Home » Cantieri, Italia, Nautica, News » WORK IN PROGRESS PER CCN: PROCEDE LA COSTRUZIONE DEL FUORISERIE DI 40M PER UN ARMATORE EUROPEO

WORK IN PROGRESS PER CCN: PROCEDE LA COSTRUZIONE DEL FUORISERIE DI 40M PER UN ARMATORE EUROPEO

Avenza, Luglio 2019 –  Tempistiche di costruzione perfettamente rispettate per il MY Panam da 40m, quinto motoryacht Fuoriserie di CCN, commissionato lo scorso settembre da un armatore europeo

Il superyacht di circa 340 Gros Tons – firmato Francesco Paszkowski Design sia per gli esterni sia per interni, questi ultimi realizzati in collaborazione con l’Architetto Margherita Casprini – è stato trasferito a inizio mese all’interno del capannone di allestimento: scafo e sovrastruttura di alluminio sono stati completati, come è stata ultimata la partizione strutturale interna dei ponti dello yacht; mentre sono iniziate le lavorazioni inerenti la stesura degli impianti idraulici ed elettrici, la coibentazione, l’isolamento acustico e le lavorazioni di compartimentazione dei locali ospiti ed equipaggio del lower deck.

Filante e aggressiva, l’imbarcazione si caratterizza per la sua spiccata attitudine alla performance garantita dallo scafo in lega di alluminio e da 3 motori MTU 16V2000 M96L, imbarcati il mese scorso, che spingeranno lo yacht a una velocità massima di 31kn.

Procede anche la lavorazione per la realizzazione dei 4 portelloni a scafo, uno del garage semi allagabile, che ospiterà un tender di 17’, e della beach area aperta su 3 lati completa di ampia scaletta da bagno automatica per un comodo ingresso in mare. Infine sono state già completate tutte le lavorazioni di carpenteria relative a bow thruster e pinne stabilizzatrici.

La verticalizzazione della prua imposta una linea sinuosa sullo scafo conferendo allo yacht un carattere moderno e dinamico, di grande potenza, esaltato anche dalle ampie finestrature con tagli irregolari che garantiscono grande luminosità ai saloni interni. Il layout prevede sul ponte principale un ampio salone separato dall’area pranzo grazie ad una parete “verde”. A prua la cabina dell’armatore a tutta larghezza include cabina armadio e bagno con hammam. Due ampie finestrature elettriche si aprono ai lati garantendo una visuale panoramica sul mare.

Quattro cabine ospiti occupano il ponte inferiore sul quale è ubicata anche la galley professionale. A prua di questo stesso ponte l’area crew include la cabina del comandante, 2 cabine doppie, lavanderia e crew mess.

Il fly bridge di 65mq è occupato, a poppa, da una grande piscina ad acqua di mare custom made con nuoto contro corrente mentre a prua trova posto la zona prendisole.

La consegna dell’imbarcazione è prevista per la stagione estiva 2020.

CCN_ CCN, dal 2011 proprietà della Famiglia Gavio insieme ai marchi Baglietto e Bertram, è specializzato nella costruzione di yacht altamente performanti in lega leggera, acciaio e alluminio e materiali composite nel range tra I 24 e I 50 metri. Alla linea tradizionale “Flyingsport”, in vetroresina, si affiancano i progetti della collezione “Firma”, imbarcazioni nate dalla collaborazione di CCN con importanti nome del design e dell’architettura navale.

Tra gli ultimi progetti di questa collezione troviamo i “piccoli megayacht” in acciaio e alluminio di 30 e 35 metri, disegnati da Tommaso Spadolini, ed il DOM123 di Stefano Vafiadis, attualmente in costruzione presso il cantiere. Con la collezione “Fuoriserie” si amplia l’offerta del cantiere carrarino che si presenta sul mercato così con un range completo di prodotti diversificati e fully custom in materiali diversi, evidenziando la sempre maggior propensione del cantiere di Carrara ad un servizio su misura disegnato sulle specifiche richieste del cliente.

English version

WORK IN PROGRESS FOR CCN: CONSTRUCTION OF 40 M FUORISERIE YACHT FOR A EUROPEAN OWNER  FULLY ON SCHEDULE FOR COMPLETION

Avenza, July 2019 –  The construction of 40 m MY Panam, CCN’s fifth Fuoriserie motor yacht, ordered last September by a European owner, is continuing well on schedule

Early this month, the approx. 340 gross ton superyacht – designed by Francesco Paszkowski Design, who is in charge of both exteriors and interiors, the latter in cooperation with architect Margherita Casprini – was moved inside the shed where outfitting activities are to be carried out. Following completion of the hull and the superstructure, as well as of the decks interior layout, the installation of hydraulic and electrical systems, insulation, and activities on the guest areas and crew quarters on the lower deck have now started.

This slender and aggressive yacht is going to stand out for her impressive performances, ensured by the light aluminium alloy hull and by the three MTU 16V200 M96L engines – installed last month – that will push her to a maximum speed of 31 knots Activities are also ongoing for the construction of the 4 hull doors – one of which for the semifloat-in garage that will host a 17’ tender – and on the beach area, open on 3 sides and fitted with a convenient automatic ladder allowing to easily step down into the water. Works have also already been completed on system and structural elements of the bow thruster and the stabilizing fins.
The straight bow endows this yacht with a sinuous and yet modern, dynamic and powerful look, further enhanced by the large irregular-shape windows that let plenty of natural light into the interior salons. The layout features a large salon on the main deck, divided from the dining area by a “green” wall. Forward, the full-beam master suite is fitted with a walk-in wardrobe and a bathroom with Hammam. Two wide electrically-controlled windows open up on the sides offering a wonderful panoramic sea view.

Four guest cabins are located on the lower deck, which also hosts the professional galley. On this same deck, forward, are the captain’s cabin, 2 double cabins, the laundry, and the crew mess.
The 65 sq. m flybridge features a large aft custom-made pool with counter current swimming system, while a sunbathing area can be found at the bow.

Delivery is scheduled for summer 2020.

CCN_ CCN, which has been part of the Gavio Family since 2011, together with the Baglietto and Bertram brands, specializes in the construction of high-performing light alloy, steel and aluminum and composite yachts ranging between 24 and 50 m in length. The production of the traditional Flyingsport line in composite is continuing together with the “Firma” collection, which identifies a line of “signature projects” born from the collaboration of CCN with significant names of design and naval architecture. Among the latest projects, the Firma collection includes the steel and aluminum “small mega yachts” between 30 and 35 m in length by Tommaso Spadolini, combined with the new DOM123, an all-aluminum 37 meters designed by Stefano Vafiadis and currently under construction at the shipyard.

Uninhibited flexibility and a strong focus on the client lie at the very heart of the “Fuoriserie” collection, which marks CCN’s debut in the world of bespoke projects – unique masterpieces that respond to the customers’ requirement for full customization. With this line, the range that the Carrara-based boat builder is offering the market extends further, resulting in a very diversified series of products between 24 and 50 meters coming in different materials and concepts.

Leggi anche:

  1. A C.mare via alla costruzione della prua della nuova nave Carnival
  2. TAP: pubblicato il bando per la costruzione del tratto sottomarino
  3. Heesen Yachts announces that hull and superstructure of YN 16650 (Project Azuro) were joined together
  4. Heesen Yachts: Project Zentric is sold. The 44m all aluminium yacht is due for delivery in 2012
  5. Presentati i Dislopen di Crn di Ferretti

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=65048

Scritto da Redazione su lug 26 2019. Archiviato come Cantieri, Italia, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab