Home » Internazionale, News » SINGAPORE SURVIVAL THROUGH INNOVATION: Prospettive nello Shipping

SINGAPORE SURVIVAL THROUGH INNOVATION: Prospettive nello Shipping

La Singapore Maritime Week, dal 22 al 27 aprile 2012, si riempie di “people, ideas, opportunities”con l’annuale meeting internazionale della BIMCO (Baltic and International Maritime Council).Tutti i segmenti del processo del trasporto marittimo stanno vivendo una transizione particolarmente impegnativa.

I mercati finanziari, dalla crisi del 2008, stanno portando il settore marittimo ad un bivio particolarmente decisivo; da un lato si sventola la bandiera “green” issata dalle costruzioni navali alle energie per la propulsione navale rinnovabili e sostenibili e dall’altro vi sono compagnie di navigazione ed armatoriali che difficilmente riusciranno a superare questo nuovo periodo.

D’altronde, quando si è convinti che si possa fare poco per invertire la tendenza  del mercato, allora per lo shipping è il momento giusto da dedicare alla riflessione per innovare strategie capaci di affrontare la nuova situazione di uno scenario in continua e complessa evoluzione. Ed allora la BIMCO ha organizzato momento di studio dentro la settimana marittima di Singapore, martedì 24 aprile, dal titolo suggestivo: “Survival through Innovation”.

L’obiettivo del convegno è portare l’industria dello shipping a pensare, “thinking”, in modo seriamente innovativo: ad iniziare dalle nuove modalità di finanziamento dell’armamento navale; orientare lo sviluppo tecnologico delle costruzioni e della conduzione delle navi, oltre alla new vision management dell’industria marittima. Per il segretario generale della BIMCO, Torben Skaanild, l’economia è fatta di “cicli” e la corrente del business cambierà portando a nuovi orizzonti di successo per il trasporto marittimo; ma nel frattempo: “focuses attention on a number of vital issues which shipping people need to consider as they take their businesses forward”; occorre innovare in tutti i segmenti dello shipping per un futuro duraturo dell’industria marittima.

Il convegno cercherà di ispirare tutti i partecipanti a stabilire le nuove basi di relazioni industriali per affrontare il presente ed avere prospettive concrete per il futuro; sostanzialmente occorrono soluzioni interessanti e commercialmente valide e praticabili per le attività quotidiane sia a terra che a bordo di navi, senza perdere le opportunità per lavorare meglio e con maggiore profitto.

 

Abele Carruezzo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=8735

Scritto da su Apr 19 2012. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab