Home » Italia, Legislazione, Nautica, News » Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio: Istituzione del Corso di studio magistrale in “Scienze strategiche marittimo-portuali”.

Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio: Istituzione del Corso di studio magistrale in “Scienze strategiche marittimo-portuali”.

L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio accoglie favorevolmente la notizia dell’istituzione, da parte del Dipartimento Jonico dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro e del Politecnico di Bari, di un Corso di studio magistrale in Scienze strategiche marittimo-portuali, destinato alla formazione, con approccio interdisciplinare tra attività formative appartenenti alle scienze economico-gestionali, giuridiche e di ingegneria gestionale, di professionalità civili negli ambiti marittimo-portuali, in modo da formare figure professionali specifiche per il cluster marittimo, sempre più richieste dalle imprese terminaliste, marittime, armatoriali, portuali, di trasporto, di logistica, del turismo nautico, di import-export e dal sistema imprenditoriale, economico e produttivo legato al mare.

Prof.ssa Tafaro – docente del Dipartimento Jonico – che ne ha seguito la progettazione: “L’Università ed il Politecnico, con l’istituzione di questo Corso di studio specialistico, hanno risposto ad una domanda di formazione specifica del territorio non solo jonico, ma anche regionale, nazionale e dell’intero Mediterraneo, visto il ruolo e la centralità crescente del Mediterraneo e dei suoi porti nei traffici commerciali marittimi mondiali che rende indispensabile la formazione di figure professionali specializzate per operare nei nuovi contesti occupazionali ed ambiti professionali”.

Prof. Avv. Sergio Prete – Presidente AdSP del mar Ionio: “l’istituzione del Corso di studio magistrale in Scienze strategiche marittimo-portuali va accolta con grande soddisfazione e rappresenta una importante opportunità per il cluster portuale e per l’intero territorio jonico, che potrà contare anche sulla novità ed esclusività di tale iniziativa per ambire a diventare un centro di formazione specialistica in ambito mediterraneo. I porti di nuova generazione, infatti, non devono occuparsi solo di favorire la crescita dei traffici ma perseguono nuove finalità tra le quali quella di un forte legame con le università ed i centri di ricerca per contribuire concretamente alla formazione di nuove professionalità e creare i presupposti di uno sviluppo, innovativo e sostenibile, imprenditoriale ed occupazionale”.

Leggi anche:

  1. Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale-Università: nuovo curriculum “Trasporti marittimi e logistica portuale”
  2. Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale: Iscrizioni aperte fino al 10 settembre all’ITS Marco Polo Academy
  3. Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio: Approvazione del Rendiconto Finanziario 2018
  4. L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio: inaugura il ‘BALAB in Porto’
  5. Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio: Di Blasio alla guida della segreteria

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=67773

Scritto da Redazione su set 30 2019. Archiviato come Italia, Legislazione, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab