Home » Cantieri, Nautica, News » Grimaldi Group ordina 5 grandi navi e investe 400 milioni di dollari

Grimaldi Group ordina 5 grandi navi e investe 400 milioni di dollari

ACL (Atlantic Container Lines) società statunitense di navigazione di proprietà della società napoletana Grimaldi Group ha deciso a chi affidare la costruzione di cinque grandi navi con-ro per trasporto container e carichi rotabili del valore totale di oltre 400 milioni di dollari: ad aggiudicarsi la commessa, dopo aver ricevuto 16 offerte dai cantieri navali di mezzo mondo, è stato il cantiere cinese Hudong-Zhonghua.

La prima delle cinque navi dovrebbe essere pronta a entrare in attività entro la fine del 2014. Le nuove navi, denominate classe G4, avranno una capacità di carico notevolmente più grandi di quelle attualmente in dotazione alla ACL: di 3.800 teus (l’unità di misura del container da 20 piedi) rispetto agli attuali 1.850 e un garage in grado di accogliere più di 3.000 metri lineari di carichi rotabili con una superficie di 28.900 metri quadrati di spazio,in gradi di imbarcare anche 1.307 veicoli. Le nuove 5 navi saranno consegnate entro il 2015.

Leggi anche:

  1. SACE: GARANZIA SU FINANZIAMENTO BEI DA € 30 MILIONI PER L’AMPLIAMENTO DELLA FLOTTA DEL GRUPPO GRIMALDI
  2. Carnival Group: utile di 14 milioni di dollari tra febbraio e maggio
  3. Fincantieri: contratto da 715 milioni di dollari dalla US Navy
  4. Maersk Line: condannata a pagare 31,9 milioni di dollari di fatture false
  5. Porto di Monfalcone: scavo canale consentirà transito di navi più grandi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=11140

Scritto da Redazione su ago 15 2012. Archiviato come Cantieri, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab