Home » Cantieri, Internazionale, Nautica, News » Flotta Bottiglieri: varata la Giorgio Avino a Shanghai

Flotta Bottiglieri: varata la Giorgio Avino a Shanghai

E’ stata varata oggi, nello stabilimento del cantiere New Jiangsu Yangzijiang, la motonave Bottiglieri Giorgio Avino, decima portarinfuse della speciale classe Post Panamax da 93.500 tonnellate di portata, così battezzata in onore del marito di Manuela Bottiglieri, terzogenita del comandante Giuseppe, nonchè consigliere d’Amministrazione e responsabile del settore legale dell’azienda di famiglia. La madrina è stata Marianna Delle Vedove, funzionario del Consolato Italiano a Shanghai. La Bottiglieri Giorgio Avino, come le altre navi della flotta, vanta i più alti standard tecnici per la sicurezza della vita umana in mare e la salvaguardia dell’ambiente; il suo impiego sarà incentrato sulle principali rotte internazionali dove, dal giugno 2011, movimenterà minerale, carbone e grano. Alla cerimonia di varo, in rappresentanza del cantiere, erano presenti Ren Yuanlin, presidente del cantiere e Qian Jun, capo della sezione Marketing, Liu Pin, segretario del partito comunista cinese della provincia di Jiangsu, gli amici Valeria e Paolo Gozzoli, dalla sede di Shanghai dell’Istituto Nazionale per il Commercio Estero, l’ingegnere Mario Moretti del RINA, e in rappresentanza dell’azienda armatoriale il direttore Antonio Di Peso, Site Manager.

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. La Bottiglieri liberata dall’attacco dei pirati
  2. Gli attacchi dei pirati non si fermano: attaccata anche la Bottiglieri
  3. Porto di Ancona: Ferretti vara Lady Trudy
  4. CERIMONIA PER IL VARO DELLA FLOTTA DI J22

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=582

Scritto da Francesca Cuomo su apr 16 2011. Archiviato come Cantieri, Internazionale, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab