Home » Diporto, Italia, News, Trasporti, Turismo » GNV E RINA: LA COMPAGNIA NON SI FERMA E LA NAVE «LA SUPERBA» TORNA SULLE LINEE PER LA SARDEGNA CON LA NOTAZIONE ADDIZIONALE DI CLASSE SHIP BIOSAFE

GNV E RINA: LA COMPAGNIA NON SI FERMA E LA NAVE «LA SUPERBA» TORNA SULLE LINEE PER LA SARDEGNA CON LA NOTAZIONE ADDIZIONALE DI CLASSE SHIP BIOSAFE

La nave La Superba torna sulle storiche linee da e per la Sardegna: è la terza nave a conseguire la notazione per la prevenzione e il controllo di possibili contagi a bordo, dopo le navi GNV ALLEGRA e RHAPSODY

Genova – La nave La Superba torna sulle storiche linee di collegamento con la Sardegna, dopo aver ottenuto la notazione addizionale di classe Ship Biosafe dal RINA: l’ambita notazione rilasciata dal RINA, molto articolata da conseguire, certifica che la nave è dotata di sistemi, componenti, layout interno e procedure operative che mitigano il rischio biologico.

Con 567 cabine, 37 suite – 31 suites doppie e 6 suites presidenziali con balcone – bar, ristoranti, shop e ampi spazi di bordo, La Superba è tra i più grandi traghetti passeggeri in servizio nel Mediterraneo, nonché uno dei più grandi al mondo, insieme alla nave gemella La Suprema: grazie alle ampie aree a disposizione, estremante versatili e confortevoli, e all’accoglienza dei servizi di bordo, l’Ammiraglia di GNV è considerata una delle navi più belle del Mediterraneo; oggi torna a servire gli storici collegamenti della Compagnia da e per la Sardegna, prima destinazione sulla quale  era stata impiegata dopo il varo.

Lo scorso 1° Settembre il RINA ha effettuato la visita di controllo e rigorosi check a bordo nave, a seguito dei quali  la nave La Superba è risultata idonea a ricevere la notazione addizionale di classe “Ship Biosafe” per le sue caratteristiche costruttive, e per le azioni messe in atto da GNV come l’organizzazione degli spazi, lo screening sanitario a bordo, le procedure in caso di rischi biologici, la formazione per i marittimi a bordo e un piano di investimenti ad hoc per la gestione di possibili infezioni con l’obiettivo di contribuire a prevenire e mitigare possibili contagi.

Con il diffondersi del COVID-19, GNV ha messo in campo fin da subito procedure mirate per la sanificazione e il distanziamento sociale a bordo, nelle biglietterie e negli uffici: a maggio, infatti, la Compagnia si è dotata della Carta dei Servizi di Sicurezza, redatta sulla base dell’esperienza unica acquisita con il progetto “nave-ospedale” di Genova per l’emergenza COVID-19, allestita su specifiche indicazioni delle autorità sanitarie (https://info.gnv.it/nave-ospedale/).

La notazione si inquadra in una più ampia certificazione relativa al sistema di gestione: grazie alle competenze acquisite in materia di misure di prevenzione e contenimento del contagio, formazione degli equipaggi circa la prevenzione dei rischi e la gestione di eventuali casi sintomatici, GNV ha ottenuto infatti a giugno 2020 la Biosafety Trust Certification.

Questo innovativo schema di certificazione è stato implementato da RINA, che verifica con rigorosi audit periodici l’applicazione dei sistemi di gestione volti a prevenire l’insorgere di infezioni batteriche e virali, ma anche mirati a contenerne la diffusione nel caso si riscontrasse un caso durante l’esperienza di viaggio, rendendo la permanenza presso le sedi di terra o a bordo sicura per i passeggeri, i dipendenti e l’equipaggio.

La Carta dei Servizi e la Biosafety Trust Certification formano dunque un sistema coordinato di prevenzione e gestione dei rischi di contagio, in linea con lo standard di gestione della sicurezza OHSAS 18001 e il protocollo di gestione dell’igiene HACCP.

Con l’aggiunta della notazione di classe addizionale del RINA sulla nave La Superba, GNV dimostra di aver messo in atto un approccio a 360 gradi per la mitigazione del rischio biologico.

Leggi anche:

  1. GNV E RINA: LE PRIME NAVI AL MONDO A OTTENERE LA NOTAZIONE ADDIZIONALE DI CLASSE BIOSAFE SHIP COLLEGANO GENOVA E LA SARDEGNA
  2. GNV: OTTIENE LA BIOSAFETY TRUST CERTIFICATION DI RINA
  3. Ispezioni da remoto sulle navi per contrastare la diffusione del COVID-19: l’amministrazione di bandiera della Liberia e l’armatore d’Amico scelgono la tecnologia RINA
  4. Rina lancia nuove norme sicurezza su traghetti: si parte con il Florencia della Grimaldi Lines
  5. La Capitaneria di porto di Brindisi ferma la nave PACIFIC STREAM

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=78278

Scritto da Redazione su set 3 2020. Archiviato come Diporto, Italia, News, Trasporti, Turismo. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab