Home » Ambiente, Italia, Legislazione, Nautica, News » Assoporti promuove la sostenibilità: Al centro la semplificazione delle procedure e dei linguaggi

Assoporti promuove la sostenibilità: Al centro la semplificazione delle procedure e dei linguaggi

Roma– “La parola d’ordine è semplificare”. Con questa premessa, l’Associazione dei Porti Italiani con il suo Presidente Daniele Rossi scende in campo per avviare un percorso di promozione di iniziative ambientali tese alla semplificazione.

“Una semplificazione che dovrà interessare diversi ambiti,” prosegue Rossi, “da quello normativo, sul quale siamo impegnati quotidianamente nelle sedi ministeriali per trovare soluzioni e fornire suggerimenti in tema di dragaggi e piani regolatori; a quello della comunicazione, che deve avere basi scientifiche, ma essere fruibile da tutti. Con questo, intendo che anche la comunicazione dovrà essere sostenibile da un punto di vista lessicale, per raggiungere tutti.”

Nei giorni scorsi, le Autorità di Sistema Portuale con i propri tecnici addetti alle attività di comunicazione e promozione, si sono riuniti presso Assoporti per la pianificazione delle attività 2020, e in questo contesto la sostenibilità è stata al centro del dibattito. L’obiettivo è quello di diffondere la conoscenza e la cultura della tutela dell’ambiente, con particolare riferimento al sistema costiero e portuale. Nel contesto dei carburanti alternativi, rientra in particolare l’attività di integrazione sociale dei porti e rapporto porto-città.

Questo processo rientra pienamente anche negli obiettivi posti dalle Nazioni Unite in tema di sostenibilità (i cosiddetti Sustainable Development Goals).  A questo fine, si prevede di organizzare un evento a Roma nel primo quadrimestre del 2020 con il coinvolgimento di ministeri, istituzioni e operatori. Concludendo, Rossi ha aggiunto, “Oggi la sensibilità verso i temi ambientali e sociali è alta e chi svolge un’attività economica deve condividere un percorso di consapevolezza verso una maggiore “sostenibilità” dell’impresa. In Assoporti abbiamo iniziato a dare i primi segnali di cambiamento verso una maggiore sostenibilità  eliminando l’uso della plastica ed utilizzando soltanto materiali riciclabili. Si tratta di piccoli passi, ma sono segnali di cambiamento.”

Leggi anche:

  1. Assoporti sostiene proposta di semplificazione per coordinamento Zes e Zls
  2. L’Assemblea degli associati di Assoporti promuove una nuova struttura associativa per far fronte ai cambiamenti del mondo portuale e marittimo
  3. Velocizzazione e semplificazione procedure: l’AdSP punta sulla digitalizzazione
  4. Corridoi doganali: la semplificazione delle procedure secondo Grasso
  5. Mare: più semplificazione e più sostenibilità nei porti italiani. Al via intesa Assoporti-Unioncamere

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=71541

Scritto da Redazione su dic 22 2019. Archiviato come Ambiente, Italia, Legislazione, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab