peyrani
Home » Internazionale, News » TRANSAS: la gestione delle flotte

TRANSAS: la gestione delle flotte

Con una economia marittima globalizzata, gestire una flotta di navi impegnate su itinerari marittimi di tutto il mondo, oggi, diventa complesso. Non solo conoscere le loro posizioni in navigazione ed in porto, ma le comunicazioni tra società armatoriale e comando- nave diventano sempre più importanti e dirette, soprattutto nel campo dei programmi di gestione-nave.

La Transas Marine, da sempre al servizio del processo del trasporto marittimo per la sicurezza della navigazione, ha messo a punto una nuova versione del suo software SSAS – Tracking (Ship Security Alert Systems) per la vera e propria gestione delle navi e per il servizio della loro tracciabilità su qualunque rotta, in un qualunque istante ed in qualunque way-point: la Fleet View On Line 3.11.

Tramite questa nuova versione, la Transas Marine offre agli utenti l’accesso a tre modalità di rappresentazione grafica elettronica; tramite una copertura mondiale di rappresentazione grafica, si può scegliere la desiderata tramite la Open Steet Maps generata dal servizio Web Map.

Cioè, la Web Map Service permette di caricare e visualizzare immagini “geo-referenziate” (generate da un mappa-server che utilizza dati provenienti dal database GIS = Geographic(al) Information System = sistema informativo computerizzato che permette l’acquisizione, la registrazione, l’analisi, la visualizzazione e la restituzione di informazioni derivanti da dati geografici “geo-riferiti”), comprese previsioni meteo, immagini satellitari, immagini di zone e porti industriali, ed altro per l’utenza più vasta oltre a quella marittima.

E’ prevista, per questa nuova versione, una funzione di monitoraggio per l’area A4 (regioni polari oltre la latitudine di 70° nord o sud), disponibile per le navi dotate di un SAILOR H4122 SSAS Iridium. Il software, di cui parliamo, è protetto con un certificato digitale per garantire il livello di sicurezza, soprattutto quando lo si utilizza per la gestione della flotta.

Le funzioni operative: rappresentazione grafica della posizione della flotta; le tracce-nave; comandi ed informazioni al terminale; rappresentazione delle zone-utente e modifica degli allarmi; time sheet; reports flotta, traccia e log SSAS; oltre alla versione mobile del sito Fleet View On Line, già disponibile per smartphone e tablet.

Oltre alle funzioni prettamente nautiche, è possibile gestire economicamente le merci dislocate su quella particolare nave; come pure controllare, per motivi di sicurezza marittima, le prestazioni dell’equipaggio, ottimizzando i parametri del viaggio, diminuendo i costi della traversata. E’ chiaro che con questa nuova versione Transas della Fleet View On Line è possibile avere la tracciabilità di una nave sequestrata dai pirati.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. La Camera delle Spedizioni Marittime del Regno Unito adotta “manuali” per la riduzione delle emissioni di carbonio
  2. La Convenzione delle UN: anche la Svezia e la Spagna
  3. La gestione delle infrastrutture: la relazione di Riccardo Fuochi
  4. Gestione tecnica portuale e security: la relazione dell’ammiraglio Felicio Angrisano
  5. Arriva il Piano di gestione per la pesca controllata

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5454

Scritto da Abele Carruezzo su nov 18 2011. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab