Home » Cantieri, Italia, Nautica, News » Fincantieri Liguria: servono 20 milioni di euro per Sestri

Fincantieri Liguria: servono 20 milioni di euro per Sestri

“Siamo vicini a un testo condiviso per l’accordo di programma sul ribaltamento a mare dello stabilimento Fincantieri di Genova Sestri Ponente, ma resta la questione delle risorse che al momento ammontano a 50 milioni invece dei 70 previsti.

Se non si chiude la partita dei fondi, le Istituzioni locali non metteranno nessuna firma sull’accordo di programma”. L’assessore regionale della Liguria allo sviluppo economico, Renzo Guccinelli, al termine del vertice su Fincantieri svolto al ministero dello Sviluppo economico ha commentato così la situazione attuale per lo stabilimento.

Oltre alla Regione Liguria c’erano la Provincia e il Comune di Genova, rappresentanti di Fincantieri, Eni e Porto Petroli. “L’auspicio – ha detto ancora l’assessore Guccinelli – è che nei prossimi giorni il Governo faccia seguire alle parole i fatti, visto anche le ultime dichiarazioni del sottosegretario Belsito, secondo il quale i venti milioni mancanti sarebbero in procinto di ricomparire.

Solo pochi particolari restano da essere chiariti nella bozza di testo sull’accordo: è stato fatto un lavoro di approfondimento nella chiarezza degli obiettivi e dei presupposti e lo stesso ministero delle Infrastrutture ha riconosciuto l’importanza dell’opera e la necessità di fare uno sforzo per trovare le risorse”.

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Fincantieri: proteste a Sestri ma Bono rassicura
  2. Fincantieri: il ministro Romani commenta il ritiro del Piano
  3. Fincantieri: Bono annuncia il ritiro del Piano industriale
  4. Fincantieri: ancora proteste in attesa delle risposte di Tajani
  5. Porto di Taranto: continuano i lavori finanziati dal ministero con 10 milioni di euro

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=2181

Scritto da Salvatore Carruezzo su giu 30 2011. Archiviato come Cantieri, Italia, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab