Home » Italia, News » Pirateria: il Senato pensa alle scorte armate

Pirateria: il Senato pensa alle scorte armate

«Sussistono tutti i requisiti di necessità e di urgenza, affinchè il Governo emani, nella prossima seduta del Consiglio dei Ministri, il tanto atteso provvedimento antipirateria, per la dotazione di scorte armate, militari o civili, con costi a carico degli armatori, sulle navi mercantili battenti bandiera italiana.»

Lo ha dichiarato, stamattina, in Senato, Raffaele Lauro (Pdl), membro della commissione affari costituzionali del Senato. «La tragedia del sequestro della Savina Caylyn e della angosciante prigionia dell’equipaggio, nelle mani dei pirati da più di sette mesi, il cui rilascio è stato finora ostacolato dalla latitanza colpevole della proprietà della nave, sarebbe inammissibile che il sequestro di una nuova nave e di un nuovo equipaggio fosse causato dalla mancata decisione del Governo di dotare le navi mercantili di misure di difesa dissuasive».

Francesca Cuomo

Foto: Simone Rella

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. I costi della pirateria dentro la manovra finanziaria
  2. Pirateria: europarlamentari chiedono mobilitazione UE
  3. Marina del Benin sventa attacco pirateria alla petroliera Gotland Sofia
  4. Rigassificatore a Brindisi: ne ha discusso la Commissione Industria del Senato
  5. La Rosalia D’Amato in silenzio stampa

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4080

Scritto da Francesca Cuomo su set 20 2011. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab