peyrani
Home » Cantieri, Nautica, News » AL VIA I LAVORI PER IL SECONDO PATTUGLIATORE POLIVALENTE D’ALTURA

AL VIA I LAVORI PER IL SECONDO PATTUGLIATORE POLIVALENTE D’ALTURA

TRIESTE – Si è svolta oggi presso lo stabilimento Fincantieri di Riva Trigoso (Genova) la cerimonia per il taglio della lamiera che dà il via ai lavori del secondo Pattugliatore Polivalente d’Altura (PPA). L’unità sarà consegnata nel 2022 e rientra nel piano di rinnovamento delle linee operative del naviglio di superficie della Marina Militare, deciso dal Governo e dal Parlamento e avviato nel maggio 2015. Il taglio lamiera della prima unità è avvenuto nel febbraio 2017.

Caratteristiche tecniche dei Pattugliatori Polivalenti d’Altura (PPA)

Il Pattugliatore Polivalente d’Altura rappresenta una tipologia di nave altamente flessibile, concepito per assolvere molteplici compiti che vanno dalla sorveglianza delle aree marittime di interesse, con capacità di soccorso in mare, alle operazioni in supporto alla Protezione Civile, fino allo svolgimento – nella sua versione più avanzata – di missioni complesse, tipiche delle navi di prima linea.

Sono infatti previste differenti configurazioni di sistema di combattimento: a partire da una “leggera”, relativa ai compiti di pattugliamento ed integrata con capacità di autodifesa basilari, fino ad  una “completa”, in grado in contrastare minacce di tipo tridimensionale (aeree, di superficie). L’unità è anche in grado di impiegare imbarcazioni veloci tipo RHIB (Rigid Hull Inflatable Boat), sino a una lunghezza di oltre 11 metri, sia tramite gru laterali sia utilizzando una rampa di alaggio situata all’estrema poppa.

Di seguito le principali caratteristiche tecniche:
lunghezza 132,5 metri;
velocità oltre 31 nodi in funzione della configurazione e dell’assetto operativo;
impianto combinato diesel, elettrico e turbina a gas;
capacità di fornire acqua potabile a terra e assicurare corrente elettrica per una potenza di 2000 kw;
dotata di 2 zone modulari a poppa e a centro nave, in grado di garantire l’imbarco di svariate tipologie di moduli containerizzati di tipo operativo, logistico, abitativo e sanitario.

I PPA sono costruiti presso il Cantiere Integrato di Riva Trigoso e Muggiano; la consegna della prima unità della classe è prevista nel 2021 mentre le successive saranno consegnate nel 2022, 2023, 2024 (due unità), 2025 e 2026.

Leggi anche:

  1. AL VIA I LAVORI PER IL PRIMO PATTUGLIATORE POLIVALENTE D’ALTURA
  2. FINCANTIERI: AL VIA I LAVORI IN BACINO PER L’UNITÀ DI SUPPORTO LOGISTICO
  3. FINCANTIERI: CONSEGNATO “SALAHAH”, SECONDO PATTUGLIATORE PER LA MARINA DEGLI EAU
  4. FINCANTIERI: IMPOSTATO IL SECONDO PATTUGLIATORE PER LA GUARDIA COSTIERA ITALIANA
  5. Fincantieri: a Castellammare iniziati i lavori per i pattugliatori

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=49920

Scritto da Redazione su ott 4 2017. Archiviato come Cantieri, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab