Home » Italia, News » Nicastro: “Puglia al servizio del Corridoio 8″

Nicastro: “Puglia al servizio del Corridoio 8″

“Le piattaforme petrolifere per la coltivazione degli idrocarburi in Adriatico sarebbero come delle portaerei diversamente armate e i mega impianti offshore una negazione del concetto di sostenibilità ambientale insito nell’idea di energia rinnovabile.

Il nostro dovere istituzionale è di vigilare in questo campo”. Così Lorenzo Nicastro, assessore regionale pugliese alla Qualità dell’Ambiente ha esordito nel suo intervento ad EcoBiz ExpoTech 2011 a Tirana, prima di proseguire per Skopje.

“Riteniamo irrinunciabile proseguire nello sfruttamento delle fonti rinnovabili come pure la necessità di puntare – ha aggiunto l’assessore parlando dinanzi ai numerosi imprenditori pugliesi presenti in sala -  ad un quadro di riferimento più organico rispetto a quello in cui la nostra regione ha vissuto il boom degli ultimi anni”.

“Impianti sui tetti e sulle superfici utili di edifici pubblici e privati: questo è il nostro obiettivo. Una fitta rete di produzione di energia pulita che non deturpi il territorio e alimenti le nostre città e le nostre attività industriali. E’ questa la svolta culturale su cui stiamo lavorando in Puglia – ha concluso l’assessore – e che vorremmo condividere, con l’apporto delle imprese della nostra regione, con i paesi balcanici del Corridoio VIII”.

Leggi anche:

  1. Regione Puglia: no alle trivellazioni in mare
  2. Goletta Verde: raccolte 821 tonnellate di oli lubrificanti usati in Puglia
  3. Goletta Verde è in Puglia
  4. Tassa di soggiorno: l’Anci Puglia boccia il provvedimento
  5. La Puglia “Corsara” dimentica i “corsari”

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4775

Scritto da Redazione su ott 17 2011. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab