Home » Italia, News » Italia e Francia insieme per rilanciare le economie costiere

Italia e Francia insieme per rilanciare le economie costiere

Storico incontro a Venezia  tra il presidente della commissione ICOMIA  per i porti turistici e presidente di Assomarinas (Associazione Italiana Porti turistici aderente ad UCINA Confindustria Nautica e a Federturismo) Roberto Perocchio ed il presidente della Federazione Francese dei Porti Turistici Serge Pallares, accompagnato dal Vicepresidente Renee Gaudino e dal segretario Gregory Goddard, finalizzato alla definizione del rafforzamento del ruolo dell’organizzazione francese nell’ambito dell’organizzazione mondiale dei porti turistici.

Il Presidente Pallares , in tale occasione, ha  ribadito al presidente Perocchio  il proprio pieno supporto all’Organizzazione mondiale con  la programmazione di una presenza molto attiva ed assidua all’interno di Icomia anche  in considerazione della  dimensione ormai globale della nautica da diporto, settore questo  che manifesta problemi e tendenze di carattere sovrannazionale in un mondo sempre piu’ piccolo ed oggi alla ricerca di standard e  soluzioni di carattere universale anche per i servizi alla navigazione da diporto che , nonostante l’attuale crisi statunitense ed europea, e’ comunque destinata ad una crescita progressiva nei nuovi paesi emergenti.

Pallares ha infatti  riconosciuto  nell’azione mondiale di Icomia “ Un prezioso strumento per l’affermazione politica del valore, della vitalita’ e della capacita’ propulsiva per le economie costiere delle imprese portuali turistiche in uno scenario internazionale in cui gli investimenti per la destinazione alla nautica da diporto di vecchi porti commerciali , militari o di aree industriali costiere dismesse stanno superando per intensità’ anche le iniziative destinate alla pesca professionale, nell’intento di riqualificare i waterfront urbani”.

“Il rafforzamento della presenza francese nell’organizzazione mondiale del settore – dichiara il presidente Perocchio – sara’ particolarmente preziosa per cogliere tutte le opportunita’ di crescita per il settore nautico che si potranno delineare non appena si allenterà la morsa della crisi finanziaria globale, anche in considerazione del delicato ruolo che il turismo costiero potrà giocare anche nel vecchio continente per l’agevolazione della ripresa economica. I frutti dell’impegno francese nello scenario internazionale risulteranno particolarmente rilevanti anche nel corso della preparazione della prossima conferenza mondiale di settore che ICOMIA  ha programmato ad  Istanbul nel maggio 2014″.

 

Massimo Bernardo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=10211

Scritto da su Giu 25 2012. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab