Home » Internazionale, News » Reti da pesca mortali scoperte nel Pennington Flash

Reti da pesca mortali scoperte nel Pennington Flash

Più di una trentina di pesci morti trovati nelle reti, sono stati scoperti dall’Agenzia della pesca. Subito è stata avviata una inchiesta, dopo il ritrovamento delle reti, in uso per la pesca in mare, in un lago a Greater Manchester. Diverse reti di grandi dimensioni, circa 300 metri di lunghezza, e una  linea di 30 metri, con gli ami sono stati messi in Pennington Flash a Leigh il 11 settembre scorso. Sono stati trovati circa 30 grandi pesci persico morti.

L’Agenzia ha detto che sta portando avanti un’inchiesta sull’incidente, visto che la pesca con reti marine sul lago è illegale. Pennington Flash Country Park è gestito da Wigan per il tempo libero ed attività culturali. L’Agenzia è impegnata per cercare di identificare i responsabili.

Ian Wood, funzionario presso l’Agenzia della pesca, ha dichiarato: “Le reti da imbrocco sono estremamente efficaci e sono un mezzo distruttivo di cattura del pesce e possono essere molto dannose per particolari specie di pesci. L’Agenzia prende molto sul serio reati come questo su Pennington Flash. Stiamo lavorando per individuare la provenienza di questa rete illegale, trovare i responsabili, per prendere  azioni punitive contro i responsabili”.

Corrispondente da Londra
Em. Carr.

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Africa: tassare la pesca straniera per proteggere quella nazionale
  2. Regione Marche: per pesca e acquacoltura 1,5 milioni di euro
  3. Bloccata la pesca del tonno rosso
  4. Pesca sportiva: serve una dichiarazione in Capitaneria
  5. Arriva il Piano di gestione per la pesca controllata

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4141

Scritto da Emanuela Carruezzo su set 22 2011. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab