Home » Cantieri, Nautica, News » Cantieri Palumbo: superyacht Prima premiato da Alberto di Monaco

Cantieri Palumbo: superyacht Prima premiato da Alberto di Monaco

Il progetto superyacht è nato dalla collaborazione tra Sergio Cutolo, della Hidrotech Naval Architecture, e Tommaso Spadolini, interior design. «Prima è un’imbarcazione lussuosa, un vero e proprio gioiello di design e tecnologia – ha spiegato Palumbo descrivendo l’imbarcazione premiata da Alberto di Monaco -.

La barca dispone di 13 cabine: la cabina dell’armatore con balcone personale, quattro cabine per gli ospiti, una vip, una per il comandante e sei cabine doppie per l’equipaggio. Gli interni hanno uno stile particolarmente elegante e al tempo stesso funzionale e moderno».

Il Rina (Registro italiano navale) ha assegnato un stalla a Prima come «classe di notazione volontaria per lo yacht, aggiuntiva rispetto alla sua classificazione Abs, basata su un indice di performance ambientale che copre tutti gli aspetti di impatto della nave sull’ambiente, soprattutto le emissioni di carbonio – ha precisato Palumbo -.

Per ottenere questa notazione, occorre attenersi a degli studi progettuali approvati dal Rina che comprendono impianti per eliminare gli scarichi inquinanti in un ecosistema naturale come in un ambiente aeromarino».

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Campionato J24: Alberto Gai si aggiudica il titolo sul suo nuovo Kimbe
  2. Costa Crociere: 90 milioni di euro per Romantica
  3. Fincantieri: approvata ristrutturazione dei cantieri di Palermo
  4. SAN VINCENZO: VINCE PRIMA CLASSE DI SIMEOLI
  5. From Superyacht Eventi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4385

Scritto da Salvatore Carruezzo su ott 2 2011. Archiviato come Cantieri, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab