Home » Cantieri, Italia, Nautica, News » FINCANTIERI: PROGETTO DI BENEFICENZA CON BANCO ALIMENTARE E GEMEAZ ELIOR L’azienda cantieristica cederà una quota dei prodotti della mensa del cantiere di Ancona

FINCANTIERI: PROGETTO DI BENEFICENZA CON BANCO ALIMENTARE E GEMEAZ ELIOR L’azienda cantieristica cederà una quota dei prodotti della mensa del cantiere di Ancona

Trieste– Fincantieri ha firmato un accordo di collaborazione a scopo di beneficenza con il Banco Alimentare Marche, associazione di utilità sociale attiva nel recupero di eccedenze alimentari, e Gemeaz Elior, società che fornisce servizi di ristorazione presso la mensa del cantiere di Ancona.

L’iniziativa prevede che Fincantieri, con la collaborazione di Gemeaz Elior, ceda gratuitamente le derrate non consumate offerte presso la mensa di stabilimento, al fine della loro ridistribuzione da parte del Banco Alimentare agli enti beneficiari che si occupano di assistenza e aiuto ai poveri e in generale a persone in stato di bisogno.

I prodotti che potranno essere ceduti e ritirati non avranno superato la data di scadenza e saranno conformi alle condizioni igienico sanitarie, alla temperatura di conservazione, agli imballi primari e secondari, oltre ad essere adeguatamente etichettati. Al momento del ritiro dei prodotti verrà verificata la corrispondenza della natura, qualità e quantità dei prodotti ricevuti.

Leggi anche:

  1. FINCANTIERI: PROGETTO DI BENEFICENZA CON BANCO ALIMENTARE E FELSINEA RISTORAZIONE
  2. Costa Crociere e Banco Alimentare Onlus insieme per la lotta allo spreco alimentare
  3. FINCANTIERI: PROGETTO DI BENEFICENZA CON BANCO ALIMENTARE E I.F.M.
  4. Cantieristica: Senato destina 5 miliardi di euro per navi della Marina
  5. Fincantieri: riunione sul cantiere di Ancona

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=62540

Scritto da Redazione su giu 8 2019. Archiviato come Cantieri, Italia, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab