Home » Cantieri, Nautica, News » Fincantieri e NLI: partnership nel settore offshore

Fincantieri e NLI: partnership nel settore offshore

Fincantieri, leader mondiale nella costruzione di navi da crociera e NLI, società leader da oltre quarant’anni nella fornitura di impiantistica e ingegneria nel settore dell’oil & gas, offshore e onshore, hanno firmato un accordo di collaborazione volto a supportare l’obiettivo di entrare nel mercato della costruzione di mezzi di perforazione offshore.

L’intesa, che prevede anche lo sviluppo di un’innovativa torre di perforazione di elevata qualità e ad alto contenuto tecnologico, nasce dalla scelta strategica di Fincantieri e NLI, gruppi leader nei rispettivi settori, di creare una collaborazione fattiva rafforzando la propria posizione sui mercati mondiali grazie alla progettazione, allo sviluppo e alla realizzazione di nuovi progetti per operatori e compagnie petrolifere.

Il raggiungimento di questo importante accordo conferma inoltre la validità della recente scelta di Fincantieri di creare una Direzione Offshore dedicata alla commercializzazione e alla produzione di navi offshore ad alto valore come unità di perforazione per acque profonde, posa tubi e altri mezzi di costruzione e supporto alle attività offshore accomunati dall’elevata tecnologia e specializzazione.

Mr Sigve Barvik, Marketing Director di NLI ha dichiarato:  “Adesso abbiamo un costruttore con capacità finanziaria e know-how di primo livello, pronto a fornire tutto il supporto al potenziale della nostra torre di perforazione. La modalità con la quale, attraverso questa iniziativa, Fincantieri sta creando i presupposti per una presenza europea nel mercato delle costruzioni dei mezzi di perforazione in acque profonde è unica e permetterà di sviluppare al meglio un  prodotto con performance, efficienza, ed eco compatibilità di livello superiore, nonché sicurezza per il personale”.

Commentando l’accordo, Giuseppe Coronella, Direttore della Business Unit Fincantieri Offshore ha affermato: ”Siamo molto motivati e orgogliosi di iniziare questo processo di sviluppo congiunto con una società che offre soluzioni di elevate tecnologia e  qualità per le perforazioni e le attività di produzione nel settore dell’oil & gas.  Questo rafforzerà  anche  la capacità del nucleo di fornitori di Fincantieri specializzati nel settore e  coinvolti in questa iniziativa (Polo Offshore), e di conseguenza la stessa capacità di Fincantieri di competere nel mercato globale, facendo leva sull’innovazione, sulla capacità di sviluppo prodotti e su un’estesa attenzione all’intero lifecycle di questi mezzi”.

Leggi anche:

  1. Fincantieri: raggiunto un accordo con Viking Ocean Cruises per la costruzione di due navi da crociera
  2. Sotto l’egida del MIUR: accordo di partnership Fincantieri – CNR
  3. Fincantieri: mini cruise sarà costruita ad Ancona
  4. Fincantieri: proteste a Sestri ma Bono rassicura
  5. Fincantieri: il ministro Romani commenta il ritiro del Piano

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=9433

Scritto da Redazione su mag 23 2012. Archiviato come Cantieri, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab