peyrani
Home » Internazionale, News » Golfo di Aden: ricambio fra pattugliatori militari russi

Golfo di Aden: ricambio fra pattugliatori militari russi

La task naval force russa si dà il cambio nel Golfo di Aden per proseguire l’attuale missione anti-pirateria al largo delle coste somale. Lo ha annunciato un dispaccio del Ministero della Difesa russo.

Il portavoce ministeriale ha comunicato che la task force si trova ora in navigazione nell’Oceano Indiano e comprende una cacciatorpediniere, la Udaloy, la petroliera Butoma per i rifornimenti in mare ed il rimorchiatore Fotiy Krylov per eventuali recuperi.

La task force precedente ha pattugliato la zona dal 17 giugno ed è riuscita a scortare undici convogli -  38 navi – commerciali provenienti da diversi paesi lungo le rotte di navigazione nel Golfo di Aden e del Mar Rosso, concludendo la sua missione anti-pirateria nel Golfo di Aden a metà settembre.

La Marina Militare  russa ha mantenuto la propria presenza al largo delle coste somale da ottobre 2008, con navi da guerra che operano a rotazione.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Fincantieri: a Castellammare iniziati i lavori per i pattugliatori
  2. Sequestro di una petroliera nel Golfo di Guinea: 5 ostaggi spagnoli
  3. Pirateria: europarlamentari chiedono mobilitazione UE
  4. Porto di Bari: pronti all’accoglienza dei russi
  5. Uno skiff di pirati ha attaccato un “mammut” italiano

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4306

Scritto da Abele Carruezzo su set 28 2011. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab