Home » Italia, Marinas, Nautica, News » IL CENTRO VELICO CAPRERA RICEVE IL PRESTIGIOSO PREMIO “TRIBUTE” ALLA CARRIERA

IL CENTRO VELICO CAPRERA RICEVE IL PRESTIGIOSO PREMIO “TRIBUTE” ALLA CARRIERA

IN OCCASIONE DEL VELISTA DELL’ANNO AL TAG HEUER VELAFESTIVAL: IN SCENA DAL 2 AL 5 MAGGIO A SANTA MARGHERITA LIGURE

Il Centro Velico Caprera vince la 27esima edizione del Premio Velista dell’anno TAG Heuer, il più importante riconoscimento della vela italiana organizzato dal Giornale della Vela. Aggiudicandosi la categoria Tribute, Il Centro Velico Caprera viene premiato durante una cerimonia ufficiale in programma il 3 maggio, alle ore 19, a Santa Margherita Ligure, in concomitanza con il TAG Heuer VELAFestival.

Superando una doppia selezione, dove il voto del pubblico ha avuto un carattere vincolante per la giuria, Il Centro Velico Caprera si è distinto fra i numerosissimi candidati con la seguente motivazione: “In 52 anni ha formato 130mila velisti e più di mille istruttori: il Centro Velico Caprera, incastonato nel punto più bello e selvaggio dell’Arcipelago di La Maddalena, è la scuola di vela più famosa d’Italia e tra le più importanti in Mediterraneo. La società cambia, le generazioni si avvicendano, ma lo spirito del CVC resta!”.

Il premio rappresenta solamente uno dei molti momenti che vede protagonista il Centro Velico Caprera al TAG Heuer VELAFestival. L’evento, in scena dal 2 al 5 maggio, è un vero e proprio appuntamento con il mondo della vela: trecento barche esposte, 30 attività a terra e in mare e moltissimi ospiti d’eccezione animano Santa Margherita Ligure. L’edizione 2019 inaugura, infatti, la nuova area MedPlastic Eco Solution, ideata per la promozione della cultura sostenibile marina, a cui Il Centro Velico Caprera dà un significativo contributo portando la propria testimonianza riguardo al progetto Navigazione & Ambiente, che ha avviato in collaborazione con Synergie nell’ambito della salvaguardia della biodiversità.

L’appuntamento di Santa Margherita è anche l’occasione per presentare al pubblico e testare le nuove super sport-boat First 27 di Beneteau, che il Centro Velico Caprera ha scelto per il corso di perfezionamento cabinato C3, diventando la prima scuola al mondo a poterne disporre. Ispirato dall’esperienza di skipper del suo architetto, Sam Manuard, il First 27 è una barca a vela robusta e leggera, sportiva e divertente grazie alla carena a spigolo che corre fino alla poppa, alle murate verticali, all’ampia larghezza al galleggiamento e al doppio timone. Inoltre, il sartiame in carbonio e la profonda chiglia di piombo assicurano una stabilità eccellente. Potente, spaziosa e confortevole, è dotata di dettagli intelligenti che caratterizzano i suoi interni di design. Omologata in categoria CE B, tiene il vento fino a forza 8.

Il TAG Heuer VELAFestival rientra nelle iniziative del VELACup, il circuito di regate veliche con il maggior numero di partecipanti in Italia, che quest’anno prevede otto tappe, da maggio a ottobre, fra cui anche quella organizzata in partnership con il Centro Velico Caprera, in programma il in programma il 25/26 agosto presso la baia di Porto Palma.

Il Centro Velico Caprera è il miglior insegnamento velico, una scuola di amore per il mare, la natura e l’uomo, che nell’Arcipelago de La Maddalena, ha la fortuna di poter disporre condizioni di vento e di acque uniche nel Mediterraneo: è il luogo ideale per muovere i primi passi, crescere e perfezionarsi nella formazione velica, in un clima di amicizia e divertimento. 

Leggi anche:

  1. Il CENTRO VELICO CAPRERA supporter dell’OCEAN FILM FESTIVAL ITALIA
  2. Centro Velico Caprera: il programma “Weekend e Ponti”
  3. Grande successo e partecipazione alla manifestazione del Centro Velico Caprera
  4. Il Centro Velico Caprera celebra il suo 50esimo anno a Marina Cala de’ Medici dal 3 al 5 novembre
  5. Centro velico Caprera compie 50 anni

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=60327

Scritto da Redazione su apr 16 2019. Archiviato come Italia, Marinas, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab