peyrani
Home » Internazionale, News » Maritime and Coastguard Agency and maritime safety

Maritime and Coastguard Agency and maritime safety

Nel periodo di aprile e maggio ultimo scorso sono iniziate le attività di monitoraggio delle criticità operative nel garantire più sicurezza marittima da parte delle Autorità del UK. La Guardia Costiera britannica, la MCA, durante il controllo e la valutazione  nei confronti della Royal Yachting Association (RYA), ha sottolineato la sua principale preoccupazione, cioè quella relativa all’informazione completa di MCA su tutti i servizi compresi quelli di ricerca e soccorso.

Da parte sua la RYA ha  manifestato l’impegno continuo fra i propri soci a migliorare la sicurezza marittima e la comunicazione vocale in VHF. Tuttavia, questi incontri hanno lo scopo di migliorare il coordinamento e la gestione delle attività di ricerca e soccorso, al fine di ovviare alla mancanza di interoperabilità tra i Centri di coordinamento Rescue, migliorandone le prestazioni.

Il responsabile della navigazione della RYA, Carruthers Stuart, ha dichiarato che la comunicazione sia educativa ed istruttiva sulla sicurezza marittima, grazie al nostro team di istruttori, è migliorata; inoltre ha avanzato una serie di punti critici riguardanti l’ambiente operativo delle barche, soprattutto durante le fasi di evoluzione e delle andature veliche, dove si chiede qualità dei servizi di coordinamento per la sicurezza marittima.

Il RYA ritiene inoltre che sia fondamentale che il nuovo sistema di controllo sia incentrato sui risultati e sostenuto da procedure flessibili, sufficientemente agili, per far fronte alla crescente complessità e pressione delle autorità marittime del Regno Unito nei confronti del diporto nautico. Il periodo di consultazione si è concluso la settimana scorsa; i soci hanno risposto ai questionari di valutazione ed ora si aspettano le risposte da parte della MCA.

Corrispondente da Londra
Em. Carr.

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Nautica da diporto inglese e la Maritime Labour Convention
  2. Safety at Sea International Awards 2011
  3. Mediterranean Maritime cooperation

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=1360

Scritto da Emanuela Carruezzo su giu 1 2011. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab