Home » Italia, Nautica, News, Saloni nautici » La Marina Militare a Genova per il 59° Salone Nautico

La Marina Militare a Genova per il 59° Salone Nautico

Per l’occasione, come ormai tradizione, la Marina ha presentato il Calendario istituzionale del 2020

Con l’arrivo a Genova di nave Alpino, una delle nuove Fregate Europee Multi Missione della Marina Militare, si è aperto il 59° Salone Nautico. Alla Cerimonia solenne dell’Alza Bandiera hanno partecipato il Comandante in Capo della Squadra Navale, ammiraglio di squadra Donato Marzano, e il Comandante Marittimo Nord, ammiraglio di divisione Giorgio Lazio.

Anche quest’anno è presente alla manifestazione uno stand della Forza Armata all’interno del quale è possibile ammirare sia dei modellini navali che il siluro a lenta corsa e attrezzature in uso alle varie componenti specialistiche, ma anche provare a governare una nave attraverso un simulatore di plancia. In aggiunta a tutto questo vi è uno spazio espositivo dell’Istituto Idrografico della Marina in cui è possibile capire tutto il lavoro che viene fatto per studiare i fondali marini.

Per l’occasione, come ormai tradizione, la Marina ha presentato il Calendario istituzionale del 2020. A presentarlo è stato il contrammiraglio Angelo Virdis, neo Capo Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione della Marina Militare.

Quest’anno il calendario, grazie alle immagini del fotografo Massimo Sestini, racconta la Marina Militare attraverso gli occhi di una delle sue componenti d’eccellenza, la Brigata Marina San Marco, ed è dedicato alla Lega del Filo d’Oro, che assiste i bambini sordomuti, ciechi o pluriminorati sensoriali.

Il motivo per cui è stata scelta la Brigata, con i suoi cento anni di storia, è legato al fatto che le fanterie di Marina hanno sempre rappresentato una componente essenziale del potere marittimo italiano e un elemento fondamentale della politica estera nazionale. “Cento anni, quindi, in cui il nome di San Marco e quello dei fucilieri di Marina sono legati indissolubilmente, unico reparto militare al mondo che porta il nome di un Santo Patrono”, ha sottolineato l’ammiraglio Virdis durante la sua presentazione

Inoltre, il Capo Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione ha ricordato come “La Marina Militare, braccio operativo a sostegno del Sistema Difesa, opera giornalmente per contribuire alla Sicurezza Marittima, per la protezione degli interessi nazionali sul mare”. Infatti, continua, “le unità navali, assieme ai loro equipaggi operano con continuità nei dispositivi internazionali anche in mari geograficamente molto distanti dall’Italia. Per fare ciò si avvale della professionalità dei propri uomini e donne che, unita all’avanzata tecnologia dei mezzi, crea un connubio di competenza fondato su un percorso formativo che pone le sue basi sulle tradizioni e sui valori”.

Leggi anche:

  1. La Guardia Costiera al 59° Salone nautico di Genova
  2. DOMANI INAUGURAZIONE DEL 59° SALONE NAUTICO A GENOVA
  3. Dal Salone Nautico alla città: ecco Genova in Blu
  4. MARINA MILITARE: LA MARINA MILITARE AL 55° SALONE NAUTICO DI GENOVA
  5. SALONE NAUTICO INTERNAZIONALE: presentato oggi a Genova il “contenitore” del prossimo Salone Nautico Internazionale

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=67284

Scritto da Redazione su set 21 2019. Archiviato come Italia, Nautica, News, Saloni nautici. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab