Home » Italia, Nautica, News » THE ITALIAN SEA GROUP sottoscrive un contratto di finanziamento fino a 20 milioni di euro con UniCredit e Deutsche Bank a supporto del piano pluriennale di investimenti

THE ITALIAN SEA GROUP sottoscrive un contratto di finanziamento fino a 20 milioni di euro con UniCredit e Deutsche Bank a supporto del piano pluriennale di investimenti

Marina di Carrara- The Italian Sea Group, uno dei più importanti player internazionali della nautica di lusso, ha sottoscritto con UniCredit  e Deutsche Bank un contratto di finanziamento per un importo massimo fino a 20 milioni di euro a supporto del piano pluriennale di investimenti.

Il finanziamento consentirà a The Italian Sea Group di ampliare gli spazi produttivi permettendo all’azienda di incrementare la capacità produttiva del cantiere, e di ampliare le attività di refitting che vengono effettuate nel bacino di carenaggio utilizzato insieme alle banchine e alle altre facilities presenti all’interno del cantiere.

Situato nel cuore del rinomato distretto italiano della nautica, il cantiere di The Italian Sea Group a Marina di Carrara, ricostruito su un’area di oltre 100mila metri quadrati di cui 30mila dedicati all’attività di refitting, vanta oggi facilities uniche al mondo: 2500 metri di banchina e 200 metri di bacino di carenaggio, spazi produttivi che ne fanno la più grande struttura nautica del Mediterraneo e che hanno consentito, negli anni, di sostenere l’incremento dimensionale delle commesse; 11 distinte aree produttive, 1.000 tonnellate di capacità di sollevamento  e chiatta galleggiante per sollevamento di megayacht fino a 100 metri, con portata di 2.700 tonnellate.

Con questo finanziamento UniCredit e Deutsche Bank contribuiranno a sostenere i progetti di sviluppo dell’azienda, che attualmente impiega circa 300  dipendenti diretti e ha un indotto di altri 800 collaboratori sul territorio.

“Sono molto orgoglioso di avere due partner importanti come UniCredit e Deutsche Bank – commenta Giovanni Costantino, Presidente di The Italian Sea Group – che credono nei nostri piani di sviluppo, nella solidità dell’azienda e nella nostra capacità di guardare concretamente al futuro per cogliere le opportunità che ci offre il mercato. In un contesto difficile come quello attuale abbiamo confermato tutti i programmi di investimento che avevamo pianificato, a conferma della nostra forza e delle caratteristiche che in poco più di un decennio ci hanno reso uno dei maggiori player a livello internazionale nel nostro settore”.

“Questa operazione di finanziamento – sottolinea Andrea Burchi, Regional Manager Centro Nord UniCredit – testimonia l’impegno di UniCredit nell’accompagnare le imprese del territorio nella realizzazione dei propri piani di sviluppo. Oggi sentiamo ancor di più la responsabilità di continuare a garantire tutto il nostro sostegno all’economia del Paese e di rafforzare il nostro intervento a favore delle eccellenze del Made in Italy”.

Leggi anche:

  1. Firma finanziamento BEI da 120 milioni di Euro
  2. Porto Torres: cantieri aperti e milioni di euro di investimenti
  3. Porto di Genova: al Vte investimenti per 100 milioni di euro
  4. Porto di Trieste: finanziamento di 15,8 milioni di euro per la Piattaforma logistica
  5. Grimaldi Group: 28 milioni di euro dalla Bei

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=75411

Scritto da Redazione su mag 13 2020. Archiviato come Italia, Nautica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab