peyrani
Home » News » Audi Medcup: oggi occasione persa per Azzurra

Audi Medcup: oggi occasione persa per Azzurra

Vento leggero e instabile a Barcellona, dove Azzurra perde l’occasione per riagganciare Quantum in vetta alla classifica e viene passata da Bribon e Container, che riaprono i giochi. I colpi di scena non mancano nel circuito Audi MedCup, dove oggi la vittoria è andata a Container, che sembrava aver rallentato dopo un avvio di stagione molto positivo.

E’ stata dunque la volta del team tedesco a riproporsi come possibile vincitore del circuito, dopo che ieri Bribon aveva dimostrato tutta la sua voglia di far valere nelle acque di casa il guidone del Real Club Nautico di Barcellona. Il team spagnolo, con il secondo posto di oggi, ottenuto dopo una difficile partenza, si conferma come pretendente al titolo.

Quello che l’Audi Azzurra Sailing Team sta vivendo in questa fase finale dell’Audi MedCup è un momento difficile, ma se Atene piange, Sparta non ride: infatti Quantum Racing ha terminato settimo, mentre Azzurra, ottava, ha perso una buona occasione per recuperare sugli americani. A causa del vento leggero e instabile non si è potuta svolgere la seconda regata, rimandando dunque a domani la riscossa.

“Abbiamo scelto di navigare sul lato destro – ha affermato il tattico Francesco Bruni – perché appariva come la scelta giusta, tanto che la flotta dei Soto40, partita dieci minuti dopo, ha visto stravincere chi navigava a destra. Purtroppo, tra buchi di vento e onda corta, per noi è stata una giornata più difficile che per altri. Sinceramente quella di oggi è stata un’occasione persa per avvicinarsi a Quantum, ma se tornassimo indietro rifaremmo la stessa scelta, l’errore l’abbiamo fatto a metà bolina quando non ci siamo resi conto che la destra non avrebbe più pagato”.

Così si è espresso Guillermo Parada: “In giornate difficili come questa, preferisco aver mantenuto fede ai piani prestabiliti, anche se non hanno dato il risultato ricercato, piuttosto che esserci lasciati prendere dall’emozione e aver cambiato senza una vera strategia. Abbiamo lottato per partire in barca comitato e andare a destra, dove in effetti il vento ha ruotato ma la maggior pressione era un poco più a sinistra, favorendo coloro che si trovavano in quella zona, magari involontariamente.

Tuttavia noi continuiamo a lottare con determinazione”. Nell’arco di 12,5 punti si trovano ora quattro barche: Quantum, Bribon, Container e Azzurra. Domani sono previste fino a tre prove, se le condizioni meteo lo permetteranno, lasciando i giochi ancora aperti.

Foto: Nico Martinez/Audi MedCup

Leggi anche:

  1. Audi Medcup: Azzurra marcata stretta
  2. Audi Medcup: Azzurra tiene la posizione
  3. Audi MedCup: Azzurra a Barcellona per la finale
  4. Audi Medcup: Azzurra eroica a Cartagena
  5. Audi Medcup: Azzurra a Cartagena

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3987

Scritto da Redazione su set 15 2011. Archiviato come News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab