peyrani
Home » Italia, News » Savina Caylyn: corteo di barche a Procida

Savina Caylyn: corteo di barche a Procida

«Procida non si ferma». Si è espresso così il sindaco di Procida, Vincenzo Capezzuto, alla partenza del corteo di barche che si appresta a fare il giro dell’isola, per riportare l’attenzione sui marittimi della Savina Caylyn sequestrati dai pirati.

Il corteo ha preso il via alle 12.30 dallo specchio d’acqua di Marina Corricella, dove si sono radunate le barche che per l’occasione esporranno un drappo bianco. Una delegazione di barche è arrivata anche dal comune flegreo di Monte di Procida.

Il corteo farà il giro dell’isola passando davanti ai lidi, che chiuderanno gli ombrelloni e leggeranno un comunicato consegnato loro dagli organizzatori della manifestazione. È la seconda in pochi giorni, dopo quella nel porto di Procida del 13 agosto che ha visto la partecipazione di 3mila persone.

«Finora risposte chiare non ne abbiamo avute – aggiunge Capezzuto -. Aspettiamo un segnale da parte della società armatrice, nel contempo abbiamo organizzato un consiglio comunale che si svolgerà il prossimo 30 agosto e invitiamo i rappresentanti del governo a partecipare.

Il nostro invito va al Presidente della Repubblica e al presidente del Consiglio affinchè vengano qui a Procida, sarebbe un bellissimo segnale di solidarietà», conclude il sindaco.

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Savina Caylyn: la protesta di Procida
  2. Savina Caylyn: domani la manifestazione a Procida
  3. Savina Caylyn: La Russa invia la Doria ma esclude blitz
  4. Savina Caylyn: La Russa assicura massima attenzione
  5. Demolire barche: problema poco sostenibile

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3341

Scritto da Salvatore Carruezzo su ago 16 2011. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab