Home » Eventi, Italia, Nautica, News » Marina Militare di Taranto: Conclusa l’esercitazione ‘Adrion Cax 2019′

Marina Militare di Taranto: Conclusa l’esercitazione ‘Adrion Cax 2019′

Ogni anno l’esercitazione si sviluppa su due fasi: una simulata, cosiddetta CAX (Computer Assisted Exercise) ed una dal vivo, detta LIVEX (Live Exercise). Nella prima, i rappresentanti degli equipaggi delle unità militari dei paesi partecipanti

Si è svolta dall’11 al 14 Giugno, presso il Centro Addestramento Aeronavale della Marina Militare di Taranto (Maricentadd), l’esercitazione multinazionale ADRION nella sua fase CAX (Computer Assisted Exercise), che ha visto la partecipazione di rappresentanti delle Marine Militari di Albania, Croazia, Grecia, Slovenia, Montenegro e Italia.

L’iniziativa ADRIATICO IONICA (ADRION) rientra tra le numerose iniziative multinazionali intraprese dalla Marina Militare Italiana e nasce dalla Conferenza Interministeriale di Ancona del 2000, al seguito della quale fu siglata la “Dichiarazione di Ancona”, documento alla base della cooperazione tra le Marine rivierasche dello Ionio e dell’Adriatico, le quali si impegnano a garantire maggiore sicurezza e stabilità all’interno di un’area marittima dalla indiscussa valenza strategica.

Ogni anno l’esercitazione si sviluppa su due fasi: una simulata, cosiddetta CAX (Computer Assisted Exercise) ed una dal vivo, detta LIVEX (Live Exercise). Nella prima, i rappresentanti degli equipaggi delle unità militari dei paesi partecipanti utilizzano consolle che replicano i sistemi di comando e controllo di bordo, addestrandosi congiuntamente nell’applicazione delle procedure che eseguiranno in mare. Le attività addestrative riguardano il contrasto di minacce asimmetriche e di traffici illeciti, operazioni di interdizione marittima (Maritime Interdiction Operation – MIO) e di Ricerca e Soccorso (Search and Rescue – SAR).

In uno scenario marittimo sempre più complesso e caratterizzato da minacce che assumono forme diverse e sempre più insidiose, l’iniziativa dell’ADRION assume un’importanza fondamentale nella salvaguardia degli interessi nazionali.

Quest’anno la direzione della esercitazione è stata affidata al Montenegro, mentre l’Italia ha avuto il compito di ospitare e organizzare la fase CAX  presso il Centro Addestramento Aeronavale, il quale dispone di un’efficace strumento di simulazione, l’Allenatore Tattico, replica delle centrali operative di combattimento di bordo, dalle quali si gestiscono le missioni assegnate. l’Allenatore Tattico è uno strumento addestrativo che permette alla Marina Militare di addestrare i propri equipaggi e quelli stranieri senza dover necessariamente andare per mare, risparmiando importanti risorse e contestualmente mantenendo sempre alta la prontezza operativa dei vari team di bordo.

Nella seconda parte dell’esercitazione, che si terrà dal 18 al 28 giugno, le unità delle marine partecipanti all’ADRION si addestreranno invece in mare, nelle acque antistanti il Montenegro, con l’attivazione della On Call Maritime Force, la Forza marittima dell’iniziativa ADRION, frutto di una cooperazione internazionale da anni ormai consolidata e che rappresenta una condizione necessaria per la crescita del bacino adriatico-ionico e per l’affermazione di una maggiore sicurezza marittima dello stesso.

Leggi anche:

  1. MARINA MILITARE: INIZIATA LA MARE APERTO 2019
  2. MARINA MILITARE: A TARANTO ESERCITAZIONE DI RICERCA E SOCCORSO DI SOTTOMARINI SINISTRATI
  3. MARINA MILITARE: CONCLUSA L’ESERCITAZIONE DI SOCCORSO SOMMERGIBILI RISING STAR 2018
  4. MARINA MILITARE: INCONTRO TRA CAPI DELLE MARINE ADERENTI ALL’INIZIATIVA ADRION
  5. MARINA MILITARE: ESERCITAZIONE ADRION ‘16

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=63138

Scritto da Redazione su giu 21 2019. Archiviato come Eventi, Italia, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab