peyrani
Home » Internazionale, News » IMO news

IMO news

La Repubblica di Palau è l’ultimo Stato membro dell’IMO; in data 8 settembre 2011, ha depositato la dichiarazione di accettazione della Convenzione dell’Organizzazione Marittima Internazionale, alla presenza del Segretario Generale delle Nazioni Unite.

Con l’accettazione della Convenzione da parte della Repubblica di Palau, il numero degli Stati membri dell’IMO ha raggiunto la quota di 170, compresi gli altri tre membri associati. La Repubblica di Palau è uno Stato insulare nell’Oceano Pacifico, situato a circa 270 miglia a est delle Filippine.

Nazione giovane, nel 1994 si è resa indipendente dagli USA. La Repubblica di Palau è stata interessata dai media lo scorso marzo, per l’accordo sottoscritto con la Compagnia Sea Shepherd per il controllo della pesca illegale e per la salvaguardia della vita marina (balene, delfini, capodogli ed altri mammiferi).

IMO – International Maritime Organization – è l’agenzia specializzata delle Nazioni Unite con la responsabilità per la salvaguardia della vita umana in mare, la sicurezza della navigazione e prevenzione dell’inquinamento marino causato dalle navi.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. IMO: un po’di storia non fa mai male
  2. Cina e Brasile: no all’IMO per la salvaguardia dell’ambiente
  3. La Convenzione delle UN: anche la Svezia e la Spagna
  4. IMO dà OK per l’imbarco di guardie armate a bordo di navi
  5. News from the sea

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3976

Scritto da Abele Carruezzo su set 15 2011. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab