Home » Internazionale, News » Sequestro di una petroliera nel Golfo di Guinea: 5 ostaggi spagnoli

Sequestro di una petroliera nel Golfo di Guinea: 5 ostaggi spagnoli

Cinque marinai spagnoli si trovano a bordo di una petroliera battente bandiera cipriota catturata dai pirati ieri nel Golfo di Guinea, ha indicato oggi il ministero degli esteri di Madrid.

La nave, con un equipaggio di 23 uomini a bordo, è stata sequestrata al largo delle coste del Benin. Dall’inizio dell’ anno 19 navi sono già state attaccate dai pirati nella zona. Il Benin è confinante con il Nigeria, primo produttore africano di petrolio.

«Stiamo facendo tutto il possibile a partire dalla nostra ambasciata in Ghana per cercare di risolvere la situazione» ha precisato un portavoce del ministero degli esteri spagnolo.

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Marina del Benin sventa attacco pirateria alla petroliera Gotland Sofia
  2. Liberata la motonave Anema e Core
  3. Ancora una nave italiana in mano ai pirati
  4. Più di tre mesi sotto sequestro dei pirati
  5. Sequestro Rosalia D’Amato: ancora silenzio dai pirati

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3963

Scritto da Salvatore Carruezzo su set 15 2011. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab