Home » Italia, News » Amenta presidente del C.I.R.M.

Amenta presidente del C.I.R.M.

IL 7 marzo 2011, il Consiglio di Amministrazione del Centro Italiano Radio Medico ha nominato il professor Francesco Amenta presidente per il triennio 2011-2013. E’ laureato in Medicina e Chirurgia, specializzato in Neurologia e professore ordinario in servizio presso la Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute all’Università di Camerino, dove è responsabile del Centro Ricerche Cliniche, Telemedicina e Telefarmacia. Amenta è un uomo del C.I.R.M., dove è stato medico di guardia dal 1979 al 1984; e dal 2004 è direttore scientifico. Succede a Guglielmo Marconi, primo presidente del C.I.R.M., che offrì la possibilità di dare assistenza medica alle navi tramite i sistemi di telecomunicazioni – radiotelegrafia- all’inizio del 1898. In quegli anni vengono istallate le prime stazioni radio- costiere e le navi vengono dotate di stazioni-radio. Il C.I.R.M. vero e proprio nasce nel 1935 e da allora, dalla propria sede di Roma, in Via dell’Architettura, 41, assiste h24 e per tutti i giorni dell’anno, fornendo consigli medici, sia in italiano che in inglese, navi ed aerei senza medico a bordo. A bordo delle navi da carico infatti, non sono disponibili medici o personale paramedico specializzato, per cui si deve ricorrere alla tecnologia (telemedicina) per il trattamento di malattie o infortuni; è chiaro che i comandanti ed ufficiali della navigazione hanno dei certificati di medical care e qualche pratica di primo soccorso; ma tutto ciò non è sufficiente in casi più importanti. Su navi passeggeri, la salute è garantita da medici e dalla presenza di ospedale a bordo. Il C.I.R.M. è in pratica “la guardia medica” della salute dei naviganti, di tutte le nazionalità ed in navigazione in tutti i mari del mondo; esso rappresenta il Telemedical Maritime Assistance Service (TMAS). Tempo fa si parlava di una sua eventuale abrogazione, visto il progredire delle tecnologie di comunicazione satellitare e televisive che con semplici “cam” possono permettere una connessione nave-terra e viceversa. Ma l’uomo non può essere sostituito, almeno in questi casi. Oltre al presidente Amenta, il Consiglio di Amministrazione del C.I.R.M. è composto dall’Ammiraglio medico Agostino Di Donna e dal professor Sergio Pillon; dal Alessandro Franchi rappresentante del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dalla professoressa Maria Carla Gilardi rappresentante del Ministero della Salute.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Nessun articolo correlato.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=298

Scritto da Abele Carruezzo su mar 11 2011. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab