peyrani
Home » Cantieri, Nautica, News » Fincantieri: le soluzioni proposte da Meta

Fincantieri: le soluzioni proposte da Meta

Tre ricette per ridare fiato alle commesse per Fincantieri. A proporle sono il deputato e capogruppo del Pd in commissione Trasporti alla Camera, Michele Meta, insieme al collega parlamentare genovese Mario Tullo.

«Per la crisi di Fincantieri e per scongiurare la chiusura degli stabilimenti di Sestri Ponente occorre ridare fiato alle commesse – spiegano i deputati del Pd- attraverso piccoli ma decisivi interventi.

In Parlamento è ferma la nostra proposta di legge che prevede la costruzione di navi mangiapetrolio, di cui Fincantieri possiede un brevetto, e che sarebbero finanziate grazie ad un contributo dei petrolieri.

Da tempo chiediamo di rifinanziare la legge per la rottamazione dei traghetti e delle navi merci che nel nostro Paese hanno anche 60 anni d’età e l’istituzione di un tavolo tecnico con gli operatori del settore per l’innovazione e la costruzione di navi ecocompatibili».

«Per evitare la chiusura di realtà produttive come Fincantieri, che hanno fatto la storia industriale del nostro Paese, si potrebbe partire- proseguono i due parlamentari del Pd- proprio da queste tre ricette che come Pd proponiamo da tempo e che ci auguriamo vengano prese in considerazione dal prossimo Governo che, così come auspicato dallo stesso Presidente Napolitano nella sua visita a Genova, deve riprendere a fare quelle politiche industriali che hanno consentito al Paese quella crescita e quel benessere in grado di farci diventare una tra le economie più sviluppate al mondo».

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Fincantieri: assegnata progettazione di sette fregate indiane
  2. Fincantieri: con impegno del governo, arriveranno commesse da MSC
  3. Fincantieri: proteste a Sestri ma Bono rassicura
  4. Foschi: “Fincantieri soffre per le mancanze italiane”
  5. Fincantieri annuncia 2500 licenziamenti e scoppia la rivolta

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5295

Scritto da Francesca Cuomo su nov 12 2011. Archiviato come Cantieri, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab