peyrani
Home » Distretti nautici, Italia, News, Saloni nautici » Nona edizione dello Snim: la presentazione oggi a Bari

Nona edizione dello Snim: la presentazione oggi a Bari

Si è svolta stamani a Bari, presso la Presidenza della Regione Puglia, una conferenza stampa per la presentazione del Salone Nautico di Puglia. Erano presenti la Vice Presidente della Regione Puglia Loredana Capone, il Presidente del Distretto regionale della Nautica Giuseppe Danese, il Presidente del Salone Nautico Giuseppe Meo e la dott.ssa Teresa Morroi per lo sportello Sprint Puglia (internazionalizzazione delle imprese).
Il Salone Nautico di Puglia ancora una volta si propone al pubblico interessato alla Nautica da diporto come uno dei più prestigiosi appuntamenti fieristici del Mezzogiorno.
La 9^ edizione si svolgerà dal 23 al 27 marzo 2011 nella meravigliosa location del porto interno di Brindisi – sulle banchine di Sant’Apollinare ed all’interno dello storico capannone industriale ex Montecatini (uno degli esempi più significativi di archeologia industriale).
L’area mare vedrà la presenza di 70 aziende del settore, con cinquanta imbarcazioni in acqua e diecimila metri quadrati di esposizione di barche a terra. In particolare, sui pontili galleggianti saranno ormeggiati 70 natanti  di stazza fino a 18 metri, mentre sulla banchina fissa saranno presenti venti yachts.
Sempre più significativa la presenza del settore della vela, grazie alla partecipazione, già confermata, di aziende prestigiose come Comar Yacht, Bavaria, Salona, Grand Soleil, Beneteau, Jenneau, x-Yachts, Sly Yachts e i catamarani della Lagoon e della Lady Hawcke. Grazie a tali presenze, il Salone Nautico di Puglia si appresta a conquistare un ruolo di primissimo piano a livello nazionale per numero e qualità degli espositori del comparto velico. E tutto questo, come è facilmente intuibile, non nasce per caso, in quanto gli appassionati della vela hanno scoperto la Puglia come luogo in cui svolgere attività durante l’intero anno. Ed il merito va equamente diviso tra i circoli velici, le strutture portuali capaci di ospitare anche di ospitare grandi imbarcazioni, la Lega Navale Italiana per le attività promozionali che riesce a mettere in campo ed un clima che favorisce l’attività dei regatanti. Il tutto, senza contare l’attività agonistica con i numerosi appuntamenti internazionali che si sono succeduti nel corso degli ultimi anni.
Durante il Salone Nautico di Puglia, tra l’altro, sarà possibile sfruttare al meglio la naturale predisposizione del porto di Brindisi per effettuare delle prove in mare. Va aggiunto, inoltre, il grande interesse che ruota intorno a due importanti velerie pugliesi – quella dei fratelli Montefusco e quella di Semeraro, che ci vengono invidiate a livello internazionale.
Tra gli yacht, invece, appare sempre più nutrita la presenza di operatori pugliesi, visto che più di 60 aziende hanno già prenotato i propri spazi espositivi. Il riferimento è alle imbarcazioni da pesca (Robalo, Arvar, Firebird), ai gozzi (Plastimare), ai gommoni (Zar, Marcò, Master, Stilnautica, Joker Boats, Sax, ecc.) ed ai cantieri Mingolla, Blu & Blu, Speedy e Albatros.
L’area accessori sarà dislocata all’interno di venti stands per l’esposizione della componentistica,l dei prodotti per la manutenzione dell’imbarcazione e per le più prestigiose aziende di motori marini (Evinrude, Suzuky, Honda, Yamaha, Parsun, Caterpillar, ecc.). Ci sarà ampio spazio anche per il megliod ella produzione regionale (Socoges, As La Bruna e Isotta Fraschini del gruppo Fincantieri). Ed ancora accessori per la pesca sportiva, abbigliamento nautico, arredamento per le barche, ecc..
L’area istituzionale farà registrare la presenza della regione Puglia grazie al Distretto regionale della Nautica che vede proprio Brindisi svolgere un ruolo da protagonista. Presente anche la Lega Navale Italiana (unico Salone Nautico oltre a quello di Genova) ai suoi massimi livelli di rappresentanza.
Eventi e convegni. All’interno del Capannone sarà allestita una sala conferenze da 200 posti che ospiterà la ricca rassegna convegnistica prevista durante le giornate del Salone, con  tematiche che interesseranno anche i non addetti ai lavori.
Polo Nautico di Puglia. A cura della nuova sezione nautica di Confindustria Brindisi, sarà presentato il progetto del “Polo Nautico di Brindisi” che vede coinvolte sedici aziende del territorio (si registrano anche le adesioni di UCINA, del Distretto Nautico del lazio, della Camera di Commercio di latina e del Consorzio nautico delle Marche.
Progetto ambiente. La lega Navale Italiana, con la presenza di numerosi testimonial, svilupperà i temi della salvaguardia dell’ambiente e della promozione della cultura del mare.
Progetto scuole. In collaborazione con la Lega Navale Italiana ed il Provveditorato agli Studi, saranno coinvolte le scuole elementari e medie della provincia di Brindisi. In questo contesto, sarà proiettato un filmato che vede come protagonista il mare e in conclusione sarà ospitato un  noto personaggio per affermare l’importanza delle tradizioni e della tutela dell’ambiente marino. All’iniziativa hanno collaborato fattivamente anche la Polizia di Stato, i Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Capitaneria di Porto, i Vigili del Fuoco ed il Consorzio di gestione della Riserva di Torre Guaceto attraverso cui, durante le giornate dello Snim, saranno attivi dei veri e propri laboratori didattici per la promozione della cultura del mare, della sicurezza e della salvaguardia dell’ambiente.
Progetto sport. La Lega Navale Italiana organizzerà, durante i cinque giorni della manifestazione, corsi gratuiti di avviamento alla vela, utilizzando le derive a disposizione delle sedi provinciali e con l’ausilio di tecnici federali. La Federazione Italiana Pesca Sportiva organizzerà un torneo di “lancio tecnico” destinato ai ragazzi.
I partners. Tra i maggiori sostenitori del Salone Nautico di Puglia vanno annoverati la Regione Puglia, la Provincia di Brindisi, il Comune di Brindisi, la Camera di Commercio di Brindisi, l’UnionCamere Puglia, l’Autorità Portuale di Brindisi, la Lega Navale Italiana, la Federazione Italiana Pesca sportiva e l’Ufficio Scolastico Provinciale.
“La Regione Puglia – ha affermato la Vice Presidente Capone – sta investendo ingenti risorse sulla nautica e sul turismo che può svilupparsi attraverso questo settore. Il tutto, partendo da un dato rilevante, costituito dalla disponibilità di 800 chilometri di coste. Stiamo attuando un potenziamento della rete di porti turistici ed è evidente che un evento come il Salone Nautico di Puglia non può che essere da traino rispetto a tutto questo, in armonia con il lavoro che sta svolgendo il Distretto della Nautica le cui aziende nel 2010 hanno fatto registrare un aumento record della esportazioni del 301%”.
“La nostra realtà distrettuale – ha aggiunto Danese – può già contare su 120 aziende e su altre 26 domande di ammissione che saranno esaminate nei prossimi giorni. In una generale situazione di crisi il nostro settore qui in Puglia sta vivendo un momento particolarmente positivo”.
“La collocazione del Salone Nautico – afferma il Presidente della società organizzatrice ‘Area Progetti’, Giuseppe Meo – nell’area del porto interno di Brindisi consente un accesso più semplice all’area fieristica e fa vivere questo evento all’intera città, così come permette alle migliaia di visitatori che giungono da altre province di trascorrere qualche ora nel centro storico di Brindisi dopo aver visitato gli stand del Salone. Una perfetta integrazione tra la città ed il suo mare, in linea con i programmi di sviluppo di questa bella ed importante realtà dell’Adriatico meridionale. Lo svolgimento di questo evento, tra l’altro, ha consentito di stabilire che il suggestivo capannone ex Montecatini, oltre ad essere un esempio unico nel suo genere, rappresenta il luogo ideale per concretizzare l’ambizioso progetto di creazione di un quartiere fieristico situato proprio a ridosso del cuore della città. Nell’ultima edizione – conclude Meo – lo Snim ha fatto registrare oltre cinquantamila presenze. L’obiettivo di quest’anno è quello di ripetere quantomeno il successo del 2010, anche se ci sono le premesse per fare ancora meglio. Non a caso, sono proprio le aziende del settore nautico a testimoniare con la loro presenza l’importanza di questo evento fieristico, candidato a divenire il più prestigioso evento di questo comparto nell’intero Mezzogiorno d’Italia”.
“Crediamo anche noi – ha concluso la dott.ssa Morroi – nell’importanza del Salone Nautico di Puglia ed è per questo che proprio in quei giorni svilupperemo una serie di iniziative al servizio delle imprese”.

Leggi anche:

  1. VI Gala della Vela a Bari: i premiati
  2. Dubai: inaugurato l’International Boat Show
  3. PRESENTATA LA SESTA EDIZIONE DEL SALONE NAUTICO DEL SALENTO
  4. NASCE IL DISTRETTO NAUTICO IN PUGLIA
  5. SNIM 2008

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=326

Scritto da Redazione su mar 14 2011. Archiviato come Distretti nautici, Italia, News, Saloni nautici. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab