Home » Cantieri, Italia, Nautica, News » FINCANTIERI E MMI PER LA FORMAZIONE DEGLI EQUIPAGGI DELLE MARINE ESTERE

FINCANTIERI E MMI PER LA FORMAZIONE DEGLI EQUIPAGGI DELLE MARINE ESTERE

TRIESTE – Fincantieri e la Marina Militare Italiana hanno firmato a La Spezia la convenzione “Fincantieri Training Academy”. Attraverso questo progetto, nato come percorso di cooperazione tra Forze Armate e industria, Fincantieri e la Marina offriranno un ampio pacchetto di attività formative, sia nella componente strutturale e tecnologica che in quella accademica.

L’accordo, firmato dal Comandante Logistico della Marina, Ammiraglio Ispettore Capo Stefano Tortora, e dal Direttore Post Vendita e Servizi della Direzione Navi Militari di Fincantieri, Paolo Frino, ha lo scopo di fornire prestazioni specifiche agli equipaggi delle navi in costruzione presso gli stabilimenti Fincantieri per le Marine estere.Infatti, il livello di sofisticazione raggiunto dalle più recenti unità necessita di strumenti di formazione e supporto in linea con le più moderne tecnologie.

Attraverso questo programma di addestramento, la Marina Militare Italiana metterà a disposizione il proprio patrimonio di competenza, disciplina e tradizione, consentendo a Fincantieri di integrare i corsi industriali con quelli più strettamente a indirizzo militare, allargando in questo modo l’offerta formativa alla conduzione della nave in sicurezza, all’organizzazione di bordo e all’esecuzione di esercitazioni con uscite in mare.

In virtù di questa collaborazione Fincantieri potrà proporsi sui mercati internazionali con un pacchetto “chiavi in mano”, costituito non più solo dal mezzo navale, ma anche completo di addestramento dell’equipaggio e del supporto post vendita.La convenzione vedrà coinvolti il Centro Allestimento nuove Costruzioni – Marinalles per la fornitura di servizi di tutoring agli equipaggi, e Fincantieri per la fornitura di attrezzature informatiche e aree di lavoro.

L’unione delle capacità della Marina Militare e di Fincantieri si configura quindi come un esempio virtuoso di fare sistema a vantaggio del Paese.Una prima collaborazione tra Fincantieri e la Marina nell’addestramento degli equipaggi delle Marine straniere si è già avuto nell’ambito del programma per la realizzazione dell’unità navale anfibia per la Marina algerina “Kalaat Beni-Abbes” (dal nome di una località nel Nord del Paese africano, che in arabo significa fortezza dei figli di Abbes).

Tale attività, svolta in diverse fasi, ha richiesto una preparazione teorica e pratica con lezioni condotte sia in porto che durante uscite in mare. Per l’occasione le strutture della “Fincantieri Training Academy” sono state utilizzate per lo svolgimento delle lezioni condotte dal personale di Marinalles, che ha dimostrato la validità e flessibilità del progetto.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=25356

Scritto da su Nov 18 2014. Archiviato come Cantieri, Italia, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab