di entrambi i Paesi forniscono il loro pieno e completo sostegno all’alleanza paritetica presentata da Fincantieri e Naval Group.

14 giugno 2019
I due gruppi firmano l’Alliance Cooperation Agreement, che definisce i termini operativi e la tabella di marcia della joint venture.

30 ottobre 2019
La joint venture annuncia ufficialmente il proprio nome, Naviris, che rappresenta la solidità della partnership e la convergenza di visioni a lungo termine delle due società controllanti.

13 gennaio 2020
Naviris diventa pienamente operativa.

Leggi anche:

  1. “NAVIRIS” è il nome della joint venture tra Naval Group e Fincantieri
  2. FINCANTIERI: PROGRAMMA LCS- CONSEGNATA “INDIANAPOLIS”
  3. FINCANTIERI E NAVAL GROUP FIRMANO L’ACCORDO DI JOINT VENTURE
  4. NASCE “CENTRO SERVIZI NAVALI”, JOINT VENTURE TRA ARCELORMITTAL CLN, FINCANTIERI E PALESCANDOLO
  5. Naval Group e Fincantieri in Canada per un’offerta basata sul progetto della FREMM

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=71910

Scritto da Redazione su gen 16 2020. Archiviato come Cantieri, Diporto, Italia, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab