peyrani
Home » Internazionale, News » Una “Suezmax” tanker segue la short Route del Mar del Nord

Una “Suezmax” tanker segue la short Route del Mar del Nord

Per la prima volta nella storia delle navigazioni, una nave petroliera, la “Vladimir Tikhonov”, della classe “ Suezmax”, il 20 agosto 2011, dopo aver caricato 120.000 tonnellate di gas condensato, destinato ai mercati del Sud – East asiatico, ha scelto di navigare seguendo una rotta più breve dall’Europa all’Asia, lungo la costa settentrionale russa.

La nave di proprietà della Società armatrice Sovcomflot, è stata noleggiata dalla Novatek che è il secondo produttore russo di gas naturale. La nave/cisterna, “Vladimir Tikhonov”, ha una portata lorda di oltre 162.000 tonnellate e dimensioni Suezmax, cioè: 280 metri di lunghezza fuori-tutto, 50 metri di larghezza massima e con un pescaggio di 13 metri.

Sarà scortata da due navi rompighiaccio a propulsione nucleare: il “50 Years of Victory”  e lo “Yamal”. Secondo Vladimir Arutyunyan, della Rosatomflot, questa è la nave più grande ad essere scortata da navi rompighiaccio nucleare. La nave rompighiaccio “Yamal” aspetterà la petroliera e l’altro rompighiaccio al largo delle Isole della Nuova Siberia, dove ci sarà più ghiaccio, seguendo un itinerario già collaudato.

“I comandanti dei rompighiaccio hanno già avuto esperienza di pilotaggio a diverse grandi petroliere, ma ora è giunto il momento più favorevole per un passaggio nella Rotta del Mare del Nord (NSR Northern Sea Route), perché non esiste ancora ghiaccio pesante e spesso, in questo periodo”, ha detto Arutyunyan con il suo comunicato del 25 agosto scorso.

Così, ad una media di 13-14 nodi, la nave/cisterna navigherà seguendo la NSR per 8/9 giorni, e dopo procederà per il suo porto di destinazione in Thailandia. Nel mese di luglio scorso, anche la petroliera “STI Heritage”, della classe Panamax, con un carico di 61.000 tonnellate di gas condensato, ha navigato per la rotta del Mare del Nord  in soli otto giorni, battendo il record di velocità lungo questo itinerario. La Società Novatek prevede di distribuire un totale di 420.000 tonnellate di gas condensato attraverso la NSR durante l’ultimo periodo del 2011.

Abele Carruezzo

 

Foto: shelfflot.com

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porti del Nord Sardegna: calo vicino al 30% per i passeggeri ad Olbia
  2. Marina del Benin sventa attacco pirateria alla petroliera Gotland Sofia
  3. La Russia naviga il Mare Artico
  4. Aumenta la crisi nei porti del Nord Sardegna
  5. Ancora crisi per i porti del Nord Sardegna: a maggio diminuiscono i passeggeri

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3637

Scritto da Abele Carruezzo su set 1 2011. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab