peyrani
Home » Internazionale, News » Pirateria: europarlamentari chiedono mobilitazione UE

Pirateria: europarlamentari chiedono mobilitazione UE

Su iniziativa dei vicepresidenti italiani del Parlamento europeo, Roberta Angelilli e Gianni Pittella, 53 europarlamentari hanno inviato una lettera all’alto rappresentante per la Politica Estera dell’Unione, Catherine Ashton, per chiedere di «attivarsi al massimo, in coordinamento con il governo italiano e gli altri governi interessati, per acquisire informazioni e favorire ogni iniziativa risolutiva per il rilascio degli ostaggi ancora in mano ai pirati rapiti nelle acque del Africa orientale e meridionale e dell’Oceano indiano».

Secondo gli ultimi dati comunicati dalla flotta navale che opera nell’ambito della missione Ue al largo del Corno d’Africa, del Golfo di Aden e nell’Oceano Indiano, si legge in un comunicato, sarebbero 17 le navi attualmente sequestrate da pirati, con circa 375 membri dell’equipaggio presi in ostaggio.

Si tratta di un’emergenza che cresce in maniera allarmante e che vede attualmente coinvolte anche due navi battenti bandiera italiana: la petroliera Savina Caylyn, sequestrata dai pirati l’8 febbraio 2011, e la nave cargo Rosalia D’Amato, sequestrata il 21 aprile 2011. Entrambe hanno a bordo anche membri dell’equipaggio di nazionalità italiana.

Salvatore Carruezzo

Foto: SC-Lab

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Pirateria: manifestazione per le navi sequestrate
  2. Marina del Benin sventa attacco pirateria alla petroliera Gotland Sofia
  3. Pirateria a Puntland: il sostegno di Mantica
  4. GIORNATA EUROPEA DEL MARE: “Fermare la pirateria marittima: la volontà è la strada?”
  5. International for Strategic Studies: marittimi–ostaggi dei pirati

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3667

Scritto da Salvatore Carruezzo su set 2 2011. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab