Home » Ambiente, Italia, Nautica, News » Acquacoltura: il sito del PO Feamp come punto di riferimento tematico per raccontare il settore

Acquacoltura: il sito del PO Feamp come punto di riferimento tematico per raccontare il settore

Proseguono le attività di comunicazione sull’acquacoltura progettate dal MiPAAF. Dopo la diffusione della campagna tematica “Acquacoltura. Un’impresa trasparente” e dei materiali di comunicazione per la divulgazione delle parole e dei numeri che descrivono il comparto, il sito del PO Feamp, il fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, punta ora a diventare un riferimento per il racconto aggiornato del settore

ROMA - Notizie, interviste, approfondimenti. Il sito del programma operativo Feamp, il Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca, (https://pofeamp.politicheagricole.it/it/) mira a diventare un punto di riferimento per il racconto aggiornato sull’acquacoltura in Italia. L’obiettivo della Direzione Generale della Pesca Marittima e dell’Acquacoltura del MiPAAF, in qualità di Autorità di Gestione del fondo, è offrire un approfondimento verticale sul comparto acquicolo, dopo il lancio della campagna “Acquacoltura. Un’impresa trasparente”, trasformando la pagina online dedicata al tema in un punto di aggregazione di contenuti con una attenzione particolare alle innovazioni e all’evoluzione del settore (https ://pofeamp.politicheagricole.it/it/comunicazione/acquacoltura-unimpresa-trasparente/).

La linea di comunicazione avviata parte da una consapevolezza: l’acquacoltura sostenibile non è più oggi un’alternativa produttiva ma una esigenza e al contempo una risposta al progressivo svuotamento della fauna marina. Molto però c’è ancora da fare in termini comunicativi per diffondere contenuti corretti e informazioni chiare destinate a pubblici diversi. Per questa ragione, con l’intento di contribuire a un processo divulgativo articolato e di lungo termine, il MiPAAF mira oggi ampliare la comunicazione tematica digitale per fornire risposte alle più ampie esigenze informative degli operatori del settore, delle imprese e, non da ultimo, dei consumatori.

Concorrono al raggiungimento dell’obiettivo informativo le interviste raccolte nel contesto di AquaFarm2020, la mostra convegno internazionale dedicata all’acquacoltura tenutesi nelle scorse settimane a Pordenone, e ora disponibili sul sito e sul canale YouTube del fondo. I video, realizzati nell’intento di offrire una panoramica sui trend di settore, riguardano in particolare la ricerca in corso, le innovazioni tecnologiche e le riflessioni di alcuni esperti sulla capacità dell’acquacoltura di contribuire a una filiera alimentare sicura e tracciata. Non solo. Tra i vantaggi per i consumatori emersi dalle interviste appare rilevante la capacità dell’acquacoltura di fornire prodotti freschi e accessibili anche in termini di valore economico.

Nell’ottica, infine, di contribuire a una conoscenza diffusa in materia, per il superamento degli ostacoli comunicativi legati all’allevamento ittico, nella pagina web dedicata è possibile accedere all’approfondimento tematico verticale progettato per rispondere alle principali esigenze informative degli utenti fornendo una panoramica sui metodi, gli ambienti, i numeri e gli scenari futuri dell’acquacoltura.

La creatività, la produzione video e l’aggiornamento tematico sono a cura del RTI che si occupa delle attività di informazione e comunicazione del programma per conto dell’AdG del Mipaaf (direzione PEMAC IV) composto da FPA srl e Kitchen coop.

Leggi anche:

  1. “Acquacoltura, un’impresa trasparente”, al via la campagna tematica del Mipaaf dedicata al settore
  2. Tavola rotonda a Napoli dedicata al settore della pesca nell’ambito del FEAMP 2014-2020
  3. IL PO FEAMP ALLA RIUNIONE ANNUALE DI RIESAME TRA COMMISSIONE EUROPEA E STATO ITALIANO
  4. IL PO FEAMP INCONTRA IL TERRITORIO: A CHIOGGIA IL PRIMO APPUNTAMENTO DI INFORMAZIONE-FORMAZIONE SULLE OPPORTUNITÀ APERTE
  5. PESCA E ACQUACOLTURA, LE OPPORTUNITÀ DEL FEAMP 2014–2020

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=73872

Scritto da Redazione su mar 16 2020. Archiviato come Ambiente, Italia, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab