Home » Europa, News » Unione Europea: Kallas chiede nuovi investimenti sui porti

Unione Europea: Kallas chiede nuovi investimenti sui porti

Sono in arrivo da Bruxelles alcune novità per rilanciare la competitività e lo sviluppo dei porti europei: una conferenza dei servizi specifica è prevista per il 2012 e un pacchetto di nuove misure per il 2013.

Ad annunciare la tabella di marcia è stato oggi il commissario Ue ai Trasporti, Siim Kallas, in occasione della sua visita al porto di Rotterdam. L’intenzione del vicepresidente della Commissione Ue è quella di proporre nel 2013 una serie di provvedimenti, che includono misure per rendere i servizi portuali competitivi, sostenere la riduzione del peso amministrativo nei porti, ma anche migliorare la trasparenza dei finanziamenti, per evitare distorsioni nella concorrenza e incoraggiare investimenti privati.

«I porti – ha detto Kallas – sono motori dello sviluppo economico e fonte di prosperità per i nostri paesi, regioni e città. Ma nei prossimi 20 anni, centinaia dei nostri porti di mare dovranno affrontare grandi sfide in termini di produttività, necessità di investimento, occupazione e integrazione con le città e regioni portuali».

La visita a Rotterdam «rafforza la mia convinzione – aggiunge Kallas – dell’enorme potenziale di crescita dei nostri porti negli anni a venire, ma dobbiamo affrontare le strozzature per lo sviluppo e creare una politica più coerente su porti e infrastrutture marittime». Di qui la necessità di far partire nuove proposte per il settore, nel 2013.

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Cantieristica: Anci chiede l’intervento di Berlusconi
  2. Porto di Gioia Tauro: le multinazionali pronte per nuovi investimenti
  3. Infrastrutture portuali per i traffici, non per tutti i porti
  4. Politica marittima europea: occorre più cooperazione
  5. Porti laziali: investimenti per porto canale Rio Martino

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3830

Scritto da Francesca Cuomo su set 8 2011. Archiviato come Europa, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab