Home » Internazionale, News » Passaggio a Nord Ovest: il porto di Vancouver crescerà

Passaggio a Nord Ovest: il porto di Vancouver crescerà

L’Autorità Portuale di Vancouver è convinta che il riscaldamento globale del nostro pianeta consentirà di navigare, in estate per il Passaggio a Nord Ovest, attraverso il Mare Artico canadese, comportando benefici allo sviluppo di tutta la costa occidentale del Canada.

Ne è entusiasta per prima la società londinese di noli internazionali Weekly, che in tutti i convegni di settore, va proponendo il porto di Vancouver come priorità per business futuro, facendosi garante della nuova infrastrutturazione  del porto stesso. Se si manterranno le temperature riscontrate negli ultimi 10 anni, e se il riscaldamento globale sarà sempre più vero, proprio la Russia ed il Canada saranno i Paesi che più ne beneficeranno, trasformando vaste aree da pascolo di alce a campi di seminativi.

Il rapporto presentato in Autorità portuale di Vancouver, la scorsa fine di novembre, prevede una strategia a lungo termine, che si basa sulla “grande transizione” di uno scenario che permetterà il passaggio verso un modello di sviluppo “post-indistriale/post-carbone” tra il 2030 ed il 2050.

Questo scenario prevederà  un futuro roseo per il trasporto marittimo e per le industrie, carbonio-friendly, connesse, garantendo approvvigionamento della supply chain proprio attraverso il porto di Vancouver,  preferendo la  seaway, rispetto ad altre modalità di trasporto.

Per il medio termine, tutto dipenderà dalla definizione della data di “zero-carbonio supply chain”; e comunque, il rapporto dell’Autorità prevede successi  per il porto dal 2012-2030, nonostante le difficoltà economiche globali. in base alla sua capacità di crescere e capacità di costruire relazioni globali.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porti del Nord Sardegna: il traffico diminuisce del 23%
  2. Porti del Nord Sargena: monitoraggio dell’aria a Porto Torres e Olbia
  3. Porti del Nord Sardegna: parte da Porto Torres il progetto Green Port
  4. La nave cilena della “tortura” visita North Vancouver ed accende la protesta
  5. Porto di Genova: avviato progetto “Il porto del Nord Ovest”

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5834

Scritto da Abele Carruezzo su dic 7 2011. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab