peyrani
Home » Cantieri, Nautica, News » Porto di Gioia Tauro: al referendum vince il sì

Porto di Gioia Tauro: al referendum vince il sì

Il 57% dei votanti al referendum per il piano della cassa integrazione al porto di Gioia Tauro ha detto si. È passata dunque la proposta elaborata al termine di una trattativa serrata tra Cgil, Cisl, Uil e Ugl con il terminalista Mct.

Quasi 850 lavoratori hanno espresso il loro parere nelle operazioni di voto che si sono svolte ieri in quattro turni. L’accordo verrà ratificato oggi alla Regione Calabria, al tavolo convocato a Catanzaro dalla vicepresidente della giunta Antonella Stasi.

L’accordo prevede aspetti tecnici della cassa integrazione, che sarà a rotazione per i lavoratori, e una parte istituzionale che, partendo dall’Apq siglato dalla Regione Calabria con la previsione di interventi infrastrutturali che migliorano la logistica, vadano nella direzione del rilancio del porto di Gioia Tauro, nel rispetto degli impegni assunti in sede di confronto nazionale.

Entro settembre sarà riconvocato il tavolo interministeriale, ricordano i sindacati, soddisfatti per l’esito del referendum. «C’è stata un’adesione molto alta. Abbiamo scongiurato – commenta Antonino Calogero della Cgil Piana – un tentativo della riduzione dei diritti inizialmente previsto nella prima parte della trattativa. Ora aspettiamo il rispetto degli impegni assunti per il rilancio di Gioia Tauro».

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Gioia Tauro: blocco per la cassa integrazione
  2. Porto di Gioia Tauro: Scopelliti incontra Msc
  3. Porto di Gioia Tauro: Matteoli incontra sindacati e istituzioni
  4. Porto di Gioia Tauro: la Regione prova a salvare lo scalo
  5. Porto di Gioia Tauro: le multinazionali pronte per nuovi investimenti

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=2940

Scritto da Salvatore Carruezzo su lug 30 2011. Archiviato come Cantieri, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab