Home » Diporto, Europa, Legislazione, Nautica, News, Trasporti » Ue: Fondo BlueInvest per le innovazioni nel settore marittimo

Ue: Fondo BlueInvest per le innovazioni nel settore marittimo

Bruxelles. Il BlueInvest Day annuale riunisce innovatori, imprenditori, investitori e fattori abilitanti della Blue Economy, con l’obiettivo di generare opportunità commerciali concrete e visibilità per le attività marittimo/portuali. Organizzato dalla Commissione Europea, Direzione Generale degli Affari Marittimi, l’evento itinerante comprenderà seminari tematici regionali in tutta Europa per supportare le start-up e le PMI in un settore specifico con investimenti e disponibilità al mercato. Ogni seminario sarà organizzato nell’ambito di un evento di settore rilevante e offrirà opportunità di coaching di accelerazione e matchmaking; il primo seminario si è svolto lo scorso novembre a Copenaghen.

Gli oceani sono i primi a essere colpiti dai cambiamenti climatici, ma contengono molte soluzioni per affrontare l’emergenza climatica in ogni settore dell’industria marittima. La conferenza del BlueInvest Day di Bruxelles, dello scorso 4 febbraio, ha lanciato un fondo d’investimento azionario da 75 milioni di euro (83 milioni di dollari) per incentivare l’economia blu, volano di sviluppo economico/occupazionale dell’intero settore marittimo europeo. Il fondo sarà gestito dal Fondo Europeo Investimenti (FEI), parte integrante del Gruppo Banca Europea per gli investimenti (BEI) e fornirà finanziamenti che mirano e sostengono strategicamente l’economica blu innovativa.

Questo settore può svolgere un ruolo importante nella trasformazione in un’economia a emissioni zero entro il 2050, come declinato negli obiettivi annunciati del Green Deal europeo. L’Economia Blu comprende attività economiche legate agli oceani, ai mari e alle coste; spaziano dalle aziende dell’ambiente marino alle imprese terrestri che producono beni e servizi che contribuiscono all’economia marittima. Il nuovo fondo è integrato dalla piattaforma BlueInvest della Commissione e supporta la preparazione e l’accesso ai finanziamenti per le imprese in fase di start up, le PMI e le attività di espansione.

Attraverso il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, la Commissione finanzia anche un altro regime di sovvenzioni da 40 milioni di euro, per aiutare le PMI dell’economia blu a sviluppare e portare sul mercato nuovi prodotti, tecnologie e servizi innovativi e sostenibili. Gli investimenti nel settore della Blue Economy, protocollati a Bruxelles durante il BlueInvest Day, mostrano come i fondi pubblici nell’Ue possano essere impiegati per attrarre investimenti privati ​​e catalizzare lo sviluppo di questo settore.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Confitarma: Lo shipping mondiale annuncia la creazione di un fondo da 5 miliardi di dollari per eliminare le emissioni di C02
  2. Mattioli auspica che il nuovo governo dedichi maggiore attenzione al settore marittimo
  3. Marsiglia, MEDports Forum 2019:I porti del Mediterraneo si uniscono per affrontare congiuntamente le politiche ambientali nel settore marittimo
  4. UE: Armatori contrari al fondo sul riciclo delle navi
  5. CONFITARMA: RINNOVO CONTRATTI COLLETTIVI NAZIONALI DI LAVORO DEL SETTORE MARITTIMO

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=72541

Scritto da Abele Carruezzo su feb 5 2020. Archiviato come Diporto, Europa, Legislazione, Nautica, News, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab