Home » Cantieri, Nautica, News » Fincantieri: turbine per la fregata Bergamini realizzate a Brindisi

Fincantieri: turbine per la fregata Bergamini realizzate a Brindisi

Avio partecipa al varo della Carlo Bergamini, prima fregata italiana del programma italo-francese Fremm, che sarà equipaggiata con il sistema propulsivo LM2500+G4 realizzato da Avio in partnership con General Electric.

Il varo della fregata segue di poche settimane la conclusione dei test in mare della prima fregata Fremm della marina francese secondo il programma di cooperazione che prevede la costruzione di 11 fregate per la marina militare francese, 10 per la marina italiana e una per il Marocco, tutte dotate del sistema propulsivo Avio-General Electric LM2500+G4.

Oltre al sistema propulsivo, realizzato nello stabilimento di Brindisi, Avio fornisce anche il sistema di controllo elettronico Tcs che gestisce in modo automatico la turbina, riducendone i tempi di manutenzione, e facilita le operazioni di condotta della nave, sviluppato interamente dalla Divisione Electronics & Electrical Systems del Gruppo.

Le fregate Fremm, ha ricordato Avio in una nota, rappresentano il più importante programma navale militare realizzato in Europa dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.

Salvatore Carruezzo

 

informazioni: http://www.aviogroup.com/it/

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Fincantieri Liguria: servono 20 milioni di euro per Sestri
  2. Fincantieri: Cozzolino e Cofferati attendono impegno di Tajani
  3. Foschi: “Fincantieri soffre per le mancanze italiane”
  4. Fincantieri: le reazioni al ritiro del Piano
  5. Fincantieri: arrivano le commesse in attesa dell’incontro con Tajani

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=2585

Scritto da Salvatore Carruezzo su lug 16 2011. Archiviato come Cantieri, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab